Magazine

Serie TV Inglesi e Americane da guardare su Netflix

Redazione

Sei alla ricerca di Serie TV Inglesi per migliorare il tuo accento British? O più semplicemente sei un fan delle produzioni del Regno Unito o degli Stati Uniti? Qualsiasi sia la tua motivazione, ecco 11 Serie TV Inglesi da guardare su Netflix

 

Dopo avervi parlato delle migliori Serie TV per imparare lo spagnolo, delle Serie TV tedesche più popolari e delle Serie TV francesi da guardare per migliorare la lingua, oggi vogliamo parlarvi di 11 Serie TV Inglesi e americane da guardare su Netflix.

 

 1. Sex Education

Questa serie britannica è una delle più in voga del momento. Uscita nel 2019 e attualmente in produzione, è ambientata in una cittadina inglese e ha per protagonista Otis, un comune adolescente, figlio di una scrittrice e sessuologa.

 

Nel corso della serie Otis scopre di avere un talento nell’elargire consigli sessuali e relazionali ai suoi compagni di scuola, al punto da reinventarsi come “terapista sessuale” all’interno dell’istituto superiore.

 

La serie, oltre a risultare leggera e piacevolissima, è molto interessante in quanto affronta il tema della sessualità eliminando moralismi e tabù, e svolgendo una riflessione critica su uno degli argomenti più universali ma al tempo stesso meno dibattuti della nostra società.

 

 

2. Sherlock 

 

Tra le serie TV inglesi degli ultimi anni, questa rientra certamente tra le più apprezzate dai fan. In un mondo pieno zeppo di iterazioni di Sherlock Holmes, Sherlock riesce a distinguersi, grazie anche al fascino sorprendente di Benedict Cumberbatch, al pazzo e stravagante Moriarty di Andrew Scott, e alla sceneggiatura serrata che riempie i suoi dieci mini-film di 90 minuti.

 

Nonostante la trama familiare – Holmes e Watson risolvono un caso irrisolvibile con un sacco di battute e alzate di occhi al cielo – ogni episodio continua a invogliare gli spettatori a indovinare, a ridere e forse a sentirsi un po’ lenti per non aver dedotto la soluzione tanto in fretta. Sherlock riesce ancora a raccontare storie criminali complesse e dare nuova vita al personaggio di 130 anni, sempre facendo l’occhiolino a Sir Arthur Conan Doyle.

 

 

3. Lovesick

 

C’è una ragione per cui molte persone non hanno visto o sentito parlare di questa serie TV inglese, e non solo per il suo nome originale. Lovesick non è un dramedy rivoluzionario, ma funziona a causa della sua narrazione non lineare e del suo ritratto realistico di quella zona grigia imbarazzante che si può formare tra l’amore e l’amicizia.

 

Dopo che Dylan viene a sapere di avere malattia sessualmente trasmissibile, è costretto a spargere la voce della diagnosi ai suoi precedenti partner sessuali. Ogni episodio è quindi un frammento della vita di Dylan insieme a quelle dei suoi due migliori amici, Luke ed Evie (interpretata da Antonia Thomas, un volto familiare per i fan di Misfits).

 

Attraverso la cronaca del passato sessuale di Dylan, Lovesick descrive i sentimenti mutevoli tra Dylan ed Evie. È una semplice commedia romantica dipinta in modo rinfrescante, con una miscela uniforme di commedia, cuore e clamidia.

 

 

4. You

You è una serie statunitense di genere thriller psicologico basata sull’omonimo romanzo di Caroline Kepnes. La storia ruota intorno a Joe, un libraio di New York, che si innamora di una sua cliente. Il suo amore, però, si rivela una vera e propria ossessione, al punto da trasformarlo in un maniaco.

 

La serie, narrata dallo stesso protagonista come in una sorta di flusso di coscienza, risulta molto intrigante, sopratutto per il contrasto che si viene a creare fra l’evoluzione della trama e la normalizzazione dell’ossessione da parte della voce narrante.

 

 

5. Black Mirror

 

Se ancora non conosci Black Mirror, preparati. Stiamo parlando di una delle Serie TV inglesi più scioccanti e per questo popolari degli ultimi anni. Definire Black Mirror “desolante” è un eufemismo, ma è questo che rende l’antologia di fantascienza così affascinante.

 

In ogni episodio ci vengono proposte delle visioni del futuro o del futuro prossimo in cui lo sviluppo della nostra tecnologia succhia-attenzione e succhia-anima è sfuggito al nostro controllo. Alcuni episodi potrebbero essere più realisticamente realizzabili di altri, ma ogni storia è agghiacciante a suo modo e ti fa venire voglia di abbassare lo schermo del tuo computer.

 

Potrebbe sembrare controproducente per Netflix produrre episodi per uno spettacolo che offre sguardi cupi alla tecnologia, ma forse è per questo che le stagioni prodotte da Netflix hanno alcuni finali più lieti. Le forti idee del creatore della serie Charlie Brooker potrebbero dissolvere ogni speranza che ti è rimasta per il futuro o  per l’umanità, ma nel modo più accattivante possibile.

 

 

6. F.R.I.E.N.D.S.

Impossibile non conoscere questa sitcom americana, che dal 1994 continua ad appassionare un enorme pubblico di tutte le età.

 

La serie ruota attorno ad un gruppo di amici di New York che, nel corso delle 10 stagioni, per un totale di 236 episodi, vive una serie di avventure e disavventure, rafforzando ogni volta il loro legame.

 

Friends è una serie ironica, divertente, ma che al tempo stesso sa commuovere, travolgere e anche far riflettere. E’ impossibile non affezionarsi ad ogni personaggio e non sentirsi un po’ tristi al termine dell’ultimo episodio.

 

 

7. The End of the F***ing World

 

The End of the F *** ing World è una commedia dark-black basata sulla serie a fumetti di Charles S. Forsman su James (Alex Lawther), un 17enne disturbato che crede di essere uno psicopatico, e la sua nascente relazione alla Bonnie & Clyde con Alyssa (Jessica Barden), una compagna di classe danneggiata da una famiglia disfunzionale.

 

Scritta da Charlie Covell e diretta da Jonathan Entwistle e Lucy Tcherniak, la serie tv inglese racconta di due adolescenti profondamente travagliati e misantropi che trovano conforto l’uno nell’altro e che sono disposti, se necessario, a commettere crimini per mantenere la loro relazione.

 

Dotato di una colonna sonora stellare, di magnifiche performance recitative e di una durata che invoglia a guardare una puntata dietro l’altra, The End of the F *** ing World è una serie squisitamente divertente, ma è anche profondamente romantica, in modo doloroso.

 

 

8. Peaky Blinders

Molto più della serie tv inglese Boardwalk Empire, questa serie della BBC dà a Cillian Murphy il ruolo protagonista di cui nessuno sapeva di aver bisogno di Tommy Shelby, capo dei Peaky Blinders e del suo clan familiare.

 

Ambientato nell’Inghilterra del primo dopoguerra, Shelby guida la sua banda mentre acquistano sempre più potere e sfuggono allo scrupoloso C.I. Chester Campbell (Sam Neill). Murphy riesce benissimo nel ruolo di capo che vuole sporcarsi le mani in prima linea.

 

 

9. Lucifer

Questa serie tv americana di genere urban fantasy, police procedural e commedia drammatica è la trasposizione televisiva dell’omonimo fumetto e ha per protagonista Lucifer Morningstar, il Diavolo in persona.

 

Egli, annoiato del suo ruolo, abbandona gli Inferi per trasferirsi a Los Angeles, dove apre un night club che ottiene molto successo. Nel corso della serie incontra una detective, Chloe, con cui instaura un rapporto profondo al punto da rendersi conto di iniziare a sviluppare dei sentimenti umani.

 

 

10.  Stranger Things

 

Stranger Things è una serie statunitense di fantascienza attualmente in produzione ambientata ad Hawkins, una cittadina dell’Indiana, negli anni Ottanta. La quiete del posto viene turbata quando Will, uno dei ragazzini protagonisti, sparisce in misteriose circostanze.

 

Da qui in avanti iniziano ad accadere fenomeni strani e inquietanti e al gruppo si unisce Undici, una ragazzina dai poteri sovrannaturali e con un passato misterioso.

 

I ragazzi, insieme alla famiglia di Will e ad Hopper, capo della polizia locale, decidono di darsi da fare per scoprire la verità e riportare la pace e la sicurezza ad Hawkins.

 

11. The Crown

The Crown è una serie tv incentrata sulla figura di Elisabetta II, regina del Regno Unito e sulla famiglia reale britannica.

 

La storia racconta la vita della Regina dal matrimonio con Filippo di Edimburgo fino ai nostri giorni, passando per gli eventi cruciali della vita della protagonista e dei personaggi intorno a lei, come la sorella Margaret e il figlio Carlo.

 

La serie ha ricevuto molto successo presso il pubblico ed è stata acclamata dalla critica, collezionando diversi premi e candidature.

 

 

Forse potrebbe interessarti: 

I migliori siti di Streaming alternativi (e gratis) per vedere il cinema da casa

 

 

Fonte: UPROXX

 

 

  • 
  •