Magazine

Serie TV Inglesi da guardare su Netflix

Redazione

Sei alla ricerca di Serie TV Inglesi per migliorare il tuo accento British? O più semplicemente sei un fan delle produzioni del Regno Unito? Qualsiasi sia la tua motivazione, ecco 11 Serie TV Inglesi da guardare su Netflix

 

Dopo aver parlato delle migliori Serie TV per imparare lo spagnolo, delle Serie TV tedesche più popolari e delle Serie TV francesi da guardare per migliorare la lingua, oggi vogliamo presentarti 11 Serie TV Inglesi da guardare su Netflix.

 

Se cerchi serie in lingua inglese, ma preferisci l’accento americano e i prodotti USA, allora puoi dare un’occhiata a queste serie tv americane, sempre su Netflix.

 

 

Serie tv inglesi su Netflix pt.1:

 1. Sex Education

 

Questa serie britannica è una delle più in voga del momento. Uscita nel 2019 e attualmente in produzione, è ambientata in una cittadina inglese e ha per protagonista Otis, un comune adolescente, figlio di una scrittrice e sessuologa.

 

Nel corso della serie Otis scopre di avere un talento nell’elargire consigli sessuali e relazionali ai suoi compagni di scuola, al punto da reinventarsi come “terapista sessuale” all’interno dell’istituto superiore.

 

La serie, oltre a risultare leggera e piacevolissima, è molto interessante in quanto affronta il tema della sessualità eliminando moralismi e tabù, e svolgendo una riflessione critica su uno degli argomenti più universali ma al tempo stesso meno dibattuti della nostra società.

 

 

2. Sherlock 

sherlock serie tv inglesi

Fat Les (bellaphon) from London, UK / CC BY

 

Tra le serie TV inglesi degli ultimi anni, questa rientra certamente tra le più apprezzate dai fan. In un mondo pieno zeppo di iterazioni di Sherlock Holmes, Sherlock riesce a distinguersi, grazie anche al fascino di Benedict Cumberbatch, al pazzo e stravagante Moriarty di Andrew Scott, e alla sceneggiatura serrata che riempie i suoi dieci mini-film di 90 minuti.

 

Nonostante la trama familiare – Holmes e Watson risolvono un caso irrisolvibile con un sacco di battute e alzate di occhi al cielo – ogni episodio continua a invogliare gli spettatori a indovinare, a ridere e forse a sentirsi un po’ lenti per non aver dedotto la soluzione tanto in fretta. La serie, uscita per la prima volta nel 2010, è arrivata a 4 stagioni.

 

Sherlock riesce ancora a raccontare storie criminali complesse e dare nuova vita al personaggio di 130 anni, sempre facendo l’occhiolino a Sir Arthur Conan Doyle.

 

 

3. Lovesick

 

C’è una ragione per cui molte persone non hanno visto o sentito parlare di questa serie TV inglese, e non solo per il suo nome originale. Lovesick non è un dramedy rivoluzionario, ma funziona a causa della sua narrazione non lineare e del suo ritratto realistico di quella zona grigia imbarazzante che si può formare tra l’amore e l’amicizia.

 

Dopo che Dylan viene a sapere di avere malattia sessualmente trasmissibile, è costretto a spargere la voce della diagnosi ai suoi precedenti partner sessuali. Ogni episodio è quindi un frammento della vita di Dylan insieme a quelle dei suoi due migliori amici, Luke ed Evie (interpretata da Antonia Thomas, un volto familiare per i fan di Misfits).

 

Attraverso la cronaca del passato sessuale di Dylan, Lovesick descrive i sentimenti mutevoli tra Dylan ed Evie. È una semplice commedia romantica di tre stagioni, dipinta in modo originale, con una miscela uniforme di commedia, cuore e clamidia.

 

 

4. Skins

 

Serie tv spopolata su MTV nel 2007, ancora attuale e capace di dirci tanto sull’adolescenza e i suoi alti e bassi: scuola, famiglia, amore, sesso, droga e altro ancora. Con le sue sette stagioni, terminate nel 2013, è in grado di raccontare uno spaccato di vita di gruppi di amici alle prese con gli ultimi due anni del liceo.

 

 

5. Black Mirror

 

Se ancora non conosci Black Mirror, preparati. Stiamo parlando di una delle Serie TV inglesi più scioccanti e per questo popolari degli ultimi anni. Definire Black Mirror “desolante” è un eufemismo, ma è questo che rende l’antologia di fantascienza così affascinante.

 

In ogni episodio ci vengono proposte delle visioni del futuro o del futuro prossimo in cui lo sviluppo della nostra tecnologia succhia-attenzione e succhia-anima è sfuggito al nostro controllo. Alcuni episodi potrebbero essere più realisticamente realizzabili di altri, ma ogni storia è agghiacciante a suo modo e ti fa venire voglia di abbassare lo schermo del tuo computer.

 

Potrebbe sembrare controproducente per Netflix produrre episodi per uno spettacolo che offre sguardi cupi alla tecnologia, ma forse è per questo che le stagioni prodotte da Netflix hanno alcuni finali più lieti. Le forti idee del creatore della serie Charlie Brooker potrebbero dissolvere ogni speranza che ti è rimasta per il futuro o  per l’umanità, ma nel modo più accattivante possibile.

 

Serie tv inglesi su Netflix pt. 2

6. Get Even

 

Si tratta di una nuovissima serie thriller della BBC uscita solo a luglio 2020 sul sito italiano di Netflix. Ambientato in una scuola privata inglese, quattro ragazze si uniscono per smascherare ingiustizie e “pareggiare i conti”. Formano un gruppo dal nome DGM (Don’t Get Mad) e il loro obiettivo è quello di ostacolare il bullismo nella scuola. Ma in seguito a un omicidio, le ragazze verranno sospettate e dovranno indagare per scoprire la verità.

 

 

7. The End of the F***ing World

 

The End of the F *** ing World è una commedia dark-black basata sulla serie a fumetti di Charles S. Forsman su James (Alex Lawther), un 17enne disturbato che crede di essere uno psicopatico, e la sua nascente relazione alla Bonnie & Clyde con Alyssa (Jessica Barden), una compagna di classe rovinata da una famiglia anormale.

 

Scritta da Charlie Covell e diretta da Jonathan Entwistle e Lucy Tcherniak, la serie tv inglese racconta di due adolescenti profondamente travagliati e misantropi che trovano conforto l’uno nell’altro e che sono disposti, se necessario, a commettere crimini per mantenere la loro relazione.

 

Dotato di una colonna sonora stellare, di magnifiche performance recitative e di una durata che invoglia a guardare una puntata dietro l’altra, The End of the F *** ing World è una serie squisitamente divertente, ma è anche profondamente romantica, in modo doloroso.

 

 

8. Peaky Blinders

 

Molto più della serie tv inglese Boardwalk Empire, questa serie della BBC dà a Cillian Murphy il ruolo protagonista di cui nessuno sapeva di aver bisogno: Tommy Shelby, capo dei Peaky Blinders e del suo clan familiare.

 

Ambientato nell’Inghilterra del primo dopoguerra, Shelby guida la sua banda mentre acquistano sempre più potere e sfuggono allo scrupoloso C.I. Chester Campbell (Sam Neill). Murphy riesce benissimo nel ruolo di capo che vuole sporcarsi le mani in prima linea. La serie è arrivata a 5 stagioni nel 2019.

 

 

9. The Crown 

 

The Crown è una serie tv incentrata sulla figura di Elisabetta II, regina del Regno Unito e sulla famiglia reale britannica.

 

La storia racconta la vita della Regina dal matrimonio con Filippo di Edimburgo fino ai nostri giorni, passando per gli eventi cruciali della vita della protagonista e dei personaggi intorno a lei, come la sorella Margaret e il figlio Carlo.

 

La serie ha riscosso molto successo presso il pubblico ed è stata acclamata dalla critica, collezionando diversi premi e candidature.

 

 

10. Dracula

 

Per gli amanti del personaggio di Bram Stoker, è arrivata su Netflix una nuova serie tv inglese dedicata al vampiro più temuto di sempre. In questa versione del celebre racconto horror vediamo approfondito anche il lato psicologico di Dracula, tra crimini violenti e vulnerabilità umana. Questa serie del 2020 è suddivisa in tre episodi dal 90 minuti.

 

 

11. Crashing

 

Se cerchi una serie tv umoristica ambientata ai giorni nostri, potresti scegliere di guardare Crashing. Dei ragazzi ventenni alla ricerca di un affitto economico accettano di lavorare come guardiani in un ospedale abbandonato.

 

In questa serie tutto ruota intorno all’incertezza e all’instabilità, tanto nella vita professionale quanto in quella sentimentale dei suoi protagonisti. Il risultato è un prodotto divertente e interessante, che con i suoi 6 episodi da poco più di 20 minuti si guarda tutto d’un fiato.

 

 

Oltre alle serie tv inglesi su Netflix…

Se sei un amante dello streaming, scopri i migliori siti di Streaming alternativi (e gratis) per vedere il cinema da casa

 

 

Fonti: UPROXX, Netflix

 

 

  • 
  •