Concorsi

“SognoRoma”: concorso fotografico per giovani tra i 18 e i 35 anni

Redazione

Scade il 1° ottobre 2022 la possibilità di partecipare a “SognoRoma”, il concorso fotografico per giovani tra i 18 e i 35 anni




Descrizione del concorso

L’Associazione Visioneroma, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma e della Regione Lazio, ha indetto il concorso fotografico “SognoRoma”, rivolto alla stigmatizzazione del degrado e alla promozione delle situazioni virtuose della città di Roma.



L’iniziativa affronta due temi principali:

  • 1 “Il degrado della città di Roma”

  • 2 “Situazioni virtuose della città di Roma”




Come partecipare

Ogni partecipante dovrà inviare due foto, esclusivamente in formato digitale, una per ogni tema proposto, dato che il concorso vuole da una parte stigmatizzare il degrado, ma dall’altra, rendere visibili le situazioni virtuose che stanno facendo crescere la città.




Le fotografie dovranno essere scattate esclusivamente nel Comune di Roma, potranno essere realizzate con qualsiasi strumento fotografico e potranno essere oggetto di post-produzione (amatoriale, in ragione della natura ludica della iniziativa).



Possono essere presentate foto scattate in periodo antecedente la data di avvio del concorso, purché realizzate nel corso del corrente anno 2022.



Destinatari

La partecipazione è aperta a tutte le persone che abbiano compiuto i 18 anni di età e non oltre i 35 anni di età



Premi

  • Primo classificato: 1.500€


  • Secondo classificato: 1.000€





Guida alla candidatura

Le immagini dovranno essere inviate via mail o tramite we-transfert all’indirizzo mail concorso.sognoroma@gmail.com sotto il titolo “PARTECIPAZIONE AL CONCORSO FOTOGRAFICO “SOGNO ROMA”, entro le ore 23.59 del 1° ottobre 2022.


Per saperne di più, leggi il REGOLAMENTO



Scadenza

ore 23.59 del 1° ottobre 2022


Project designer e manager nel no-profit con esperienza di 5 anni nel campo. Trainer e formatrice specializzata nell’educazione non formale per giovani e adulti e nell’apprendimento interculturale. Appassionata di viaggi e della cucina dei posti che visita, di fotografia, psicologia e sport.