Magazine

Lingue più difficili del mondo: quali sono e le loro caratteristiche

Redazione

Ti è mai capitato di voler imparare una nuova lingua molto lontana dalla tua? In questo articolo vedrai le 10 lingue più difficili del mondo e la loro storia.



L’apprendimento delle lingue è un modo per connettersi con persone di tutto il mondo. Scopriamo insieme alcune tra le lingue più difficili al mondo



Le dieci lingue più difficili del mondo

Russo

lingue più difficili del mondo russo


Il russo è una delle lingue europee più famose con oltre 150 milioni di parlanti in tutto il mondo.

Imparare il russo è difficile per il complicato sistema dei casi e del genere, delle diverse regole grammaticali e del diverso sistema di scrittura. È facile, infatti, commettere errori di pronuncia e di ortografia quando si impara questa lingua.



Il russo è valutato in difficoltà due su tre dal Foreign Service Institute (FSI), che classifica le lingue in base a quanto tempo impiegherebbe un madrelingua inglese medio per impararlo. Quindi a prima vista potrebbe non sembrare così difficile come alcune delle altre lingue su questo elenco.


Tuttavia, ci sono alcuni ostacoli nello studio del russo, tra cui il fatto che l’ortografia non è semplice, è piena di suoni vocalici non presenti nell’italiano e richiede l’apprendimento di un alfabeto completamente nuovo per padroneggiarlo.



Coreano

lingue più difficili del mondo coreano


Il coreano è una lingua strana in quanto non sembra essere in alcun modo correlato a nessun’altra lingua.

Ha un ordine della frase unico, una grammatica complessa, un proprio alfabeto e molte altre sfide da affrontare durante l’apprendimento. Sicuramente non sarà come nessun’altra lingua che hai imparato in precedenza.



Il coreano ha un alfabeto relativamente semplice che non richiede molto tempo, a differenza dei caratteri utilizzati nei sistemi di scrittura cinese e giapponese, quindi puoi iniziare a leggere le parole abbastanza rapidamente.

Ma essere in grado di parlare è una faccenda completamente diversa, grazie a una grammatica totalmente diversa dalla nostra e a una pronuncia carica di regole difficili da padroneggiare.


Basco

lingue più difficili del mondo islandese


Il basco è un’altra lingua isolata come il coreano. Non ha alcuna somiglianza con altre lingue intorno e sembra abbia avuto origine ai tempi dell’ultima era glaciale.

Nei secoli ha preso in prestito parte del suo vocabolario dalle lingue romanze. Questo rende per noi il basco un po’ meno impegnativo del coreano.


Il basco è scritto e parlato in modo diverso dalle altre lingue. Esistono diverse versioni di questa lingua che hanno percorso una lunga strada nella storia.

Meno di 750.000 persone parlano questa lingua, tuttavia il basco vanta ancora l’esistenza di sei dialetti distinti.

Questo è ciò che rende il basco molto difficile da imparare e scrivere rispetto ad altre lingue. Scegli quale dialetto vuoi imparare e inizia il viaggio!


Giapponese

lingue più difficili del mondo giapponese


Il giapponese è un’altra lingua difficile per tutti coloro che sono cresciuti imparando l’inglese, l’italiano o il francese, ma allo stesso tempo potrebbe essere facile per coloro che conoscono bene le lingue dell’Asia orientale.

Il giapponese è una lingua complessa a causa della sua struttura della frase, migliaia di caratteri kanji e dozzine di dialetti!



Sebbene il giapponese sia apparentemente più facile da imparare a parlare rispetto al mandarino, ha tre sistemi di scrittura indipendenti: hiragana, katakana e kanji. L’hiragana e il katakana sono due sistemi di scrittura dove l’elemento base è la sillaba e non le singole lettere. Il katakana viene utilizzato per trascrivere le parole di origine straniera, come Harry Potter, CocaCola, ecc.

Ognuno ha il suo alfabeto e migliaia di caratteri Kanji devono essere imparati prima di poter essere in grado di scrivere in giapponese.


Ungherese


La grammatica ungherese può sembrare assolutamente contorta per chi non è madrelingua. Le regole grammaticali ungheresi sono tra le più difficili da imparare al mondo: questa lingua ha infatti ben 26 casi diversi.

I suffissi dettano il tempo e il possesso e non l’ordine delle parole. È così che la maggior parte delle lingue europee affronta questo problema.



Inoltre, gli elementi derivati dalla cultura nella lingua ungherese rendono più difficile l’apprendimento.

Queste sfumature culturali, come il giapponese, rendono questa lingua ancora più difficile (quasi impossibile) da imparare da soli.

La lingua si basa più su espressioni idiomatiche rispetto ad altre lingue, quindi se alcune frasi risultano incomprensibili anche conoscendo il senso delle parole, è perché questa lingua è impregnata della saggezza popolare di chi la parla.


Finlandese


Anche se il finlandese può sembrare e suonare un po’ simile all’inglese, la sua complessità è più simile a quella dell’ungherese, con cui condivide l’appartenenza al gruppo linguistico ugrofinnico.

Inoltre, c’è quello che potresti chiamare finlandese classico o vecchio stile e poi il modo in cui i finlandesi contemporanei si esprimono, che è molto diverso.



Il modo in cui i finlandesi contemporanei si esprimono è molto diverso dagli altri. Questo è il motivo per cui è una delle 10 lingue più difficili da imparare. Se stai cercando di imparare il finlandese, preparati a entrare in un labirinto di grammatica!

Dopo la grammatica ungherese, la lingua finlandese ha la grammatica più impegnativa. Suona e assomiglia un po’ all’inglese a causa della sua pronuncia e delle sue lettere.


Islandese


Sebbene l’islandese sia lontano dalle lingue difficili di questo elenco, è comunque molto complicato.

Non è una lingua isolata, ma è parlata soltanto su una piccola isola con meno di 400.000 personealla periferia dell’Europa settentrionale.

L’Islanda si è stabilita nel IX e X secolo, e a seguito questa lingua non è cambiata molto. L’islandese non è difficile come alcune delle lingue in questo elenco. Però l’Islanda è uno di quei paesi che inventano nuove parole per oggetti di nuova invenzione invece di adottarne uno inglese o francese.



Con quattro casi e tre generi assegnati alle loro parole, oltre a molte lettere sconosciute agli italiani, l’islandese non è una passeggiata da imparare. Le parole possono anche essere molto lunghe e decifrare come pronunciarle può sfidare l’intuizione.



Le tre lingue più difficili del mondo

Polacco


La sesta lingua più popolare nell’Unione Europea e riconosciuta come lingua minoritaria in paesi come la Repubblica Ceca, l’Ungheria, l’Ucraina e la Lituania.

Il polacco è tra le lingue più difficili da imparare del mondo e di certo lo è in Europa, ha 7 casi dopo tutto! Le parole polacche sono complesse e possono essere difficili da pronunciare per i non madrelingua.



Ma almeno usa un alfabeto familiare e in effetti contiene meno suoni, in particolare per le vocali, rispetto all’inglese.

Sebbene la lingua utilizzi l’alfabeto latino, ha alcune lettere aggiuntive, un complesso sistema grammaticale e si basa molto sulle consonanti. Inoltre non ha radici in comune con la lingua Italiana, quindi per apprenderlo non ci sono molti appigli a cui aggrapparsi.


Arabo

lingue più difficili del mondo arabo


L’arabo è la regina delle lingue poetiche, la sesta lingua ufficiale delle Nazioni Unite e la seconda nella nostra lista delle lingue più difficili del mondo.

È estremamente diffuso in Medio Oriente e in Africa con centinaia di milioni di persone che parlano arabo in ogni parte del mondo.



Per imparare l’arabo, devi imparare un nuovo alfabeto e abituarti a leggere da destra a sinistra. Molti dei suoni della lingua sono difficili da padroneggiare per noi e la grammatica è piena di verbi irregolari.

La maggior parte delle lettere sono scritte in quattro forme diverse a seconda di dove sono posizionate in una parola. Anche se riesci a superare tutto ciò, è anche una lingua con molti dialetti diversi tra loro. Quindi, potresti essere in grado di cavartela in Giordania, ma avere difficoltà in Kuwait.



Cinese Mandarino


Il mandarino è unanimemente considerato la lingua più difficile al mondo. Parlata da oltre un miliardo di persone nel mondo, risulta estremamente difficile per le persone le cui lingue native usano il sistema di scrittura latino.

Ciò che rende difficile capire il mandarino è il fatto che si tratta di una lingua tonale con migliaia di caratteri e un misterioso sistema di scrittura.



Il mandarino non è una lingua fonetica, il che significa che memorizzare le parole e scrivere può essere faticoso. Saperlo leggere non aiuta particolarmente nemmeno a imparare a scriverlo.

La semplice ricerca di parole cinesi nel dizionario è considerata un’abilità in Cina che dovrebbe dirti quanto sia dura la lingua!

È anche pieno di idiomi, aforismi e omofoni che rendono molto difficile imparare senza imparare anche parte della cultura.