Volontariato Europeo

Corpo Europeo di Solidarietà in Turchia realizzando eventi ed attività sportive dal 20 giugno al 29 luglio 2024

Redazione

L’associazione Scambieuropei è alla ricerca di volontari interessati a prendere parte ad un ESC in Turchia organizzando attività sociali, culturali e sportive per 1 mese

Siamo ancora alla ricerca di 2/3 possibili volontari/e che si andranno ad aggiungere ai 3 volontari/e già selezionati

Il progetto ESC Sport4healthylife” è un volunteering team. Chi ha già partecipato ad un precedente progetto ESC (anche long term) può quindi fare domanda.


I feedback dei volontari che hanno partecipato al precedente progetto sono stati estremamente positivi https://www.instagram.com. Qui le storie dei volontari/e attualmente a Sorgun con lo stesso progetto https://www.instagram.com/stories

Dove: Yozgat (Sorgun), Turchia

Durata: circa 1 mese


Destinatari: 3 volontari 18-30 anni (12 volontari dall’Italia in totale per i vari flussi)

Titolo del progetto: “Sport4healthylife”

Paesi partecipanti: Turchia, Grecia, Giordania, Italia e Macedonia del Nord per un totale di 15 volontari internazionali per flusso

Quando:

Gruppo I.: 1 febbraio – 12 marzo 2024
Gruppo II: 14 aprile – 24 maggio 2024

Gruppo III: 20 giugno – 29 luglio 2024 (Al momento è aperto solo questo flusso)
Gruppo IV: 21 luglio – 30 agosto 2024
Gruppo V: 8 settembre – 18 ottobre 2024




Descrizione del progetto

Sorgun Gençlik Derneği Association (SORGED) è un’associazione giovanile indipendente che si occupa di tematiche sociali, di assistenza, di formazione, culturali e sportive, pensate in particolare per giovani e bambini e volte a stimolare la solidarietà, il multiculturalismo, la tolleranza e valori europei.

L’associazione è composta da volontari, studenti, insegnanti e dipendenti che lavorano per tutelare i diritti umani, promuovere l’imprenditorialità e l’autodeterminazione dei giovani e supportare l’inclusione sociale di gruppi svantaggiati. Il progetto si svolgerà nel distretto di Sorgun di Yozgat.


Contesto

L’impatto della pandemia si è fatto sentire su ogni aspetto della vita, incluso lo sport. La chiusura di scuole, palestre ed impianti sportivi e le politiche di distanziamento sociale hanno reso difficile per i giovani partecipare alle attività sportive.



Le organizzazioni sportive sono state costrette ad adottare rigidi protocolli sanitari, che hanno limitato la partecipazione degli atleti, richiedendo una maggiore pianificazione e attenzione alle norme igieniche. Inoltre, la pandemia ha anche avuto un impatto significativo sull’aspetto sociale dello sport. Il gioco di squadra è stato compromesso dalle politiche di distanziamento sociale, che hanno reso difficile la partecipazione ad eventi sportivi



In più, come ulteriore conseguenza del covid e dei cambiamenti sociali, molti giovani oggi vivono uno stile di vita completamente sedentario, con possibili futuri problemi di salute come l’obesità, il diabete e malattie cardiache. La pratica di attività fisica, invece, ha molti benefici per la salute fisica e mentale dei giovani. Lo sport può aiutare i giovani a sviluppare la loro autostima, la loro fiducia in se stessi, a imparare a lavorare in squadra, a sviluppare un senso di disciplina e di impegno. Inoltre, lo sport può anche fornire ai giovani un’opportunità per socializzare e interagire con i loro coetanei in un ambiente sano e positivo.




Attività del progetto

Per incoraggiare i giovani a praticare lo sport, è importante che siano offerti programmi sportivi di qualità, che siano accessibili e inclusivi. Questi programmi dovrebbero essere progettati in modo tale da coinvolgere i giovani in modo divertente e stimolante, e dovrebbero essere adatti alle loro abilità e ai loro interessi.



Attraverso questo progetto si vuole quindi dare a vari/e ragazzi/e italiani/e la possibilità di cimentarsi in attività sportive e di promozione di uno stile di vita sano, unitamente all’organizzazione di eventi per la sostenibilità ambientale.

Durante il progetto, i gruppi di volontari avranno la possibilità di svolgere attività sportive come pallavolo, rafting, atletica, ciclismo e trekking per ridurre gli effetti dei danni ambientali. Allo stesso tempo, i giovani avranno la possibilità di svolgere le suggenti attività:

  • organizzare eventi per bambini malati
  • promozione campagne a tutela della salute, cibo sano e per combattere obesità
  • organizzazione e realizzazione di attività sportive e ambientali all’aperto e indoor
  • organizzazione di giornate (inter) culturali
  • gestione club di lingua inglese



Accomodation

appartamento condiviso con altri volontari



Requisiti

  • Avere tra i 18 e i 30 anni

  • Interesse verso la tematica del progetto, il benessere psico-fisico, la tutela dell’ambiente


  • Capacità di lavorare in squadra e capacità di adattamento


  • Conoscenza base inglese




Maggiori informazioni

SCOPRI DI PIU’ SUL CORPO EUROPEO DI SOLIDARIETA’

Scarica lINFOPACK e Leggi la call nel portale ufficiale

Guarda il canale INSTAGRAM del progetto con tutte le attività svolte dai volontari partiti durante il primo progetto 2023 https://www.instagram.com/sports.volunteer/ e primo/secondo flusso del 2024 https://www.instagram.com/sport4.healthylife/


Segui le esperienze di chi è partito su INSTAGRAM




Condizioni economiche

Come sempre per il CORPO EUROPEO DI SOLIDARIETA’ (18 – 30 anni), il viaggio A/R è coperto al 100% fino ad un massimale di riferimento, mentre vitto e alloggio sono pagati in toto, così come l’assicurazione e un pocket money per le spese personali.

Il progetto è co-finanziato dal programma del Corpo Europeo di Solidarietà dell’UE


Guida alla candidatura

Per fare domanda inviare CV in inglese e Lettera Motivazionale (in inglese) attraverso il form qui sotto:


     

    Allegati (formato PDF - max. 5 MB)

     

    Allegato (max. 5 MB)

     

    Allegato (max. 5 MB)

     

     

    Accetto i termini e le condizioni della Privacy Policy

     
    [recaptcha]



    Nella lettera motivazionale specificare bene perché si è interessati alla tematica del progetto

    Scadenza

    il prima possibile


     In caso di alto numero di candidature, solo i candidati preselezionati saranno ricontattati dall’associazione ospitante

    Project designer e manager nel no-profit con esperienza di 5 anni nel campo. Trainer e formatrice specializzata nell’educazione non formale per giovani e adulti e nell’apprendimento interculturale. Appassionata di viaggi e della cucina dei posti che visita, di fotografia, psicologia e sport.