Scambi Culturali

Training course in Germania sullo storytelling digitale dal 6 al 16 dicembre 2021

Redazione

L’associazione Ipazia ricerca giovani per un progetto di Training course in Germania sullo storytelling digitale dal 6 al 16 dicembre 2021

Destinatari: 3 partecipanti over 20

Dove: Bad Laer, Germania



Quando: dal 6 al 16 dicembre 2021

Paesi partner: Germania, Turchia,Spagna, Lituania, Grecia, Italia e Repubblica Ceca.

Titolo del progetto: Everyone Has a Story to Tell


Descrizione del progetto

L’associazione Ipazia ricerca 3 partecipanti per questo training course sullo Storytelling Digitale dal 6 al 16 dicembre 2021. Il corso di formazione, dal suggestivo titolo “Everyone Has a Story to Tell”, si svolgerà a Bad Laer in Germania. Al progetto prenderanno parte 21 giovani provenienti da Germania, Turchia, Spagna, Lituania, Grecia, Italia e Repubblica Ceca . Lo scopo del progetto è quello di promuovere creatività e innovazione come competenze chiave per lo sviluppo personale e professionale.




Durante il progetto, i giovani partecipanti avranno la possibilità di confrontarsi sulle varie tradizioni del proprio patrimonio naturale e culturale e sull’importanza di tutelarlo in un’ottica di sostenibilità economica, sociale e ambientale.


I giovani avranno inoltre la possibilità di cimentarsi in laboratori di musica, ballo e canti tradizionali attraverso l’interazione con giovani di culture e realtà geografiche diverse e avranno la possibilità di acquisire competenze interculturali, comprendere la diversità del mondo, stimolare la creatività e l’imprenditorialità giovanile e superare eventuali stereotipi e pregiudizi legati ad aspetti conservatori che persistono nella realtà di provenienza



Tema del progetto

Il digital storytelling è un concetto che unisce due aspetti cruciali: il potere di creare narrazioni personali e la nostra moderna esigenza di “passare al digitale“.


Il progetto fornirà ai partecipanti conoscenza in merito alla narrazione digitale e dei suoi possibili benefici per l’animazione socioeducativa, soprattutto nel contesto dell’organizzazione di attività per i giovani a rischio di esclusione. Il progetto incoraggerà i partecipanti a vivere una vita creativa e attiva e ad utilizzare la fotografia e cortometraggio come strumento per presentare le proprie idee.



Gli operatori giovanili, gli educatori e gli insegnanti impareranno e condivideranno le informazioni, le buone pratiche, strumenti e metodi per l’inclusione e per svolgere un ruolo attivo nella lotta contro il bullismo, la violenza, il razzismo, la discriminazione e la xenofobia nella propria comunità.



Metodologia

Tutte le attività saranno svolte utilizzando metodi educativi non formali, legati all’apprendimento attraverso la pratica e la comunicazione anche non verbale e la simulazione

Tra gli strumenti di educazioni non formale che verranno utilizzati: presentazioni, simulazioni, lavori di gruppo, workshop, giochi di ruolo, presentazioni culturali, attività creative, visite culturali e così via. Il progettò sarà realizzato nel rispetto delle misure di prevenzione e contenimento del contagio da COVID-19




Lingua del progetto

Le lingue di lavoro saranno l’inglese

NOTA BENE: In alcuni casi, previa approvazione dei partner, è possibile arrivare fino a 2/3 giorni prima e ripartire fino a 2/3 giorni dopo. Nei giorni fuori dal progetti, e pensati per fare del turismo, i costi vivi (vitto-alloggio) saranno a carico dei partecipanti. I voli A/R saranno comunque rimborsati a fine progetto secondo le regole Erasmus +


Maggiori informazioni

COSA SONO GLI SCAMBI CULTURALI/TRAINING COURSE

Segui le esperienze di chi è partito su INSTAGRAM


Condizioni economiche

  • Vitto (colazione-pranzo e cena) e alloggio sono coperti al 100% dall’associazione ospitante

  • trasporti verranno rimborsati a fine progetto su un massimale di 275 euro. Spese superiori saranno a carico dei partecipanti.

  • Quota associazione Ipazia: 70 euro – di cui 40 euro di quota progetto da pagare all’Associazione di Invio (solo se selezionati) e 30 euro di quota progetto da pagare all’organizzazione di accoglienza, una volta in loco


Il progetto è co-finanziato dal programma Erasmus Plus della Commissione Europea

Guida alla candidatura

Per candidarsi inviare cv in italiano o inglese e lettera motivazionale attraverso il form di candidatura arancione




Nota bene: La scrittura della motivation letter deve rispecchiare la vostra curiosità in merito al tema trattato e preferibilmente sottolineare esperienze pregresse e/o volontà a lavorare nel campo trattato. Inutile scrivere motivation letters in cui si sottolinea la volontà di voler partire perché il progetto si terrà in un determinato luogo o perché si vuole migliorare la lingua inglese




Scadenza

Il prima possibile