Magazine

Simboli Esoterici e Occulti: origine, storia e significato dei più importanti

Simboli esoterici occulti
Redazione

L’origine e il significato dei Simboli Esoterici e occulti più importanti e conosciuti nel mondo

 

 

Croci particolati, creature leggendarie e mitologiche, stelle a più punte: che cosa sono e qual è il significato di questi simboli esoterici?

 

Possono essere simboli religiosi, massonici o magici, in quanto sono tantissimi e ognuno di essi ha uno o più significati ben precisi, nonché proprietà e caratteristiche originarie e che in alcuni casi, col passare dei secoli, sono state modificate  dall’uso che gli uomini ne hanno fatto.

 

 

I principali simboli esoterici sono:

  • Occhio della Provvidenza

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

L’occhio di Dio all’interno di un triangolo e circondato dalla luce santa, che rappresenta la sua onniscienza, è forse uno dei più famosi simboli esoterici.

 

Si tratta un simbolo che raffigura un occhio, spesso racchiuso in un triangolo e circondato da raggi di luce o di gloria, destinato a rappresentare la Provvidenza divina, con la quale l’occhio di Dio veglia sull’umanità.

 

Un esempio ben noto dell’Occhio della Provvidenza appare sul rovescio del Grande Sigillo del Regno degli Stati Uniti, che è raffigurata sulla banconota da un dollaro degli Stati Uniti.

 

 

 

  • Eptagramma

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giovanni Dananjaya (@giodananjaya)

 

Si tratta di un disegno a tratto unico con sette punte, molto importante nell’esoterismo occidentale, simbolizza la sfera di NETZACH (tradotto anche Eternità o Vittoria), ovvero la capacità di esprimere l’Amore Divino nel mondo, dandogli durata e stabilità, e vincendo gli ostacoli che si frappongono alle buone intenzioni.

 

Nel cristianesimo, l’Eptagramma rappresenta i sette giorni della creazione. Nell’Islam, rappresenta i primi sette versetti del Corano. È il simbolo di Babalon a Thelema. Nella Wicca, è conosciuta come Elven Star, Fairy Star o Septagram.

 

 

 

  • Esagramma

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Asuka Kikuta (@asukakikutaasuka)

 

L’ Esagramma è un antico simbolo della fede ebraica, trovato anche sul sigillo di Salomone.

 

Storicamente utilizzato in contesti religiosi e culturali e come motivi decorativi successivamente nel giudaismo e nell’occultismo, il simbolo è stato adottato poi dagli indù dagli ebrei dal simbolo spirituale Anahata e successivamente utilizzato semplicemente come motivo decorativo nelle chiese cristiane medievali molti secoli prima del suo primo uso noto in una sinagoga ebraica.

 

 

 

  • Baphomet

 

simboli esoterici occulti 2

 

Tra i vari simboli esoterici, questo è oggi adottato dai satanisti e dagli occultisti.

Ha la sua origine nel medioevo e fu la causa della rovina dei Cavalieri Templari, furono accusati di adorarlo. I

 

satanisti teisti possono adorarlo come una divinità o un demone, mentre i satanisti atei lo vedono come un simbolo metaforico.

 

L’immagine del Baphomet con la testa di capra qui vista è un disegno del XIX secolo realizzato da Eliphas Levi come simbolo metaforico di Dogme et Rituel de la Haute Magie.

 

Non è stato quindi originariamente creato come un simbolo satanico o una divinità.

 

 

 

  • Il Punto e il Cerchio

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Will Paradis-Collins (@illwill3233)

 

Si tratta del simbolo alchemico del sole e di vari dei del sole, ma anche del simbolo alchemico dell’oro, che è il metallo rappresentato dal Sole che è la controparte astrale.

 

Viene utilizzato sia in religione che in filosofia.

 

 

 

  • Croce di San Pietro

 

 

 

Viene utilizzato paradossalmente sia come simbolo di San Pietro che come sentimento anticristiano. Il simbolo viene dalla crocifissione di San Pietro, in cui ha chiesto di essere crocifisso a testa in giù perché non si vedeva degno di morire allo stesso modo di Gesù.

Nel cristianesimo, è associato al martirio di Pietro Apostolo.

 

Il simbolo ha origine dalla tradizione cattolica secondo cui, quando fu condannato a morte, Pietro richiese che la sua croce fosse capovolta, poiché si sentiva indegno di essere crocifisso allo stesso modo di Gesù.

Diversamente, la croce invertita è usata in molti film dell’orrore usano croci invertite come parte delle loro immagini e del loro marketing, specialmente se il film coinvolge temi demoniaci, e per le copertine degli album metal.

 

 

 

  • Occhio di Horus

 

 

L’occhio del dio Horus, simbolo di protezione, ora associato all’occulto e al kemetismo. Si stratta di un antico simbolo egizio di protezione, potere reale e buona salute.

 

Gli amuleti funerari erano spesso realizzati a forma di Occhio di Horus, che “aveva lo scopo di proteggere il faraone nell’aldilà” e di scongiurare il male.

 

I marinai dell’antico Egitto e del Medio Oriente lo dipingevano spesso sulla prua delle loro navi per garantire viaggi marittimi sicuri.

 

 

 

  • Monade Geroglifica

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da lucas (@espaciointerpretado)

 

Un simbolo esoterico inventato da John Dee, alchimista e astrologo alla corte di Elisabetta I d’Inghilterra rappresenta (dall’alto verso il basso): la luna, il Sole, gli elementi e il fuoco.

Il Geroglifico incarna la visione di Dee dell’unità del Cosmo ed è un composto di vari simboli esoterici e astrologici.

 

Dee ha scritto un commento su di esso che funge da introduzione ai suoi misteri, ma è molto oscuro ed il significato potrebbe non essere mai conosciuto appieno.

 

 

 

LEGGI ANCHE – Simboli Maya: i simboli più importanti e il loro significato

 

 

  • Oroboro

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Samantha Bigora (@samanthabigora)

 

Si tratta di un antico simbolo esoterico raffigurante un serpente o un drago che si mangia la coda. Originario dell’antica iconografia egizia, l’Oroboro è entrato nella tradizione occidentale attraverso la tradizione magica greca ed è stato adottato come simbolo nello gnosticismo e nell’ermetismo e, in particolare, nell’alchimia.

 

L’Oroboro è spesso interpretato come un simbolo per l’eterno rinnovamento ciclico o un ciclo di vita, morte e rinascita.

 

Il processo di desquamazione della pelle dei serpenti simboleggia la trasmigrazione delle anime, il serpente che si morde la coda è un simbolo di fertilità in alcune religioni e la coda del serpente è un simbolo fallico, la bocca è un simbolo yonico o simile all’utero.

 

 

 

  • Pentagramma

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Radek Hrubý (@hruby87.rh)

 

Un antico simbolo di una stella a cinque punte unicursale circoscritta da un cerchio con molti significati, inclusi ma non limitati a, le cinque ferite di Cristo e i cinque elementi (terra, fuoco, acqua, aria e anima).

 

I pentagrammi erano usati simbolicamente nell’antica Grecia e in Babilonia, e sono usati oggi come simbolo di fede da molti Wiccan, simile all’uso della croce da parte dei cristiani. Il pentagramma ha associazioni magiche.

 

Molte persone che praticano il paganesimo moderno e le fedi pagane indossano gioielli che incorporano il simbolo.

 

Una volta i cristiani usavano comunemente il pentagramma per rappresentare le cinque ferite di Gesù, mentre nel satanismo, il simbolo è capovolto.

 

 

 

  • Rosa nella Croce

 

 

simboli esoterici occulti 3

 

Il simbolo assume diversi significati, a seconda della fonte. Alcuni gruppi, come l’Ordine Antico e Mistico Rosae Crucis, da un punto di vista non settario o non religioso, suggeriscono che la croce rosea precede il cristianesimo, dove la croce rappresenta il corpo umano e la rosa rappresenta lo sviluppo della coscienza dell’individuo.

 

È stato anche suggerito che la rosa rappresenta il silenzio mentre la croce significa salvezza, a cui la Società della Rosa-Croce si è dedicata insegnando all’umanità l’amore di Dio e la bellezza della fratellanza, con tutto ciò che implicavano.

 

Altri vedevano la Rosy Cross come simbolo del processo riproduttivo umano elevato a spirituale: i simboli fondamentali dei Rosacroce erano la rosa e la croce; la rosa femminile e la croce maschile, entrambi fallici universali.

 

Poiché la generazione è la chiave dell’esistenza materiale, è naturale che i Rosacroce adottino come simboli esoterici caratteristici quelli che esemplificano i processi riproduttivi.

 

Poiché la rigenerazione è la chiave dell’esistenza spirituale, fondarono il loro simbolismo sulla rosa e sulla croce, che caratterizzano la redenzione dell’uomo attraverso l’unione della sua natura temporale inferiore con la sua natura eterna superiore.

 

È inoltre un simbolo della pietra filosofale, il prodotto finale dell’alchimista.

 

 

 

  • Cerchio Squadrato

simboli esoterici occulti 4

 

 

Il Cerchio Quadrato è un simbolo alchemico del XVII secolo che illustra l’interazione dei quattro elementi della materia che simboleggiano la pietra filosofale, che è una mitica sostanza alchemica in grado di trasformare metalli vili come il mercurio in oro o argento.

 

È anche chiamato l’elisir di lunga vita, utile per il ringiovanimento e per il raggiungimento dell’immortalità, per molti secoli è stato l’obiettivo più ricercato in alchimia.

 

La pietra filosofale era il simbolo centrale della terminologia mistica dell’alchimia, che simboleggiava la perfezione al suo massimo splendore, l’illuminazione e la beatitudine celeste. Gli sforzi per scoprire la pietra filosofale erano conosciuti come Magnum Opus.

 

 

 

  • Thelema (Esagramma Unicursale)

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mark | Merculeus (@modernmagickian)

 

Simbolo della religione Thelema, è un esagramma o una stella a sei punte che può essere tracciata o disegnata unicursalmente, in una linea continua anziché da due triangoli sovrapposti. Il simbolo può anche essere rappresentato all’interno di un cerchio con i punti che lo toccano.

 

È spesso raffigurato in una forma intrecciata con le linee dell’esagramma che passano l’una sopra l’altra per formare un nodo.

 

È un esempio specifico della forma molto più generale discussa nel Teorema di Hexagrammum Mysticum di Blaise Pascal del 1639.

 

 

 

  • Simbolo del Caos

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cinaed Gi (@fireboy451)

 

Un simbolo originato da The Eternal Champion, successivamente adottato da occultisti e giochi di ruolo.

 

In essi, il Simbolo del Caos comprende otto frecce in uno schema radiale. Al contrario, il simbolo della Legge è una singola freccia dritta, che è anche chiamata le braccia del caos, le frecce del caos, la stella del caos, la croce del caos, la caosfera (quando raffigurata come una sfera tridimensionale) o il simbolo dell’otto.

 

Simboli alternativi del caos (che non devono nulla a Moorcock) includono il Sacro Chao e la Mano Cinque Dita di Eris del Discordianesimo.

 

 

 

  • Tetragrammaton

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @theblackflaneur

 

Il Tetragramma , che significa “composto da quattro lettere” è la parola ebraica di quattro lettere , traslitterata come YHWH, il nome del dio biblico di Israele. Le quattro lettere, lette da destra a sinistra, sono yodh, he, waw e he.

 

Sebbene non vi sia consenso sulla struttura e sull’etimologia del nome, la forma Yahweh è ora accettata quasi universalmente.

 

Il nome di quattro lettere ha molte pronunce e può essere visto più di 7.000 volte in tutta la Bibbia ebraica.

 

 

 

  • Uomo Zodiacale

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Katrina Haugen (@meowornever)

 

Un grafico che mette in correlazione i nomi zodiacali con le parti del corpo.

L’idea alla base è che l’uomo dello zodiaco venga letto e creato dai cieli e dalle stelle o più comunemente etichettato come i corpi celesti in movimento.

 

Ciò suggerisce un chiaro percorso verso un aspetto religioso nelle letture zodiacali. L’astrologia era unita al cristianesimo durante il periodo medievale e anche la medicina tendeva a lavorare di pari passo con le usanze cristiane prevalenti all’epoca.

 

I segni dello zodiaco sono considerati molto spirituali ma ovviamente non solo associati al cristianesimo, sono anche associati a innumerevoli altre religioni, tra cui l’Islam e il giudaismo.

 

 

 

  • Croce Solare

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Olof (@heathenperspective)

 

Si tratta di un antico simbolo pagano del sole, adottato da gnostici, neopagani e occultisti. Una croce solare, una croce solare o una croce con ruota è un simbolo solare costituito da una croce equilatera all’interno di un cerchio.

 

L’ubiquità e l’apparente importanza del simbolo nelle religioni preistorica hanno dato origine alla sua interpretazione come simbolo solare, da cui il termine inglese moderno “croce del sole” (un calco del tedesco: Sonnenkreuz).

 

 

 

 

  • Albero della vita (cabala)

 

 

L’albero della vita è un diagramma utilizzato in varie tradizioni mistiche. Di solito è costituito da 10 nodi che simboleggiano diversi archetipi e 22 linee che collegano i nodi.

 

I nodi sono spesso disposti in tre colonne per rappresentare l’appartenenza a una categoria comune e sono solitamente rappresentati come sfere e le linee sono solitamente rappresentate come percorsi.

Di solito rappresentano aspetti che comprendono l’esistenza, Dio o la psiche umana.

 

Le linee rappresentano solitamente la relazione tra i concetti attribuiti alle sfere o una descrizione simbolica dei requisiti per passare da una sfera all’altra.

 

I nodi sono anche associati a divinità, angeli, corpi celesti, valori, singoli colori o combinazioni di essi e numeri specifici.

 

Le colonne sono solitamente simbolizzate come pilastri. Questi pilastri di solito rappresentano diversi tipi di valori, cariche elettriche o tipi di magia cerimoniale.

 

 

LEGGI ANCHE –  Simboli Egizi: i simboli più importanti dell’Antico Egitto e il loro significato

 

 


 

Sigilli Esoterici e Occulti

I sigilli esoterici meritano una menzione a parte, dato che appaiono in varie forme e epoche storiche.

 

 

  • Sigillo di Salomone

Il Sigillo di Salomone è un simbolo molto antico, che è stato reso noto a partire dal medioevo, quando assunse i caratteri di talismano.

 

Il simbolo della Stella a Sei Punte non è privo di valenze archetipiche, dato che si ritrova in aree culturali diversissime.

 

I due triangoli intrecciati, per quanto siano iconograficamente abbinati all’ebraismo (Stella di David), figurano pure nel patrimonio simbolico dell’Islam, nel quale hanno assunto valenze terapeutico-magiche e alchemiche.

 

 

 

  • Sigillo Teosofico

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Darron Reimer (@darronreimer)

 

Il sigillo teosofico è utilizzato dalla Società Teosofica, fondata nel 1875.

 

Si tratta di un ente mondiale con lo scopo di far avanzare le idee della Teosofia in continuazione dei precedenti teosofi, in particolare quella dei filosofi neoplatonici greci e alessandrini risalenti al 3 ° secolo d.C.

 

Comprende anche filosofie religiose più ampie come Vedānta, Buddismo Mahāyāna, Qabbalah e Sufismo.

La Società Teosofica funge da ponte tra Oriente e Occidente, sottolineando la comunanza della cultura umana.

 

 

 

  • Sigillo di Lucifero

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Axel Torvenius (@torvenius)

 

Il Sigillo di Lucifero fu documentato per la prima volta nel XVI secolo. Il suo scopo è quello di uno strumento di invocazione visiva durante il rituale. Eseguendo il rituale appropriato, il sigillo funge da porta per invocare e conferire il potere e la presenza di Lucifero.

 

Tuttavia, molti satanisti moderni usano il sigillo come emblema e per il suo intento originale, come un potente strumento di rituale. Anche i luciferiani usano questo sigillo ma hanno anche la loro versione distintiva che usano su una base più diffusa.

 

Il sigillo complessivo appare come un calice, che rappresenta la creazione, l’oscurità fertile che attende e pronta per possibilità indicibili.

 

Va sottolineato che questo sigillo è uno strumento per invocare Lucifero, che è considerato il portatore di luce e saggezza nell’oscurità.

 

 

 

  • Sigillo di Bafometto

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Axel Torvenius (@torvenius)

 

Il Sigillo di Bafometto ha un valore simbolico originario molto discusso: pare che i Templari adorassero un idolo misterioso cui dovevano rendere omaggio una volta iniziati all’ordine.

 

Durante il famoso processo contro i Templari, qualche cavaliere ammise di adorare un’icona che raffigurava un uomo con una lunga barba.

 

Per molti anni gli studiosi hanno creduto che Bafometto fosse una sorta di idolo pagano o un demone.

 

A rafforzare queste ipotesi ha contribuito anche la raffigurazione forse più famosa di Baphomet creata da Eliphas Levi, in cui Baphomet è raffigurato con una testa caprina molto simile a quella con cui veniva rappresentato Satana, con un pentacolo inciso sulla fronte e una torcia tra le corna, le ali, un paio di seni, un bastone con un serpente attorcigliato in grembo e vari simboli dal criptico significato.

 

 

 

  • Sigillum Dei

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Geometric Models (@geometricmodels)

 

Il Sigillum Dei  è un diagramma magico, composto da due cerchi, un pentagramma, due ettagoni e un ettagramma, ed è etichettato con il nome di Dio e dei suoi angeli.

 

Si trattava di un amuleto con la funzione magica che, secondo una delle fonti più antiche, permetteva al mago iniziato di avere potere su tutte le creature eccetto gli Arcangeli, ma solitamente riservato solo a chi può ottenere la visione benedetta di Dio e degli angeli (beatifica visionaria).

 

 

LEGGI ANCHE – Simboli Massonici: i simboli più importanti e i loro significati

 

 

  • 
  •