Lavoro

Lavoro in Germania per ragazza alla pari italiana da aprile 2022. Non richiesta conoscenza tedesco

Redazione

Se vuoi vivere un’esperienza lavorativa presso una famiglia ospitante residente in un’altra nazione, fai domanda per questa offerta di Lavoro Aupair per ragazza alla pari italiana in Germania

Scambieuropei, portale autorizzato, garantisce sulla validità dell’offerta


A causa di problemi tecnici al form riscontrati negli ultimi giorni, invitiamo tutte le ragazze interessate ad inoltrare nuovamente la propria candidatura alla mail di riferimento.



Dove: Lilienthal (vicino a Brema), Germania


Quando: Da meta/ fine aprile (o alcune settimane prima o dopo) 2022 fino dicembre 2022 o giugno 2023

Durata: 6 o 12 o 18 mesi



Descrizione dell’offerta

Una famiglia tedesca, che ha trascorso 10 anni a Firenze e parla quindi perfettamente italiano, è nuovamente alla ricerca di una ragazza alla pari italiana (18-24 anni), preferibilmente diplomata, studentessa o neolaureata, interessata a trascorrere tra gli 8 e i 14 mesi nei pressi di Brema.


I genitori sono docenti universitari (giurisprudenza e storia) a Brema e hanno quattro figli (22, 20, 14 e 13 anni), di cui solo i due giovani ragazzi vivono sempre a casa e frequentano il liceo.



La famiglia offre eventualmente alla ragazza selezionata la possibilità di seguire, in caso di interesse, un corso di tedesco (salvo impedimenti legati al Coronavirus) all’università o presso altre strutture. Il padre di famiglia è stato anch’egli un insegnante di lingua tedesca.


Verrà data priorità alle candidate disponibili a rimanere almeno un anno.  Si richiede impegno a rimanere per tutto il periodo prestabilito (salvo imprevisti come malattie etc).


Condizioni di lavoro

Il lavoro è di 30 ore settimanali e riguarda soprattutto il prendersi cura dei ragazzi attraverso una serie di attività come: cucinare e mangiare con loro a pranzo (pasti semplici della cucina italiana), seguirli durante lo svolgimento dei compiti, trascorrere parte del pomeriggio giocando insieme a loro (poca TV), unitamente a semplici lavori di casa come stendere il bucato.  L’aupair selezionata non dovrà comunque occuparsi delle pulizie della casa (delle pulizie vere e proprie della casa si occuperà una colf). Si tratta quindi di un’esperienza aupair un po’ atipica perché i ragazzi sono già grandi e hanno bisogno di poco aiuto.

Mattina, dopocena e la domenica sono generalmente liberi. Sono previsti un mese libero d’estate e 2 giorni di ferie al mese pagati; rientri in Italia possibili anche a Pasqua e Natale e in casi urgenti).



Profilo dell’Aupair

  • impegnata a rimanere per tutto il periodo richiesto

  • di età compresa tra i 18 e i 24 anni

  • preferibilmente diplomata, studentessa o neolaureata

  • la conoscenza della lingua tedesca rappresenterà un asset ai fini della selezione, ma non costituirà assolutamente un obbligo poiché la famiglia parla italiano. Sono comunque ben accette candidature di ragazze motivate a studiare la lingua

  • organizzata, non-fumatrice, aperta e intraprendente

  • saper andare in bicicletta è un vantaggio ai fini della selezione (non è invece richiesta la patente per la macchina)

  • essere vaccinata contro il Covid-19 ed essere disposta ad effettuare vaccini booster se consigliati dalle autorità sanitarie tedesche


Condizioni economiche

  • regolare contratto secondo le linee guida EU (periodo di prova di 2 settimane)

  • 300 Euro pocket money mensile

  • vitto e alloggio in camera singola

  • tempo libero (anche per frequentare corsi di tedesco all’università di Brema o presso altra istituzione)

  • bicicletta messa a disposizione dalla famiglia

  • viaggio di andata viene rimborsato dalla famiglia, dopo il periodo di prova confermato (altri viaggi a carico dell’aupair in caso di selezione effettiva e futuri spostamenti della stessa)

  • Non è richiesta la conoscenza del tedesco. La famiglia sarò comunque disposta a parlare sia italiano che tedesco, in caso di interesse dell’aupair


Nota bene: La candidata ideale dovrà garantire la propria presenza per tutto il periodo di lavoro pattuito (salvo imprevisti come malattie etc)


Poiché il lavoro come au pair e lo studio della lingua occupano tutto il tempo, l’attività alla pari non risulta compatibile con la preparazione di concorsi o esami universitari o lo svolgimento di altri lavori in contemporanea.

Tuttavia, qualora interessata, la candidata potrà eventualmente svolgere un piccolo tirocinio part time in scienze sociali, presso l’università di Brema


Maggiori informazioni

La famiglia ha già ospitato più di 10 aupair italiane, molte della quali hanno trovato buoni lavori in Italia, grazie anche allo studio della lingua tedesca. Alcune sono anche rimaste in Germania.

Qualcuna sarebbe anche disposta a parlare con la candidata via Skype/Whatsapp in merito alla propria personale esperienza come aupair

Scopri cosa significa diventare AUPAIR


Guida alla candidatura

Se seriamente interessate inviare una lettera di motivazione in italiano o in tedesco e un curriculum vitae con foto attraverso il form di candidatura arancione progetto chiuso. Candidata selezionata



Si invitano tutte le candidate a presentarsi in modo dettagliato all’interno della propria candidatura e a specificare il periodo di disponibilità *

A causa di problemi tecnici al form riscontrati negli ultimi giorni, invitiamo tutte le ragazze interessate ad inoltrare nuovamente la propria candidatura alla mail di riferimento.




*Tutti i documenti devono essere salvati in formato DOCX  o PDF e non in formato DOC

Nella lettera motivazionale descrivere le ragioni per cui vorreste passare un periodo in Germania, le esperienze con i bambini, gli studi effettuati, la conoscenza delle lingue, le capacità culinarie ed altri eventuali interessi.

Le ragazze pre-selezionate verranno ricontattate dalla famiglia per colloquio skype o whatsapp e riceveranno la foto della famiglia ospitante


Scadenza

Il prima possibile


NOTA BENE: Candidarsi SOLO se seriamente interessate e in possesso dei requisiti minimi richiesti.

Responsabile editoriale di Scambieuropei e coordinatrice delle piattaforme digitali. Da sempre interessata ai viaggi e al mondo della mobilità giovanile