Magazine

Canzoni in Francese: le più belle canzoni di sempre in lingua francese

canzoni in francese
Redazione

Le canzoni in francese, forse per la particolare musicalità della lingua, hanno un fascino particolare che le colloca tra la più popolari nella storia della musica

Dalle cantanti melodiche e sentimentali tipiche degli anni ’30, fino alle ragazze Yé-Yé degli anni ’60, ecco le più famose canzoni in francese che hanno segnato la storia della musica occidentale nel 1900.



Se cerchi artisti più recenti, leggi il nostro articolo sulle canzoni francesi moderne più ascoltate negli ultimi anni.

Canzoni in francese famose – i classici del primo Novecento

“Parlez-Moi d’Amour” – Lucienne Boyer (1930)

“Parlez-moi d’amour” fu scritta da Jean Lenoi nel 1930. Lucienne Boyer è stata la prima cantante ad inciderla, rendendola molto famosa in Francia, Stati Uniti e nel resto del mondo.

Una versione inglese di questo brano è stata scritta da Bruce Sievier e si intitola “Speak to Me of Love“.

“J’Attendrai” – Rina Ketty (1938)

Questo brano è diventato popolarissimo in Francia durante la Seconda Guerra Mondiale, come controparte del brano Lili Marleen di Lale Andersen in Germania o We’ll Meet Again di Vera Lynn in Inghilterra.

J’attendrai è la versione francese della canzone italiana Tornerai composta da Dino Olivieri nel 1936 e a sua volta ispirata dall’opera Madama Butterfly di Pucccini.

“La Java Bleue” – Fréhel (1939)

Canzone resa famosa dall’interpretazione della stessa Fréhel nel film omonimo del 1939  diretto da Claude Orval.

“Que reste-t-il de nos amours” – Charles Trenet (1942)

Forse una delle canzoni in francese più famose di sempre, ma forse pochi sanno che la versione di Charles Trenert, che l’ha resa un’icona in tutto il mondo, è stata solo la terza, dopo quelle di Lucienne Boyer e Roland Gerbeau.

La canzone appare nella colonna sonora del film Baci Rubati di François Truffaut.

“La vie en rose” – Edith Piaf (1945)

Questa canzone (letteralmente: la vita in rosa), utilizzata e ripresa in tantissimi film, è stata reinterpretata da tantissimi artisti internazionali: da Madonna a Dean Martin,  da Lady Gaga a Donna Summer, è un inno alla felicità e all’ottimismo nella vita.

LEGGI ANCHE: Le 15 migliori Serie TV per imparare il Francese

“La Mer” – Charles Trenet (1946)

Charles Trenet ha scritto questa canzone nel 1943, durante un viaggio in treno tra Montpellier  e  Perpignan, mentre guardava dal finestrino l’Étang de Thau, una laguna nel sud della Francia.

“C’est Si Bon” – Yves Montand (1949)

“C’est si bon” è una famosa canzone francese, conosciuta anche con il titolo inglese “It’s So Good”. La musica fu composta nel 1947 da Henri Betti. I testi in francese sono stati scritti da André Hornez, i testi in inglese da Jerry Seelen.



Originariamente registrata da Jacques Hélian e dalla sua Orchestra (con la voce di Jean Marco) il 18 febbraio 1948, la canzone è stata resa popolare negli USA da Eartha Kitt nella versione cinematografica del 1954 del musical New Faces.

Canzoni in fracese famose – secondo Novecento

“Non, je ne regrette rien” – Edith Piaf (1956)

C’è poco da dire su quella che è forse la canzone più iconica in tutta la storia della musica francese, si può solo ascoltarla…

“Tous Les Garçons et Les Filles” – Françoise Hardy (1962)

Françoise Hardy è stata un’icona della musica francese anni ’60 e del movimento Ye-Ye; la canzone parla di una ragazza che non ha ancora conosciuto l’amore e invidia le coppie che vede intorno a sé.

“La bohème” – Charles Aznavour (1965)

Un pittore, rievocando la sua giovinezza a Montmartre, ricorda la sua vita artistica e gli anni in cui era affamato ma felice. Nella visione di Aznavour, questa canzone è un addio agli ultimi giorni della Montmartre bohémien.

“Je T’Aime… Moi Non Plus” – Serge Gainsbourg and Jane Birkin (1969)

Scandalosa, censurata, e ciononostante una delle canzoni in francese più famose del secondo Novecento.



Il motivo di tanta avversità nei confronti della canzone, completamente censurata in Italia, è il forte erotismo del testo e della sua interpretazione da parte degli artisti.



Si tratta però di una canzone simbolo della liberazione dei costumi e della sessualità tipica di quel periodo: il 1968-69.

“Les Champs Elysées” – Joe Dassin (1970)

“Les Champs-Élysées” è una canzone del 1969 del cantante franco-americano Joe Dassin. È un adattamento francese della canzone “Waterloo Road”, scritta l’anno precedente in inglese da Mike Wilsh (musica) Mike Deighan (testo).



Mentre la versione inglese si riferisce alla Waterloo Road di Londra, la versione di Dassin fa riferimento all’Avenue des Champs-Élysées di Parigi. Il testo è stato adattato in francese da Pierre Delanoë.


Altri articoli per imparare le lingue con la musica

Digital Strategist e Marketing Manager di Scambieuropei; con una grande passione per la musica, il cinema, i viaggi e i Podcast.