Magazine

12 Stereotipi sugli Spagnoli assolutamente falsi

donna spagnola
Redazione

Cosa sappiamo realmente del popolo Spagnolo? In questo articolo ti presentiamo 12 stereotipi sugli spagnoli assolutamente falsi!

 

Gli stereotipi sugli spagnoli sono tanti, come attestano molte produzioni straniere tra cui film e serie tv. Nel film “Knight and Day” (“Innocenti bugie” in Italia) troviamo tori che scorrazzano per le vie Siviglia, mentre nel film “Vi Presento i Nostri” Dustin Hoffman parte per la Spagna per imparare a ballare il Flamenco.

 

Qui trattiamo alcuni punti che abbattono questi cliché che si hanno verso il popolo spagnolo e le loro tradizioni tipiche: eccovi i 12 stereotipi sugli spagnoli che sono assolutamente falsi

 

 

Stereotipi sugli spagnoli:

1. Ballano il Flamenco

flamenco stereotipi sugli spagnoli

Photo by JP Files on Unsplash

Non tutti sanno ballare il Flamenco. Questo ballo nasce nel sud della Spagna, e non a tutti piace praticarlo, specialmente nella zona dove si son mossi i primi passi.

 

Inoltre il Flamenco è una, ma non l’unica, danza nativa dell’intera Spagna. Ci sono altri tipi di ballo: ad esempio a Madrid c’è il chois o spostandoci verso nord in Galizia si balla la muñeira o in Catalonia si balla la sardana per citarne alcuni.

 

 

2. Gli spagnoli amano la corrida

corrida torero
La corrida è un topic piuttosto dibattuto in Spagna. Ci sono i cosiddetti anti-corrida che girano per l’intera nazione, mentre nelle regioni come la Catalogna e le Isole Canarie la corrida è severamente proibita.

 

 

3. Sono pigri e hanno bisogno di fare un pisolino giornaliero

gatto dorme

 

Non tutti contestano che gli spagnoli abbiano inventato la siesta, infatti ne sono abbastanza orgogliosi, ma non diciamo che la praticano ogni giorno. Durante la giornata, in teoria, si può fare un pisolino, ma la maggior parte della gente è al lavoro. Piuttosto, coloro che fanno quotidianamente la siesta sono gli anziani e i bambini.

 

 

4. Il loro piatto nazionale è la Paella

stereotipi sugli spagnoli paella

 

La Paella si mangia comunemente a Valencia, ma ogni regione ha la propria variante (con la carne, con il pesce, con entrambi) e la propria cucina, con le sue specialità. Se scegliessimo un piatto tipico iberico, senza alcuna ombra di dubbio sarebbe la tortilla spagnola (uova, patate e cipolla).

 

 

5. Bevono costantemente Sangria

sangria stereotipi sugli spagnoli

 

In realtà preferiscono sia vino che birra, mentre la sangria tende ad essere molto diffusa tra gli stranieri. Gli spagnoli la bevono specialmente durante la stagione estiva.

 

 

6. Mangiano tacos

tacos piatto messicano

 

Anche se Spagna e Messico condividono la stessa lingua nazionale (ciascun paese con la sua variante, chiaramente), questo non significa che anche i piatti tipici locali siano gli stessi. In Spagna i tacos (come i nachos e i burritos) sono un piatto straniero, come ovunque fuori dal Messico.

 

 

7. Hanno tutti la pelle, i capelli e gli occhi scuri

stereotipi sugli spagnoli donna

 

Gli spagnoli non sono tutti come Penélope Cruz, Javier Bardem o Antonio Banderas. Anche gli spagnoli, naturalmente, possono avere i capelli e gli occhi chiari. Alcuni preferiscono anche non abbronzarsi, mantenendo il colore naturale della pelle. La biondissima Elsa Pataky è spagnola, e non ha niente in comune con Penélope Cruz.

 

 

8. Gli spagnoli sono molto religiosi

stereotipi sugli spagnoli

 

Certo, Pedro Almodóvar durante il discorso alla premiazione degli Oscar del 2003 per il film “Parla con lei” ha fatto un discorso riguardante il culto religioso. La Spagna è piena di chiese da Nord a Sud. Tuttavia, nonostante sia stato il Paese della severissima Inquisizione, solo una piccola percentuale della popolazione è oggi praticante.

 

 

9. Vivono solo a Madrid o Barcellona

 

Questo chiaramente non è possibile, ma quando pensiamo alla Spagna spesso ci vengono in mente subito solo queste città La Spagna ha 47 milioni di abitanti, secondo la fonte National Statistics Institute (INE), e solo quasi 5 milioni di persone risiedono tra Barcellona e Madrid.

 

Quando pensiamo alle città spagnole non dimentichiamo Saragozza, Valencia, Siviglia, Malaga, Granada… tutte città da sogno per un Erasmus in Spagna.

 

 

10. Gli spagnoli sono dei festaioli

stereotipi sugli spagnoli

 

Okay, tra gli stereotipi sugli spagnoli forse questo è abbastanza vero. In Spagna c’è sempre un buon motivo per festeggiare.

 

Il loro calendario è pieno di festività, alcuni famosi come La Tomatina, ma anche tanti altri meno conosciuti all’estero. Ma gli spagnoli non hanno più tempo libero del resto degli europei e, quindi, non festeggiano certo tutte le sere.

 

 

11. In Spagna fa veramente caldo

macchina strada sul mare

 

Sì, in Spagna c’è bel tempo, ma non per tutto l’anno e nemmeno in tutte le regioni del Paese. La differenza tra Nord e Sud della Spagna consiste nelle temperatura, ad esempio nel Sud la bella stagione inizia dalla primavera fino al mese di ottobre.

 

Nel Nord del Paese, invece, ci sono temperature differenti e in Galizia, nelle Asturie o in Cantabria è molto più facile trovare pioggia durante l’estate. Nel centro, infine, l’inverno è freddo e può anche nevicare, come a Madrid per esempio.

 

 

12. Rafael Nadal è il loro unico atleta di successo

tennis

 

Gli spagnoli sono certamente orgogliosi di Rafael Nadal, sono felici che vinca i tornei del Grande Slam e che rappresenti la loro nazione nel mondo del tennis, ma non è l’unico atleta spagnolo a contraddistinguersi a livello internazionale. Nel gruppo delle star spagnole dello sport si dovrebbero includere anche atleti come i fratelli Gasol, Marc Márques, e Fernando Alonso o la nuotatrice Mireia Belmonte.

 


 

E tu sei d’accordo con queste nostre osservazioni? Hai in mente altri stereotipi sugli spagnoli? Scrivicelo nei commenti!

Oppure scopri 15 curiosità sulla Spagna che ti sorprenderanno.

 

 

  • 
  •