Magazine

Grammarly: il tuo migliore amico per scrivere in inglese

Redazione

Correggere testi in inglese è più facile e più utile se sai quali strumenti usare. Grammarly è decisamente quello giusto

 

Se ti trovi spesso a dover scrivere testi in inglese, ad esempio per studio o per lavoro, saprai benissimo quanto farebbe comodo avere un madrelingua disposto a rileggere il tuo testo alla ricerca di eventuali errori.

 

Correggere i testi in inglese, infatti, è molto importante sia per evitare figuracce sia per riuscire a comunicare davvero quello che vuoi dire al tuo lettore.

 

 

A tutti è capitato, almeno una volta, di farsi aiutare dallo strumento di correzione di Word per controllare lo spelling e la grammatica dei testi scritti in inglese, ma spesso questo aiuto non è sufficiente.

 

Grammarly è lo strumento che ha rivoluzionato l’idea di correttore di testi in inglese automatico e siamo convinti che potrà tornare utile anche a te.

 

correzione testi inglese

 

Cos’è Grammarly e come funziona

Di base, Grammarly è un software per la correzione di testi in inglese. In realtà, però, quello che ti offre è molto più di una semplice correzione ortografica o grammaticale. Grammarly è, forse, il correttore di testi in inglese più completo del web.

 

Grazie alle sue impostazioni avanzate e personalizzabili, infatti, Grammarly controlla non solo i veri e propri errori, ma anche lo stile  e il registro in cui scrivi (formale, informale, neutro),  il tono di voce che assumi, l’adeguatezza al destinatario, allo scopo e al contesto in cui il testo è destinato a comparire.

 

E’ chiaro, infatti, che se devi scrivere un articolo accademico dovrai fare delle scelte linguistiche diverse rispetto a quando scrivi un post su Facebook. I termini impiegati, la struttura delle frasi e il grado di coinvolgimento del lettore saranno completamente diversi.

 

Grammarly questo lo sa bene, e ti aiuterà a fare le scelte più adatte ad ogni situazione.

 

 

LEGGI ANCHE: Traduzione automatica: ecco i 5 migliori traduttori online e in app

 

 

Correzione testi in inglese grammarly

 

Correzione di testi in inglese con Grammarly: come si usa?

Grammarly può essere usato sia come estensione di Google Chrome per controllare e correggere i testi che scrivi sul web (nelle mail o sui social, ad esempio) sia come app su desktop o come correttore di Word.

 

In tutti questi casi, scaricare o abilitare Grammarly è gratuito.

 

Oltre alle funzionalità di base, a costo zero, è possibile anche abbonarsi ad una versione premium a pagamento che prevede correzioni più complete ed è consigliabile soprattutto a chi scrive testi in inglese per lavoro.

 

scrivere testi in inglese

 

Scrivere in inglese con Grammarly per imparare a migliorare la propria scrittura

Inoltre, Grammarly è utilissimo per tutti gli studenti di inglese che devono migliorare la propria scrittura in vista di una verifica, un esame, una prova di certificazione linguistica o semplicemente per sé stessi.

 

Questo perché le correzioni di Grammarly sono chiare ed approfondite: cliccando sull’errore o sulla porzione di testo rilevata come migliorabile, è possibile leggere qual è il problema (spelling? parola sbagliata nel contesto? significato troppo vago o ripetitivo? Errore grammaticale? Punteggiatura?) e qual è la soluzione consigliata.

 

Per questo Grammarly si distingue dagli altri correttori di testi online: la sua revisione è quasi paragonabile a quella di un insegnante di lingua!

 

 

Iniziare a usare Grammarly come correttore di testi inglese

Se vuoi provare Grammarly e tutte le sue funzionalità, non ti resta che visitare il sito ufficiale e dare una svolta al tuo modo di scrivere in inglese.

 


Disclaimer: alcuni link presenti in questo articolo contengono affiliazioni, che ci permettono di ottenere piccole quote sui ricavi dei siti web linkati. Non sono pubblicità, ma recensioni di servizi che riteniamo validi. Per te non cambia nulla: le informazioni che vedi ed eventuali prezzi non cambiano. Con ogni clic, però, sostieni indirettamente il lavoro di Scambieuropei.