Magazine

11 Tra le biblioteche più antiche del mondo

Redazione

Le biblioteche sono luoghi affascinanti, così silenziose e piene di conoscenza. Anche chi non legge, di solito, rimane colpito quando vede così tanti libri raccolti in una sola stanza.

 

Le biblioteche hanno da sempre racchiuso la conoscenza dell’umanità. Spesso, per svolgere questo compito onorevole, sono stati realizzati degli edifici bellissimi, che facessero da casa a centinaia o migliaia di libri. Vi abbiamo già parlato delle biblioteche più belle del mondo; oggi vi presentiamo 11 tra le biblioteche più antiche del mondo.

 

 

 

1) Al Qarawiyyin, Marocco

Biblioteca islamica una delle biblioteche più antiche del mondo

 

Nel 2016 la più antica università del mondo – l’Università di Al Quaraouiyine a Fez, in Marocco – ha riaperto le sue porte al pubblico dopo un vasto progetto di ristrutturazione. Tra le sue mura c’è Al Qarawiyyin, la sua bella e antica biblioteca islamica. La biblioteca aprì le sue porte nell’859 d.C., e ad oggi è stata utilizzata da studiosi per oltre un millennio – entrando a far parte a tutti gli effetti delle biblioteche più antiche del mondo.

 

Fatima El-Fihriya, una donna erudita, fondò l’Università e costruì la moschea, la biblioteca e la scuola ad essa associata. Era il periodo in cui l’Algebra stava nascendo. Il suo diploma, iscritto su una tavoletta di legno, è in mostra oggi all’Università. Tra i molti manoscritti antichi che la biblioteca ha restaurato vi sono un manoscritto originale per l’antico sistema legale islamico, e un Corano del IX secolo – l’opera più antica dell’intera collezione.

 

 

2) Biblioteca Vaticana, Città del Vaticano

Biblioteca Vaticana una delle più antiche biblioteche del mondo

 

Il Vaticano ospita una delle più antiche biblioteche d’Europa, riconosciuta formalmente nel 1475 – anche se in realtà operante da molto prima. Dal IV secolo, infatti, si ha testimonianza in Vaticano di un sistema di archiviazione per manoscritti e altri documenti importanti, mentre la figura del Bibliothecarius (bibliotecario) apparve dall’ottavo secolo.

 

A metà del XV secolo papa Nicola V decise che la proliferazione di manoscritti in latino, greco ed ebraico dovesse essere resa disponibile per gli studiosi per leggere e studiare. La Biblioteca fu costruita all’interno del Palazzo Vaticano, con un’entrata attraverso il Cortile del Belvedere.

 

Nel 2002 è stata aperta al pubblico la nuova sala di lettura periodica, che ospita materiale importante per i lettori su scaffali aperti. Oggi, la Biblioteca Vaticana sta attualmente conducendo un ampio progetto di digitalizzazione per fornire accesso gratuito alle collezioni digitalizzate dei suoi oltre 180.000 manoscritti e 8.600 incunaboli. La Biblioteca conserva inoltre oltre 1.600.000 libri stampati, oltre 300.000 monete e medaglie, 150.000 stampe, disegni e incisioni e oltre 150.000 fotografie.

 

 

3) Biblioteca Joanina, Portogallo 

 

Una delle più ricche e antiche biblioteche europee si trova nell’università portoghese di Coimbra. Il re Joao V – da cui l’edificio prende il nome – fece costruire la biblioteca sotto il suo patrocinio tra il 1717 e il 1728. La biblioteca in stile barocco fu decorata dai migliori artisti del Portogallo; i soffitti sono stati dipinti dai pittori lisboneti Simões Ribeiro e Vicente Nunes.

 

Prima della sua costruzione, il contenuto della Biblioteca dell’Università di Coimbra è stato costantemente spostato e ricollocato, finché la sua collezione, in continua espansione, non superava le capacità della sua casa temporanea. Oggi, la Biblioteca Joanina ospita circa 25.000 libri dal 12 ° al 19 ° secolo.

4) Biblioteca dell’Università di Salamanca, Spagna

 

L’Università di Salamanca fu creata per volere del re Alfonso IX di Leon nel 1218. Nel 1254, la Magna Carta di Alfonso X elencò il ruolo di “Estacionario”, il proprietario di una “stazione” di libri, che fu pagato dall’Università per mantenere copie delle opere per la consultazione – da questa data l’Università di Salamanca conteneva una biblioteca universitaria operativa. Oggi la biblioteca conta 906.000 volumi.

 

5) Biblioteca del Trinity College di Dublino, Irlanda

Tra le biblioteche più antiche del mondo quella del trinity college dublino

 

Il Trinity College di Dublino ospita la più grande e antica biblioteca d’Irlanda. Fondata insieme all’Università nel 1592, la Biblioteca del Trinity contiene oltre 6 milioni di volumi stampati con ampie raccolte di riviste, manoscritti, mappe e musica.

 

La sala principale della Biblioteca, costruita tra il 1712 e il 1732, è lunga ben 65 metri e contiene oltre 200.000 libri. La Biblioteca detiene lo status unico di poter richiedere una copia gratuita di ogni libro pubblicato nel Regno Unito e in Irlanda. Tra i libri custoditi nella Trinity’s Library c’è il Book of Kells, orgogliosamente esposto dall’Università. Il manoscritto miniato – datato intorno all’800 d.C. – è stato compilato dai contributori dei monasteri colombaniani in Gran Bretagna e Irlanda. Contiene i quattro Vangeli del Nuovo Testamento

 

 

6) Biblioteca Palafoxiana, Messico

Tra le biblioteche più antiche del mondo dobbiamo considerare anche la più antica biblioteca delle Americhe, a Puebla, in Messico. Fu fondata nel 1646 dall’allora vescovo di Puebla, Juan de Palafox y Mendoza, che donò 5.000 libri al Collegio Tridentino, con la condizione che chiunque fosse in grado di leggere dovesse essere autorizzato ad entrare all’interno della Biblioteca.

 

Nel 1981 la Biblioteca fu dichiarata monumento storico nazionale messicano e nel 2005 l’UNESCO la dichiarò un sito  “Memoria del mondo”. Oggi rimane aperta a tutti come biblioteca pubblica, nello spirito di Juan de Palafox y Mendoza.

 

 

7) Biblioteca del Queen’s College di Oxford, Regno Unito

La Queen’s College Library fu fondata insieme al College nel 1341 da Robert Eglesfield, Cappellano della moglie di Edoardo III, la regina Philippa. La biblioteca superiore fu successivamente costruita tra il 1692 e il 1695 per ospitare ulteriori donazioni da Thomas Barlowe.

 

A causa di una generosa donazione da parte di un vecchio membro del Collegio, Robert Mason, nel 1841 il College investì molto nelle edizioni moderne e più prestigiose di libri dal XV al XIX secolo. Di conseguenza, alla fine del 1840 la Queen’s Library era la biblioteca più ricca di tutta la Gran Bretagna e dell’Irlanda.

 

8) Biblioteca del Trinity College di Cambridge, Regno Unito

 

Il Trinity College ospita la più grande biblioteca del college dell’Università di Cambridge. Oggi la biblioteca del college ospita 300.000 volumi. Come il College stesso, la Trinity’s Library deve la sua fondazione, del 1546, al re Enrico VIII.

 

Oltre alla principale biblioteca del college e alla sala lettura, il college vanta anche la storica biblioteca Wren, che ospita circa 1250 manoscritti medievali occidentali. Questi manoscritti includono il manoscritto Milton e il taccuino di Sir Isaac Newton.

 

 

9) Real Gabinete Português de Leitura, Brasile

Biblioteche più antiche del mondo anche in Brasile

La Biblioteca della letteratura portoghese di Rio De Janeiro è stata fondata nel 1837 da immigrati portoghesi che volevano promuovere la cultura europea in tutto il Brasile. La costruzione della biblioteca, tuttavia, non iniziò prima nel 1880, sotto l’architetto Rafael da Silva.

 

Come la Biblioteca del Trinity College di Dublino, il Real Gabinete Português de Leitura ha un raro accordo per cui riceve una copia di ogni opera pubblicata in lingua portoghese. Non sorprende che la straordinaria collezione di opere sia la più grande collezione di letteratura portoghese al di fuori del Portogallo.

 

10) Biblioteca del Klementinum, Repubblica Ceca

 

Fondato originariamente dai Gesuiti nel 1556, il complesso Clementium a Praga fu ufficialmente riconosciuto come Università nel 1622, quando fu costruita la Sala della Biblioteca. Rimane la più antica biblioteca della Repubblica Ceca. Secondo la leggenda, i gesuiti iniziarono la loro costruzione con un solo libro, ma la biblioteca ospitò 20.000 titoli quando ebbero finito.

 

La sala della biblioteca è costruita in stile barocco e il suo soffitto è decorato dal celebre artista Jan Heibl. Dopo che i Gesuiti dovettero lasciare il Clementium, nel 1773, rimase l’Università; nel 1930 la Biblioteca divenne la sede della Biblioteca Nazionale.

 

 

11) Biblioteca Capitolare di Verona, Italia

Biblioteca capitolare verona è tra le biblioteche più antiche del mondo

 

Una piccola aggiunta a questo elenco per la quale dobbiamo ringraziare una nostra lettrice. La Biblioteca Capitolare di Verona risale al V secolo d.C., subito successiva alla cristianizzazione della città, avvenuta intorno al 380.

 

Erano proprio gli organi religiosi, infatti, quelli che nel Medioevo e ancor prima della nascita delle università si occupavano della preservazione e produzione di testi. Tra le biblioteche più antiche del mondo questa è ufficialmente la più antica “nell’area della cultura latina“.

 

La biblioteca conserva ancora oggi numerosi manoscritti, tra cui il famoso “Codice Ursicino“, datato “1 agosto 517” dal copista stesso.

 

 

Fonte: bibliotech

 

  • 
  •