Magazine

Vulcani attivi in Europa: quali sono, dove si trovano

islande vulcani attivi in Europa
Redazione

Quanti sono i vulcani attivi in Europa? Dove si trovano? Sono pericolosi? Informaizoni e curiosità sui vulcani del nostro continente

I vulcani sono fenomeni geologici al tempo stesso affascinanti e spaventosi. Sulla superficie terrestre se ne contano moltissimi, anche in Europa, ma per fortuna la maggioranza di questi sono estinti o dormienti. Ma quali sono i vulcani attivi in Europa? E dove si trovano?


La maggior parte dei vulcani europei è concentrata intorno al Mediterraneo o all’Islanda, ai confini tra le placche tettoniche. Un vulcano è considerato attivo se ha eruttato negli ultimi 10.000 anni – ma spesso la lava fuoriesce da queste spaccature molto più frequentemente.

vulcani attivi in Europa teide

Tra i vulcani attivi in Europa, i più famosi sono il Vesuvio, l’Etna, il vulcano di Santorini (Grecia) e il Teide (a Tenerife – Isole Canarie). Oltre a questi, chiaramente, troviamo i vulcani islandesi, come l’Eyjafjallajökull, e il vulcano di La Palma (sempre alle Canarie), la cui ultima eruzione è iniziata il 19 settembre 2021.

Ma i vulcani attivi in Europa non finiscono qui. Vediamoli meglio.

Vulcani attivi in Europa: Islanda

1. Eyjafjallajökull

Eyjafjallajökull è il sesto ghiacciaio più grande in Islanda: la sua calotta copre un’area di circa 100 chilometri quadrati. Copre una caldera vulcanica, che ha un’elevazione di 1.666 metri. Questo tipo di vulcano è detto stratovulcano.


Gli stratovulcani sono alti, conici e sono costituiti da strati di tephra (un materiale prodotto dall’eruzione vulcanica), lava e cenere vulcanica.


Il vulcano di Eyjafjallajökull ha recentemente eruttato due volte a marzo e aprile 2010. La prima eruzione a marzo ha portato alla breve evacuazione di 500 persone.


L’eruzione avvenuta il 14 aprile è stata più potente della precedente eruzione e ha avuto un impatto enorme, generando grandi quantità di nuvole di fumo e polvere, che hanno colpito il traffico aereo in tutta Europa.

2. Geldingadalir

L’Islanda ha circa 130 vulcani e Geldingadalir è il più recente. Ha iniziato a eruttare a marzo 2021, la prima attività vulcanica sulla penisola di Reykjanes dal XIII secolo.

Da allora, è rimasto stabile per oltre un mese, prima di vomitare nuovamente lava nel cielo all’inizio di maggio. Gli esperti ritengono che l’eruzione sia l’inizio di un nuovo periodo per la regione, con attività che potrebbero diventare più frequenti.

3. Monte Hekla

Chiamato anche Porta dell’Inferno, il Monte Hekla si trova nel sud dell’Islanda. Ha un’altezza di 1.488 metri. Questo è un altro stratovulcano e il più attivo nel sud dell’Islanda.



È interessante notare che Hekla è in realtà una parte di una cresta vulcanica, lunga 40 km. La parte più attiva di questa cresta è una fessura di circa 5,5 km di lunghezza, denominata Heklugja. L’ultima eruzione risale all’anno 2000. Le eruzioni sono state frequenti e sono durate dal 26 febbraio all’8 marzo.

Vulcani attivi in Europa: Isole Canarie

Le Isole Canarie sono incluse in questo elenco perché rientrano nel territorio della Spagna. In realtà, però, geograficamente sarebbe più corretto considerarle parte del continente africano.

1. Teide (Tenerife)

Teide vulcani attivi in Europa

Il monte Teide, circondato dal Parco Nazionale del Teide, ha una vetta di 3.718 m, che lo rende il punto più alto della Spagna e anche il punto più alto sul livello del mare tra le isole dell’Atlantico. Il Teide è il terzo vulcano più alto del mondo.

La sua ultima eruzione risale al 1909 dalla bocca di El Chinyero (spaccatura nordoccidentale di Santiago). L’eruzione fu così massiccia che colpì le città di Icod de los Vinos, Garachico, Puerto de la Cruz, Teide, Pico Viejo e Montaña Blanca.

Nel 2003 è stato registrato un aumento dell’attività sismica, non ci sono state eruzioni in seguito all’attività.

2. Vulcano di La Palma

La Palma è un arcipelago vulcanico che copre un’area di 706 km2. Tra le sette isole Canarie è la quinta in ordine di grandezza ed è la più attiva a livello vulcanico.

Si stima che la sua prima eruzione in assoluto si sia verificata mezzo milione di anni fa, formando la Caldera de Taburiente.



L’ultima eruzione registrata, iniziata il 19 settembre 2021, sta causando gravi problemi, come la distruzione di terreni e proprietà nelle vicinanze della bocca del vulcano. Anche l’eruzione precedente, quella del 1971, aveva causato danni ingenti all’isola e alla sua popolazione.

3. Timanfaya (Lanzarote)

Tymanfaya Lanzarote vulcano

Timanfaya è un Parco Nazionale situato tra alcune porzioni di Tinajo e Yaiza sull’isola di Lanzarote, e copre un’area di 51,07 km2. Il suolo del parco è costituito da terreno vulcanico e l’intera area del parco è protetta da un decreto del 9 agosto 1974.

A livello di attività vulcanica, le eruzioni più significative – almeno nella storia recente – furono quelle del 1730 e nel 1736, anno dell’ultima eruzione registrata finora.


Durante quest’ultima eruzione, gli abitanti della zona dovettero evacuare le loro case più di una volta, poiché l’intera isola era coperta di fumo e nuvole di cenere. La temperatura interna della superficie aumentò rapidamente, formando in seguito un geyser – che oggi attrae turisti da diverse parti del mondo.

Vulcani attivi in Europa: Grecia

1. Santorini

Santorini è un piccolo insieme di isole vulcaniche situate nel sud del Mar Egeo, a circa 200 km a sud-est dalla terraferma della Grecia, e copre un’area di 90,69 km2. L’attuale caldera vulcanica è lunga circa 500 km e larga 20-40 km.


L’ultima eruzione si è verificata nel 1950. Santorini è anche stata colpita da un devastante terremoto nel 1956. Fino ad oggi sono state registrate dodici eruzioni, la più potente in assoluto fu l’eruzione minoica intorno al 1600 a.C.



Piccole scosse sono state segnalate nel 2011 e nel 2012, ma fortunatamente non sono state seguite da alcuna attività vulcanica.

2. Vulcani attivi minori in Grecia:

  • Kolumbo
  • Methana
  • Milos
  • Nisyros
  • Sousaki

Vulcani attivi in Europa: Italia

1. Vesuvio

Vesuvio vulcani attivi in Europa

Il Vesuvio si è formato dalla collisione delle placche tettoniche africane ed eurasiatiche. Si trova sulla costa del Golfo di Napoli, a circa 9 chilometri a est di Napoli e a breve distanza dalla riva.



Ha un’altezza di 1.281 metri. La sua eruzione più famosa causò la distruzione delle città romane di Ercolano e Pompei nel 79 d.C. Si dice che l’eruzione abbia causato la morte di un numero compreso tra 10.000 e 25.000 persone.




Il Vesuvio è uno dei vulcani attivi potenzialmente più letali. In caso di eruzione del Vesuvio oggi, milioni di persone potrebbero essere colpite, perciò esiste un piano di sicurezza ed evacuazione. L’ultima eruzione registrata risale al 1944; attualmente non ci sono segni di attività vulcaniche.

2. Etna

Etna vulcani attivi in Europa

Etimologicamente, la parola “Etna” significa montagna. Il famoso vulcano siciliano è alto 3.329 metri ed è caratterizzato da eruzioni periodiche ed esplosive.


Tra i vulcani attivi in Europa, l’Etna si posiziona tra i più alti e anche come il più attivo. Si contano, infatti, circa 200 eruzioni all’anno (di diversa intensità).



La più recente, la cui nube di fumo ha raggiunto i 9.000 metri, è quella del 21 settembre 2021, poco dopo l’inizio dell’eruzione del vulcano di La Palma. Fortunatamente per i siciliani, però, questa eruzione non rappresenta un pericolo per la popolazione e le abitazioni della zona.

3. Stromboli

stromboli vulcano

Si trova su una piccola isola al largo della costa settentrionale della Sicilia. Il vulcano ha un’altezza di 924 metri, ma la sua base sul fondale marino è a 2.000 di profondità.




Questa gigantesca struttura geologica si è formata nel corso degli ultimi 13.000 anni ed è uno dei vulcani più attivi al mondo. La sua attività, infatti, non si è mai arrestata del tutto negli ultimi 2.000 anni.

Le continue eruzioni di questo vulcano ne hanno permesso numerose osservazioni, tanto da portare alla definizione di un tipo di eruzione detta “stromboliana” – usata per descrivere anche il compertamento di altri vulcani nel mondo.



Questo vulcano può essere visto meglio di notte, quando i pezzi di lava vengono espulsi formando archi color rosso vivo nel cielo. Il vulcano di Stromboli viene chiamato anche “Faro del Mediterraneo“.

4. Vulcani attivi minori in Italia:

  • Amiata
  • Campi Flegrei
  • Ischia
  • Monte Albano
  • Vulsini


LEGGI ANCHE: I Vulcani più alti d’Europa ancora attivi

Altri vulcani attivi in Europa:

Armenia

Monte Aragats Armenia
  • Monte Aragats
  • Dar-Alages
  • Ghegam
  • Porak
  • Tskhouk-Karckar

Russia

  • Avachinsky Volcano, Kamchatka
  • Bezymianny Volcano, Kamchatka
  • Karymsky Volcano, Kamchatka
  • Klyuchevskoy Volcano, Kamchatka

Turchia

Monte Ararat Turchia
  • Monte Ararat
  • Acigöl-Nevsehir
  • Akyarlar
  • Erciyes Dağ
  • Girekol
  • Göllü Dağ
  • Hasan Dağı
  • Karadağ
  • Karapinar
  • Karaca Dağ
  • Kars
  • Kenger
  • Koruhüyüğü
  • Nemrut Dağ
  • Sandal Volcano
  • Monte Süphan
  • Monte Tendürek

I vulcani più pericolosi

I vulcani ti affascinano? Dopo i vulcani attivi in Europa, leggi anche quali sono i vulcani più pericolosi del mondo.

Fonti: Euronews, Sciencestruck


  •