Magazine

Erasmus a Lione: 10 cose che devi sapere

erasmus a lione
Redazione

Erasmus in Francia? Come prepararsi per partire? Che cosa mettere in valigia? Quali cose devi assolutamente sapere? Ecco 10 consigli di Scambieuropei per un Erasmus a Lione indimenticabile e unico!

 

Se stai per partire per un Erasmus in Francia, ecco alcune informazioni utili per vivere al meglio la città di Lione! Se stai considerando anche Parigi, potresti trovare altre informazioni qui.

 

 

1) Il francese è indispensabile

Così come vi abbiamo spiegato quanto abbiamo parlato dell’Erasmus a Parigi, anche per quello a Lione sentiamo di consigliarvi con tutto il cuore di partire già avendo una buona base di francese. A meno che non seguiate corsi tecnici e scientifici in lingua inglese, il francese è richiesto ovunque: dall’università, al mercato e ai negozi.

 

 

2) Il conto bancario francese

Per la ricerca di un alloggio e tante altre azioni necessarie alla vita di tutti i giorni la sola chiave d’accesso è possedere un conto bancario francese. Non fatevi prendere dall’ansia: molte banche hanno sconti per studenti, presentatevi con un giustificativo del vostro status e potrete ottenere facilmente tutto quello che vorrete!

 

 

3) Mezzi pubblici

Il servizio diurno e notturno di Lione è molto efficiente e, per tutti li studenti, economico. TCL è la compagnia che gestisce i mezzi pubblici e l’abbonamento vi costerà meno di 30 euro mensili.

 

 

4) Theatres Romains de Fourviere

Siete amanti degli scavi archeologici? Allora le parole Erasmus Lione faranno rima con quelle del teatro romano che la città accoglie sulla sua collina.

 

Incantevole, conservato alla perfezione, questo reperto che risale agli antenati romani ospita ogni primavera ed estate una rassegna di spettacoli e concerti imperdibili!

 

 

5) La festa delle luci

L’8 dicembre di ogni anno la città di Lione si veste di luci, animazioni e performance. La festa di luci attira ogni anno tantissimi turisti che soggiornano nella città per un weekend e per assistere all’atmosfera magica che si crea tra strade, palazzi e fontane.

 

Se avete la fortuna di essere nel corso del vostro semestre di Erasmus a Lione, non andate via dalla città per nulla al mondo, anche perché con l’occasione le feste di studenti, le bevute e le uscite in comitiva sono d’obbligo.

 

 

6) Trovare casa

Riuscire a trovare una casa a Lione è molto difficile. I ragazzi francesi non amano la compagnia dei colleghi di corso e spesso optano per minuscoli monolocali. Vi consigliamo di cercare qualche compagno d’avventura Erasmus a Lione come voi sulle tantissime pagine Facebook e poi di rivolgervi a un’agenzia per avere una casa da dividere. Potete anche dare un’occhiata alle offerte di Uniplaces.

 

Le università di Lione offrono tantissimi studentati. Potete pensare anche a questa sistemazione, ma attenzione alla loro posizione, spesso sono fuori dal centro.

 

 

7) Università diversa

Un dettaglio che noterete subito, una volta iniziata l’avventura Erasmus a Lione, è la differenza dell’impostazione universitaria rispetto all’Italia. Una delle particolarità del sistema francese è quella di assomigliare al nostro liceo: dopo le lezioni i professori danno i compiti a casa e gli esami hanno sempre una parte scritta. Fate attenzione, dunque: meglio restare sempre in corso e frequentare le lezioni!

 

 

8) Pic-nic al parc de la Tête d’Or

I Francesi non amano lavorare la domenica. Questo giorno è solitamente dedicato alle attività all’aria aperta. Durante il vostro soggiorno nella città oltralpe potrete riscoprire il valore delle passeggiate nel parco e dei pranzi sdraiati al sole.

 

Se volete un consiglio su quale parco frequentare il Parc de la Tête d’Or è un vero gioiellino, tenuto benissimo, dove potrete rilassarvi. Unico avvertimento: attenti alle affamatissime anatre, che tenteranno in tutti i modi di avvicinarsi ai vostri panini!

 

 

9) Traboules (passaggi coperti)

Se non avete una guida, o chiare indicazioni su dove si trovino questi passaggi coperti, difficilmente li troverete. Mettete sul navigatore rue St Jean 54 e 27 e Place du Gouvernement.

 

Una volta arrivati, potrete capire l’utilità di questi collegamenti riparati risalenti al Rinascimento. Pensate che i partigiani li usavano per ripararsi dai nazisti durante la seconda guerra mondiale!

 

 

10) La cucina migliore di Francia

Lione ha la gastronomia migliore dell’interno territorio francese. I migliori rifugi dei golosi sono i Bouchons, taverne simili alle nostre trattorie, che ancora oggi conservano un chiaro segno distintivo al loro ingresso.

 

ERASMUS: CONSIGLI PER L’USO – SCOPRI TUTTE LE GUIDE PER L’ERASMUS NELLE CITTA’ EUROPEE

 

 

 


  •