Magazine

Cork, Irlanda: cosa fare e perché è una città da visitare

Redazione

La città di Cork dovrebbe essere nella tua lista di “posti da visitare in Irlanda”. In questo articolo ti spiegheremo perché

 

Quando si nomina l’Irlanda subito si pensa alle scogliere di Moher, ai prati verdi, alla Guinness e alla capitale Dublino. L’Irlanda è certamente tutto questo, ma anche molto di più! In questo articolo ti racconteremo di Cork, la seconda città della Repubblica d’Irlanda.

 

 

Cork: Where the Craic is Mighty

Se entrerai in qualsiasi gift shop di Cork ti capiterà sicuramente di trovare mille gadget che riportano questa frase: “Cork: where the Craic is Mighty“, che tradotto significa “Cork: dove il divertimento è grandioso”.

 

Craic è una parola irlandese che significa “divertimento”, solitamente quello associato alla musica e all’alcool. Chiunque sia stato in Irlanda potrà capire benissimo perché: uno dei passatempi più tipici in questo paese è proprio sorseggiarsi una birra in un pub mentre dei musicisti, professionisti o amatori, dilettano i clienti con canzoni tradizionali e non.

 

La musica dal vivo, per strada o nei pub, è qualcosa che rende unica l’Irlanda e contribuisce a creare quell’atmosfera leggera di cui tanti si innamorano quando viaggiano nell'”isola di smeraldo“.

 

Se vuoi ascoltare della buona musica dal vivo mentre sei a Cork, tappa imperdibile è lo storico pub “The Oliver Plunckett“, con musica live tutte le sere. Ma le occasioni per ascoltare un po’ di musica tradizionale a Cork non mancano mai: sul sito Lee sessions è possibile scoprire tutti pub in cui, ogni giorno, viene suonata musica dal vivo – praticamente a ogni ora!

 

 

Cork Irlanda: cosa vedere

Ecco una lista delle principali attrazioni da visitare a Cork:

 

English Market

Il famoso mercato coperto della città è perfetto per acquistare e assaggiare tanti prodotti locali, dalla carne ai latticini alle confetture e via dicendo. L’English Market è perfetto anche per un pranzo o uno spuntino: oltre alla possibilità di gustarsi panini con la salsiccia o una fetta di torta col tè presso i vari chiostri, è possibile anche sedersi al bar o al ristorante del primo piano, dove tutto viene cucinato coi prodotti in vendita al mercato. Assolutamente imperdibile.

 

UCC: University College Cork

UCC è l’università storica della città, premiata più volte come università dell’anno dalle classifiche nazionali. Il campus ad alcuni ricorda la scuola di Hogwarts e, oltre ad essere molto bello, ospita anche delle collezioni archeologiche e dei manoscritti del famoso matematico George Boole, che insegnò a Cork dal 1849 fino alla fine della sua vita.

 

UCC è anche famosa per essere un’università molto internazionale, la scelta perfetta per un Erasmus in Irlanda.

 

 

Cork City Gaol

si tratta della prigione ottocentesca di Cork, oggi un museo pieno di statue di cera che rappresentano personaggi tipici che si sarebbero potuti trovare nella prigione (ad esempio guardie e diversi tipi di carcerati). La presenza delle statue rende la prigione quasi “viva” e la visita molto più interessante: leggere la storia di singoli detenuti aiuta a capire meglio il contesto storico e sociale dell’Irlanda popolare durante la disastrosa carestia che colpì il paese a metà Ottocento.

 

 

St. Finbarr’s Cathedral

St. Finbarr è il santo patrono della città. Si dice abbia costruito diverse piccole chiesette nella regione e si fosse stabilito nell’area di Cork nell’ultimo periodo della sua vita, insegnando ad altri monaci. Da qui il motto dell’università UCC: “Where Finbarr taught, let Munster learn“, ossia “Dove Finbarr insegnò, che Munster impari” (Munster è il nome della regione del sud dell’Irlanda dove si trova la città di Cork). La cattedrale che porta il suo nome è la chiesa più grande della città.

 

 

St. Anne’s Church

Questa piccola chiesetta situata su una collina della città, nel distretto di Shandon, è famosa per due motivi. Il primo è la possibilità, visitando la torre del campanile, di suonare le sue campane (un’esperienza divertente e consigliata!). La seconda riguarda nello specifico l’orologio della torre, chiamato dai locali “The Four Faced Liar“, perché le sue lancette, soprattutto in passato, segnavano orari diversi sulle quattro facciate per via del forte vento che frequentemente colpisce la città.

 

Altri luoghi di interesse a Cork:

Le attrazioni a Cork non finiscono qui! La città ospita diversi musei d’arte, come la Glucksman Gallery (presso il campus universitario) e la Crawford Art Gallery (in foto). E’ possibile anche visitare il museo del burro e la vicina distilleria del Jameson Whiskey (in entrambi i casi, un assaggio è garantito!). La città ha anche un teatro dell’opera e un osservatorio astronomico, il Blackrock Castle, che si trova in un piccolo castello sul fiume Lee.

 

 

Cork Irlanda: cosa fare

Come già menzionato all’inizio, Cork è una città ricca di musica, quindi ti consigliamo assolutamente di andare in qualche pub e lasciarti trascinare dall’atmosfera tipica! Alcuni locali offrono anche lezioni di gruppo di danza irlandese, o Riverdance, spesso accompagnate da una pinta di birra! Si tratta di un modo divertentissimo di passare una serata in compagnia.

 

 

Un altro pub frequentatissimo con buona musica, buona birra e anche – incredibile – una buona pizza è il Franciscan Well, dove si produce l’omonima birra. E se ti piace la birra stout, nera e densa, come la Guinness, devi assolutamente assaggiare un bicchiere di Murphy’s, la stout di Cork!

 

 

Cork Irlanda: esplorare la contea 

Da Cork è possibile raggiungere facilmente altri luoghi imperdibili, come la cittadina di Kinsale (nella foto), famosa per le sue casette colorate. Oppure Cobh, che fu l’ultima fermata del Titanic prima della sua tragica traversata. Se sei un appassionato di natura e cerchi paesaggi mozzafiato, ti consigliamo un tour alle scogliere vertiginose di Mizen Head o una passeggiata lungomare nel paesino di Ballycotton.

 

Imperdibile è anche il Blarney Castle, una torre-castello medievale famosa per la presenza di una pietra, la Blarney Stone, che si dice dia il dono dell’eloquenza a chiunque la baci – cosa che ancora oggi fanno in molti! Il castello è situato in un bellissimo parco, dove si trova anche un orto molto particolare. E’ il posto perfetto per una giornata in mezzo al verde e alla storia.

 

 

 

Quelli che abbiamo elencato finora sono alcuni dei motivi per cui dovresti visitare Cork, ma non sono gli unici. Un altro motivo molto importante per visitare questa città, e l’Irlanda in generale, sono le persone. Il calore, l’apertura e la friendliness degli irlandesi è qualcosa che non si può spiegare, va provato di persona.

 

E se stai progettando un viaggio, non perderti questi posti da visitare assolutamente in Irlanda!

 

Wherever you go, whatever you do, may the luck of the Irish be with you!

 

Di: Carolina Bonsignori

 

  • 
  •