Scambi Culturali

Training course in Spagna sul sessismo e l’abuso di potere dal 3 al 12 giugno 2022

Redazione

L’associazione Oriel ricerca partecipanti per un Training course in Spagna sul sessismo e l’abuso di potere dal 3 al 12 giugno 2022



Chi: 3 partecipanti (18+)

Dove: Penagos, Spagna


Quando: dal 3 al 12 giugno 2022 

Paesi partner: Ungheria, Italia, Finlandia e Spagna

Nome del progetto: “Amore – Adults’ MicrOmachismo ReEducation”

<


Descrizione del progetto

Oriel association è alla ricerca di 3 partecipanti italiani/e o residenti in Italia per un progetti di Training course in Spagna che si terrà dal 3 al 12 giugno 2022, incentrato sull’acquisizione di strumenti per l’identificazione dei segnali precoci di abuso di potere e violenza e la conoscenza su come reagire quando si verificano tali situazioni, al fine di supportare le giovani vittime.


Il corso di formazione di 8 giorni è realizzato da Permacultura Cantabria in Cantabria (Spagna) e ha lo scopo di affrontare anche le forme di sessismo quotidiano, che si rivolgono, in particolare, verso donne , persone della comunità LGTBIQ + e giovani con un background immigrato e che viene veicolato e fomentato dai vari media, e in generale dal mondo digitale.



Durante il progetto, i giovani acquisiranno nuove conoscenze sul campo, nuove abilità e competenze per migliorare il loro lavoro con le vittime del sessismo; impareranno, inoltre, come sensibilizzare la società su questo problema, in modo efficiente e adeguato, e scambieranno esperienze con altre entità





Obiettivi del progetto

Il progetto punta a raggiungere i seguenti obiettivi formativi:

  • Comprendere le forme di abuso subite dai giovani, attraverso l’analisi dei fenomeni di sessismo quotidiani nella società.


  • Scambiare strumenti sui modi per rilevare il sessismo quotidiano e contrastare questo tipo di abuso.


  • Creare una rete forte per la cooperazione internazionale per contrastare il sessismo quotidiano nei giovani.




Metodologia

Tutte le attività saranno svolte utilizzando metodi educativi non formali, legati all’apprendimento attraverso la pratica e la comunicazione anche non verbale.


Tra gli strumenti di educazioni non formale che verranno utilizzati: presentazioni, lavori di gruppo, workshop, giochi di ruolo, attività creative, e così via.


Lingua del progetto

La lingua di lavoro sarà l’inglese


Profilo dei partecipanti

  • Essere maggiorenni


  • Conoscenza discreta dell’inglese


  • Essere in grado di partecipare attivamente in ogni fase del progetto


  • Interesse verso il tema del progetto


NOTA BENE: In alcuni casi, previa approvazione dei partner, è possibile arrivare fino a 1 giorno prima e ripartire fino a 1 giorno dopo. Nei giorni fuori dal progetto, e pensati per fare del turismo, i costi vivi (vitto-alloggio) saranno a carico dei partecipanti. I voli A/R saranno comunque rimborsati a fine progetto secondo le regole Erasmus +



Maggiori informazioni

Leggi l’INFOPACK del progetto.

COSA SONO GLI SCAMBI CULTURALI/TRAINING COURSE


Il progettò sarà realizzato nel rispetto delle misure di prevenzione e contenimento del contagio da COVID-19. Ulteriori informazioni saranno date ai candidati selezionati





Segui le esperienze di chi è partito su INSTAGRAM


Condizioni economiche

  • Vitto (colazione-pranzo e cena) e alloggio sono coperti al 100%


  • I trasporti verranno rimborsati a fine progetto su un massimale di 275 euro. Spese superiori saranno a carico dei partecipanti


  • Quota associazione Oriel: 50 euro [da pagare solo se selezionati]


(La quota progetto si riferisce al contributo di partecipazione, che serve per coprire spese gestionali e amministrative relative alla durata totale del progetto (processo di selezione, formazione pre-partenza, coordinamento del gruppo, supporto durante e dopo la mobilità).

Il progetto è co-finanziato dal programma Erasmus Plus dell’Unione Europea.


Guida alla candidatura

Per candidarsi, inviare cv in italiano o inglese e Lettera Motivazionale in inglese a orielassociationprojects2019@gmail.com





Scadenza

il prima possibile

Il progetto non appartiene all’associazione Scambieuropei. Per ulteriori informazioni inviare una mail

Responsabile editoriale di Scambieuropei e coordinatrice delle piattaforme digitali. Da sempre interessata ai viaggi e al mondo della mobilità giovanile