Magazine

Stereotipi italiani all’estero: cosa dicono di noi nel mondo

stereotipi sugli italiani fiat
Redazione

Gli italiani sono un popolo famoso in tutto il mondo, sia in positivo sia in negativo. Ecco alcuni stereotipi sugli italiani diffusi all’estero

 

 

Per ogni cultura e ogni popolo (o quasi) si possono trovare numerosi stereotipi, e noi italiani non siamo da meno.

 

Famosi in tutto il mondo per la nostra cultura, sia artistica che popolare, noi italiani siamo diventati anche, inevitabilmente, macchiette stereotipiche; sia in positivo che in negativo.

 

Ecco un elenco di 12 stereotipi sugli italiani diffusi all’estero.

 

 

Stereotipi italiani:

1) Gli italiani sono sempre alla moda

Questo è uno degli stereotipi italiani più diffusi. E ci sarà un motivo se il nostro Paese è famoso all’estero soprattutto per le arti, la cucina e l’alta moda. Secondo gli stranieri, spesso, gli italiani si vestono sempre con stile, anche per fare le più semplici commissioni.

 

In altri Paesi, infatti, può suscitare stupore che una ragazza sia truccata e vestita in modo carino e anche solo per fare la spesa o andare a lezione in università.

 

In alcuni casi questa nostra attenzione per l’estetica “di tutti i giorni” è considerata come un eccesso, in altri come un segno di eleganza. Insomma, ognuno ha i suoi gusti!

 

Curiosità: la moda italiana non è diventata famosa di recente, ma lo è da secoli. La grande tradizione artistica del Rinascimento italiano ha, infatti, esportato all’estero immagini di ideale bellezza e raffinatezza, in particolare grazie ai sontuosi abiti spesso raffigurati nei dipinti dei nostri artisti più famosi.

 

Stereotipi italiani alta moda

 

2) Tutti gli italiani amano il caffè (e la pizza… e la pasta)

Non c’è certezza più grande. Il nostro amore per la cucina italiana e i suoi “must” (la pizza, la pasta e il caffè, appunto) è rinomato; ma spesso non compreso.

 

All’estero ci si stupisce del fatto che beviamo un semplice espresso in un sorso solo, stando in piedi per di più! E che dire del fatto che, fosse per noi, mangeremmo pasta e pizza tutti i giorni?

 

Probabilmente, l’unico motivo per cui il nostro amore per piatti semplici come la pasta o la pizza non viene compreso è che, all’estero, nessuno ha mai assaggiato questi piatti cucinati come si deve.

 

 

3) Gli italiani gesticolano un sacco

Lo sappiamo, i gesti sono parte integrante della lingua italiana, tanto che a volte potremmo comunicare anche senza usare parole. E per questo siamo riconoscibili in tutto il mondo, non importa quanto ci sforziamo per mimetizzarci.

 

L’uso delle mani è talmente simbolico della nostra cultura che sul web si sono diffusi anche meme ironici su “come gli italiano fanno cose”.

 

 

4) Gli uomini italiani sono molto curati 

Un positivo stereotipo sugli italiani è quello secondo cui i nostri uomini sono molto eleganti e curati nell’aspetto fisico, ne sono prova la barba sempre regolare e i capelli con piega perfetta.

 

Ma sono tutti così? Come per tutti gli stereotipi, non si può fare di tutta l’erba un fascio, ma sicuramente questa è un’immagine di italianità che abbiamo trasmesso all’estero.

 

stereotipi italiani uomini

 

5) L’italiano è la lingua più passionale del mondo

In diretta “competizione” con il francese, la lingua italiana è amatissima all’estero per via di tutti i valori che evoca, dalla buona cucina, al design, all’amore.

 

Come facciamo a esserne sicuri? Basta guardarsi in giro quando si cammina per qualsiasi città all’estero: le probabilità di trovare insegne e scritte in italiano, anche solo qualche parola, sono altissime.

 

 

6) Gli italiani non sanno guidare

Una citazione abbastanza diffusa afferma che “A Milano i semafori sono indicazioni. A Roma suggerimenti. A Napoli decorazioni natalizie.” Forse un fondo di verità c’è, come in tutti gli stereotipi, e per gli stranieri spesso il nostro comportamento alla guida è veramente stupefacente.

 

 

7) Gli italiani parlano come Super Mario

Non ti è mai capitato, in viaggio, di dire di essere italiano e sentirti rispondere: “Mamma mia! It’s me, Mario!”? Se la risposta è no, è probabilmente solo una questione di tempo; prima o poi succederà.

 

La parlata italiana all’estero è spesso portata agli estremi parodistici, sarà colpa dei videogiochi o delle caricature degli italiani che circolano nei prodotti televisivi (come gli italo-americani dei Simpson)…

 

super mario

 

8) Gli italiani sono dei “mammoni”

“La mamma è sempre la mamma” e guai a toccare quella degli italiani. La figura del “mammone” è quella di un uomo che vive ancora con la madre in età adulta, oppure che cerca in continuazione la sua approvazione e il suo affetto.

 

A prescindere da giudizi “qualitativi” su questo atteggiamento o questa considerazione nei confronti delle nostre madri, dobbiamo ammettere che un po’ di verità c’è anche qui.

 

 

9) Gli italiani sono rumorosi

Spesso si sente dire che noi italiani parliamo con un tono di voce alto e sembra che litighiamo anche quando stiamo semplicemente parlando per strada. Sarà colpa della passionalità di cui parlavamo prima, che imprime ogni nostra affermazione? Chi lo sa. Sicuramente noi ci sentiamo più vivi così.

 

 

10) Gli italiani sono amichevoli 

Tra gli stereotipi italiani, un’altra diceria positiva sul nostro conto è quella dell’accoglienza e del calore che gli italiani sanno trasmettere anche a uno sconosciuto.

 

Che sia per una gentilezza fatta da un amico o per la cordialità mostrata ai visitatori nei paesini turistici, spesso all’estero quando si parla bene di noi salta fuori anche questa opinione.

 

ragazzi si danno il cinque

 

11) Gli italiani hanno una salute fragile

Dobbiamo ammettere che noi italiani, quando si parla di comportamenti che potrebbero mettere a rischio la nostra salute, abbiamo delle vere e proprie fisse.

 

Per esempio, in Italia è impensabile uscire di casa con i capelli bagnati, per paura di prendere freddo. Potremmo dire che l’aria fredda è un vero e proprio pericolo per noi: nessuno vuole prendersi un “colpo d’aria” e rischiare un torcicollo, un raffreddore o un’indigestione per non essersi coperto abbastanza.

 

Per non parlare dell’ossessione degli italiani per “lo spiffero” nei locali chiusi, o del famoso divieto di fare il bagno dopo mangiato (anche se, forse, questo lo stiamo superando…).

 

Tutte queste premure sono spesso inconcepibili all’estero, al punto che un reporter della BBC, che vive in Italia da anni, ha addirittura pubblicato un articolo molto divertente su quelle che, secondo lui, sono strane paranoie.

 

 

12) In Italia fa sempre caldo

Forse a causa del turismo marittimo che ogni estate popola le nostre spiagge, tanto amate dal nord Europa, quando un italiano va all’estero (soprattutto in inverno) capita spesso che gli venga detto: “Immagino che dove vivi non fa così freddo!” oppure “Sei italiano? Che bello! Mi piacerebbe un sacco vivere in Italia, c’è sempre il sole…”. Una scocciatura per tutti i nordici che devono spiegare quanto faccia freddo in prossimità delle Alpi.

 

E  tu sei d’accordo con questi stereotipi italiani?

Sicuramente tutti noi possiamo riconoscere almeno alcuni di questi stereotipi come tendenzialmente veri. Ma quanto sono veri gli stereotipi diffusi in Italia su altri paesi e culture?

 

Comincia a scoprirlo con questi 12 stereotipi sugli spagnoli assolutamente falsi.

 

 

Di: Carolina Bonsignori

  • 
  •