Concorsi

Resto al Sud, Bando per il finanziamento di progetti imprenditoriali. Le Novità 2021

Redazione

Resto al Sud: Al via il Bando per il finanziamento di progetti imprenditoriali di giovani e meno giovani. Se hai tra i 18 e i 55 anni e vuoi realizzare un’idea imprenditoriale, non lasciarti sfuggire questa opportunità

 

Descrizione del bando

Resto al Sud è ilbando di Invitalia che consente di coprire il 100% delle spese per nuovi progetti imprenditoriali  nelle regioni del Mezzogiorno: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. La novità di cui alla legge di Bilancio 2021 sugli incentivi Resto al Sud, riguarda il requisito anagrafico di chi vuole accedere alla misura.

 

 

Con il recente provvedimento di fine anno, il target dei destinatari dei fondi si è alzato e riguarda ora tutti i partecipanti under 56.

 

 

Settori imprenditoriali ammessi

I finanziamenti vengono erogati a giovani e società con idee imprenditoriali per

  • produzione di beni nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura
  • fornitura di servizi alle imprese e alle persone
  • turismo
  • Sono escluse dal finanziamento le attività agricole e il commercio.

 

 

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese per la ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili, per l’acquisto di impianti, macchinari, attrezzature e programmi informatici e per le principali voci di spesa utili all’avvio dell’attività

 

Il finanziamento prevede la possibilità di avviare attività di produzione di beni e servizi. Sono escluse dal finanziamento le attività agricole e del commercio. I progetti imprenditoriali possono avere un programma di spesa del valore massimo di 200 mila euro.

 

 

 

Destinatari

Per fare domanda di finanziamento è necessario possedere i seguenti requisiti:

 

  • avere un’età compresa tra i 18 e i 55 anni (modifica apportata dalla legge di Bilancio 2021);
  • non essere già titolari di attività imprenditoriale in esercizio alla data del 21 giugno 2017 – giorno di entrata in vigore del D.L. n. 91/2017 summenzionato;essere residentialla data della presentazione della domanda, nelle regioni del Mezzogiorno suddette, oppure trasferirvi la residenza entro i termini fissati (60 giorni dalla comunicazione del buon esito dell’istruttoria o 120 se residenti fuori dall’Italia), mantenendola per tutta la durata degli incentivi Resto al Sud accordati;
  • non avere un rapporto di lavoro a tempo indeterminato per tutta la durata del contributo;
  • essere beneficiari, negli ultimi 3 anni, di ulteriori misure a livello nazionale a sostegno della libera iniziativa imprenditoriale.

 

 

Guida alla candidatura

Le domande potranno essere presentate fino ad esaurimento dei fondi sulla piattaforma web di Invitalia.

 

 

Scadenza

fino ad esaurimento fondi