Magazine

Le 10 nazioni da visitare nel 2020 secono Lonely Planet

Redazione

Torna la guida annuale di Lonely Planet: la top 10 delle mete imperdibili del 2020 secondo la guida di viaggio australiana

 

Anche per l’anno 2020 Lonely Planet non manca di sorprenderci con mete insolite, sostenibili, green, e certamente meravigliose. La guida di viaggio per eccellenza ci manda in paesi sconosciuti e nascosti, o in luoghi nascosti di paesi già noti.

 

 

1) Bhutan

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Land of Happiness (@inside_bhutan_) in data:

 

Un piccolo paradiso buddhista fatto di monasteri, fortezze e viste mozzafiato si annida sull’Hymalaya orientale; Chi sceglierà di visitare questo angolo di mondo incontaminato rimarrà esterrefatto dai panorami naturali e dalle danze e cerimonie tradizionali.

 

Dato il crescente flusso turistico, i bhutanesi hanno adottato delle misure restrittive per limitarne l’impatto con lo scopo di preservare incontaminati la cultura e l’ambiente. Infatti, il regno del Bhutan è l’unica nazione al mondo a risultare negativa per le emissioni di carbonio e sarà un paese completamente biologico entro il 2020.

 

Potrai visitare il Bhutan solo a patto di pagare una tariffa giornaliera abbastanza alta al governo, ma soprattutto il viaggio (dispiacerà agli amanti dell’avventura) sarà gestito e programmato interamente da una guida turistica locale. Una scelta di viaggio sostenibile e di turismo responsabile a tutti gli effetti.

 

 

 

2) Inghilterra

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chris Poplawski (@chrisroams) in data:

 

Al di là della frenesia della grandi città, c’è una parte dell’Inghilterra che ispira tranquillità e pace; si tratta della zona costiera, dove potrai rilassarti durante lunghe passeggiate, gustare dell’ottimo fish and chips, oppure esplorare le scogliere per scoprire la fauna marina.

 

Dal 2020 in poi sarà più facile accedere alle zone nascoste della costa Inglese. Infatti il completamento della England Coast Path permetterà l’accesso all’intero litorale del paese. Si tratta di un percorso costiero di circa 4500 chilometri finanziato dal governo, che ne garantisce inoltre la protezione e il miglioramento.

 

 

 

3) Macedonia del Nord

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Natasa Bosnic (@_natasabosnic) in data:

 

La Repubblica di Macedonia del Nord, più semplicemente nota come Macedonia, dopo anni di dibattito politico-culturale con la Grecia ha acquistato un nuovo nome nel 2018, avendo così la possibilità di accedere alla NATO e all’Unione Europea. La piccola nazione balcanica insieme al nuovo nome ha rinnovato anche la propria immagine a livello internazionale e la propria politica di benessere sociale.

 

Se la rinomata cultura gastronomica, l’antica tradizione e il patrimonio naturale non bastano per renderla un’ambita meta turistica, le nuove rotte di volo per il Lago di Ocrida (patrimonio dell’UNESCO) e il percorso di 495 km attraverso le vette più scoscese, vi convinceranno a non perdervi questa incredibile destinazione.

 

 

 

4) Aruba

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Steve Francees Aruba (@stevefrancees) in data:

 

Nell’Aruba del sud la città di San Nicolas, nota come Sunrise City, regala panorami caraibici lontani dalla mondanità di Palm Beach. La città sta godendo di un forte rinnovamento culturale, con artisti locali e stranieri che la riempiono di street art e una grande Parata di Carnevale che ne anima le strade.

 

L’isola di Aurba si è inoltre offerta di essere un centro di sperimentazione sull’energia rinnovabile. Entro il 2020 si propone di abolire la plastica monouso e le creme solari che distruggono la barriera corallina. Il paese, offrendo molte sistemazioni di home-sharing, invita a visitare le sue spiagge frastagliate e incontaminate: un’opportunità di viaggio sostenibile da più punti di vista.

 

 

 

5) eSwatini

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Eswatini Tourism (@swazilandtourism) in data:

 

Il Regno di eSwatini (precedentemente Swaziland) è uno dei luoghi meno conosciuti e visitati dell’Africa meridionale, perciò più autentico e meno turistico. Resterai sorpreso dai parchi e dalle riserve naturali. Potrai praticare varie attività emozionanti (zip lining, trekking, rafting) a prezzi ragionevoli o avventurarti in sentieri sterrati ammirando la bellezza di flora e fauna.

 

Nel 2020, un nuovo aeroporto internazionale e migliorati collegamenti stradali con le principali città e le riserve naturali, lo rende pronto ad accogliere i viaggiatori più curiosi di scoprire il senso di pace e la tradizione che pervade l’eSwatini.

 

 

 

6) Costa Rica

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Costa Rica Experts (@costaricaexperts) in data:

La Costa Rica vanta una vasta biodiversità (il 6% di quella mondiale!) che attira da tempo numerosi visitatori. Il paesaggio straordinario è completato dalle variopinte specie vegetali ed animali (bradipi addormentati, rane paralizzanti e balene del Pacifico).

 

Il Paese è sorprendente anche dal punto di vista ecologico: la Costa Rica produce il 90% della propria energia da fonti rinnovabili, provvede alla riforestazione ed entro il 2020 potrebbe diventare un paese a zero emissioni di carbonio.

 

Risulta una meta desiderabile per gli amanti dell’avventura proponendo escursioni su vulcani o zip lining, ma anche per chi in un viaggio ricerca la pace interiore, con ritiri di yoga ed esperienze spa.

 

 

 

7) Paesi Bassi

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Simple Moments (@s.i.m.p.l.e.m.o.m.e.n.t.s) in data:

 

I Paesi Bassi festeggiano i 75 anni di libertà dalla fine della seconda guerra mondiale. La nazione sarà invasa da festeggiamenti in Aprile e Maggio, come il King’s Day, il Liberation Day e l’Eurovision Song Contest che avrà luogo lì nel 2020.

 

Amsterdam merita sempre una visita , ma grazie all’efficientissima rete ferroviaria potrai facilmente raggiungere eventi e manifestazioni in città meravigliose. Inoltre i 35000 km di pista ciclabile ti permetteranno di visitare facilmente attrazioni fuori città, come il mare di Wadden (patrimonio dell’UNESCO), e scoprire anche le bellezze naturali che il paese può offrire.

 

 

 

8) Liberia

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @melissa_joint_ in data:

 

La Repubblica di Liberia, un paese molto povero e davvero poco visitato, afflitto inoltre per anni dalla guerra civile. Perché, allora, metterla all’ottavo posto di questa classifica?

 

In primis l’ottimismo dei suoi abitanti la rende a priori un luogo di viaggio piacevole, inoltre la Liberia è bagnata da mari idilliaci e perfetti per il surf. Il Parco Nazionale di Sapo, una delle maggiori aree della foresta pluviale, dove potrai imbatterti in simpatici scimpanzè o i famosi ippopotami pigmei liberiani (non più grandi di un pony).

 

Questo paradiso naturale resterà tale per molto tempo dato l’innovativo progetto accordato con la Norvegia che partirà nel 2020, per fermare la deforestazione.

 

 

 

9)Marocco

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Morocco (@inmorocco) in data:

 

Il Marocco sta vivendo un momento prospero a livello turistico. Tra attrazioni culturali e percorsi benessere costieri, alloggi economici ed eleganti e i ristoranti che servono prodotti stagionali è adatta ai turisti più esigenti, d’altro canto lascia anche la possibilità di sfuggire alle folle nei villaggi berberi, le spiagge dell’Atlantico e i primi luoghi desertici.

 

Nel 2020 sarà inaugurata la prima linea alta-velocità dell’Africa che permetterà di spostarsi da Casablanca a Tangeri in sole due ore. Le principali città del paese stanno restaurando le loro medine e Marrakech sarà nominata prima capitale della cultura in Africa, per celebrare il suo ricco patrimonio.

 

 

 

10)Uruguay

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Guilherme Caldeira (@caldeiragui) in data:

 

Un paese dalla popolazione rilassata ed accogliente, dai paesaggi profondamente belli tra coste selvagge e pianure. I visitatori dell’Uruguay difficilmente dimenticano i 660 km di Rio della Plata, la costa atlantica, i vini e l’asado , le sorgenti termali e gli infiniti pascoli del Sud America. L’imperdibile capitale Montevideo (dichiarata la più vivibile del sud america) non è neanche lontanamente caotica come le altre vicine metropoli, è invece sicura e piacevole.

 

Negli ultimi anni l’Uruguay ha inoltre sostenuto con orgoglio la legalizzazione della marijuana, i diritti della comunità LGBTQ+ e il turismo sostenibile.

 

 

Fonte: Lonely Planet

 

 

 

 

 

 

 

 

  • 
  •