Magazine

Le 10 cose strane da fare a Lisbona: una guida alternativa

Redazione

 

Lisbona: città passionale, sospesa tra vecchio e nuovo, con un’anima multiculturale che sa di Sud America.

Lisbona è diventata una meta molto gettonata negli ultimi anni, complici anche i prezzi bassi in confronto con il resto dell’Europa: ma cosa fare una volta visitate le attrazioni più famose?

Ecco 10 cose strane da fare a Lisbona.

 

1. Sali sul Cristo Rei per una vista mozzafiato sulla città

 

Per un fantastico, ma poco turistico, punto panoramico sopra Lisbona prendi da Cais de Sodré il traghetto per Cacilhas, sull’altra riva del fiume Tagus; il traghetto Transtejo Cacilheiros ci mette solo 10 minuti (costo del biglietto circa €1.05).

Cacilhas è un quartiere pittoresco dove respirerai l’aria della Lisbona più autentica; fermati in uno dei tanti ristoranti di pesce fresco o sali sopra la statua del Cristo Rei, che riconoscerai perchè identica al Cristo Rei più celebre di Rio de Janeiro.

Da qui la vista sopra al Ponte 25 de Abril, che ricorda incredibilmente il Golden Gate di San Francisco, è incredibile!

 

 

2. Abbuffati di dolci tipici portoghesi

 

Se sei una persona golosa, allora Lisbona è la città perfetta per te. E’ difficile resistere alla tentazione di provare ogni dolce tipico portoghese.
La prima fermata deve essere necessariamente Pasteis de Belem, la pasticceria celebre per i pasteis de nata, crostatine alla crema morbide dentro e croccanti fuori.

Altri pasticcini da provare sono i cupcake epici di Tease Bakery, le quejiadas della Fabrica das Verdadeiras Quijadas da Sapa a Sintra e i Travesseiros di Casa Piriquita- Antiga Fábrica de Queijadas Lda., ancora una volta a Sintra.

 

 

3. Fai una caccia al tesoro alla Feira da Ladra

 

La Feira da Ladra, letteralmente il “Mercato dei Ladri”, è il mercato delle pulci più famoso di Lisbona. Ogni martedì e sabato, dalle 7 alle 18, è possibile trovare centinaia di banchi che vendono praticamente qualsiasi cosa.

Gli amanti del vintage, ma non solo, adoreranno cercare qualche piccolo tesoro tra tutte quelle cianfrusaglie, ma fai attenzione al portafoglio… non si chiama “Mercato dei Ladri” per caso!

 

 

4. Scegli un tour guidato fuori dagli schemi

 

Sei stanco di quei soliti tour guidati in pullman strapieni di gente e una guida noiosa? Scordatelo. We Hate Tourism è una compagnia di tour guidati completamente differente, rivolta a chi vuole esplorare la città con gli occhi di un locale: da un tour della Lisbona sostenibile, ad uno culinario, esplorerai Lisbona e dintorni a bordo di un pullmino giallo o di un 4×4 vintage.

Insomma, un tour tutt’altro che noioso!

 

 

5. Visita l’Ospedale delle Bambole

 

Ecco il negozio più strano di Lisbona, che si trova nella movimentata Praça da Figueira.

L’Ospedale delle Bambole (Hospital de Bonecas) aggiusta giocattoli e bambole rotte sin dal 1830, ed è il posto migliore – se non l’unico – dove recarsi per trovare pezzi di ricambio quali una gamba, un braccio, o un occhio.

Anche se non si hanno bambole da aggiustare, è divertente farci un salto per vedere dei bellissimi giocattoli antichi, e fare due chiacchiere con gli avventori che sono sempre persone un po’ particolari.

 

 

6. Scopri la zona multiculturale di Martim Moniz

 

Se ami il cibo etnico, non farti sfuggire una passeggiata nell’area multiculturale di Martim Moniz, piena di ristoranti africani, asiatici e mediorientali.

Il Mouraria Shopping Center invece è il luogo migliore dove acquistare gli ingredienti per cucinare la tua cena etnica.

 

 

7. Rilassati al Giardino Botanico di Ajuda

 

Fondato tra il 1858 e il 1873, una volta il Giardino Botanico di Ajuda era considerato il più grande e completo dell’Europa meridionale, e comprende 18.000 specie di piante da tutto il mondo.

Nonostante copra 10 acri, questo giardino è praticamente invisibile dalle strade adiacenti, e risulta così essere un’oasi di pace per chi si vuole prendere una pausa dal trambusto della città.

 

 

8. Passeggia tra i graffiti della Galeria de Arte Urbana

 

La Street Art è considerata così importante a Lisbona da dedicarle un progetto del comune, la GAU – Galeria del Arte Urbana.

Si tratta di una serie di pannelli/strutture che il comune ha messo a disposizione degli artisti di strada lungo la via ripida Calçada da Glória, per promuovere l’arte urbana: questi graffiti sono vere e proprie opere d’arte, e meritano una passeggiata per ammirarli.

 

 

9. Perditi tra le stanze e i giardini del Palàcio Fronteira

 

Uno degli scorci nascosti più belli della città. Il Palazzo Fronteira (Palace of the Marquises o Palácio Fronteira) si trova nella parte a nord-ovest della città, a Benfica; fu costruito nel 1640 ed è una delle residenze del 17esimo/18esimo secolo più belle di Lisbona, piena di quadri ad olio, muri affrescati e mattonelle decorative.

 

 

10. Fai una scorpacciata di cibo nei coloratissimi mercati

 

Io adoro i mercati del cibo, e tu? Sono uno dei luoghi migliori per mescolarsi ai locali. Il Mercado de Alvalade Norte è un mercato contadino giornaliero dove si può comprare il cibo direttamente dai produttori locali; il mercato è diventato trendy da quando Anthony Bourdain l’ha visitato durante un suo show.

Un altro mercato da non perdere è il coloratissimo Mercad0 31 de Janeiro, che si trova nel quartiere Saldanha.

 

  •