Magazine

Erasmus a Lisbona: 10 consigli utili

Redazione

Ecco 10 consigli che vi saranno molto utili per fare dei mesi dell’Erasmus a Lisbona il periodo più emozionante di sempre!

 

Se avete scelto Lisbona come vostra meta per l’Erasmus, rallegratevi: la città portoghese è vivace e ricca di cultura, quindi non vi mancheranno occasioni per immergervi a pieno nello spirito portoghese e divertirvi tra un esame e l’altro! Ecco 10 consigli utili per rendere il vostro Erasmus a Lisbona ancora più entusiasmante.

 

 

1) Barrio Alto

Partiamo subito con i consigli importanti: dove andare la sera a Lisbona? Il Barrio Alto è il quartiere più vivace, multiforme e frenetico di LisbonaLe sue vie si intrecciano, si inerpicano in alto e in basso. Se trovate casa in questa zona, scordatevi notti tranquille: la concentrazione di locali nelle strade del Barrio Alto è altissima.

 

Non perdetevi i maxi cocktail che tutti i locali della zona offrono e la serata passerà in un lampo e quasi sicuramente terminerà a Cais do Sodrè o Santos.

 

 

2) Non parlare spagnolo

Studenti Erasmus di tutto il mondo imparate bene questo concetto prima di affrontare l’esperienza Erasmus a Lisbona: il Portogallo non è la Spagna. Se non conoscete il portoghese, imparatelo.

 

Non osate cercare di improvvisare con parole “spagnoleggianti”: oltre che una brutta figura, farete anche un torto agli abitanti del Portogallo, molto orgogliosi delle loro origini e della loro diversità.

 

 

3) A Ginjinha

Altro consiglio fondamentale per un Erasmus a Lisbona con i fiocchi: provare questo locale, che si trova in pieno centro a Lisbona – è una vera chicca. Tutte le guide turistiche lo consigliano, folle di persone lo assaltano giornalmente, ma non per questo il locale, che di fatto è una stanzetta minuscola, ha perso il suo fascino e la sua autenticità.

 

 

Da A Ginjinh a potrete gustare bicchierini in cioccolato di liquore all’amarena e comprare intere bottiglie per le vostre serate Erasmus a Lisbona, ma attenzione perché l’alcool e la dolcezza delle amarene sono un mix potentissimo e ingannevole!

 

 

4) Saudade 

Ritornando sul concetto che il Portogallo non è la Spagna, se volete ambientarvi al meglio nel vostro soggiorno Erasmus a Lisbona dovete prendere dimestichezza con il concetto di Saudade: un atteggiamento di nostalgia e rimpianto, tipico dei portoghesi, che è spesso presente nella loro musica e nella letteratura.

 

Tutto a Lisbona è immerso in una patina di nostalgia e decadenza, nonostante la città sia moderna e all’avanguardia. Provate ad andare lungo il mare, fissare l’orizzonte che si perde nell’oceano e pensare… Se Lisbona è la città della saudade, immaginatevi come starete quando la dovrete lasciare a fine semestre…

 

 

 

5) Il costo della vita

Se vi state preoccupando le uscite serali e i mezzi di trasporto, potete tranquillamente richiudere nel cassetto le ansie. L’Erasmus a Lisbona è sinonimo di costo della vita più basso rispetto all’Italia. Purtroppo, però, i prezzi delle case sono in crescita, quindi vi servirà comunque un po’ di fortuna.

 

 

6) I mezzi pubblici

Lisbona è una città fatta di tante colline, un po’ come Roma. Ecco perché è fondamentale, non appena arrivate, l’abbonamento ai mezzi pubblici, che coprono le maggiori tratte fino all’1 di notte, per poi lasciare il posto alla linea h24, che vi guiderà nella città dal tramonto all’alba.

 

 

 

7) L’orario della cena e della vita

Se volete rientrare a casa presto, alzarvi di buon’ora e condurre uno stile di vita tipicamente da “Nord Europa”, Lisbona non è la città che fa per voi. Cenare prima delle 21 è quasi cattiva educazione.

 

 

8) Costume da bagno e Bola de Berlim

Lisbona è una città che offre tantissime attrazioni a chi decide di soggiornare qui per un Erasmus. Se state per partire, non dimenticate di mettere in valigia un costume da bagno. Se la temperatura lo concede, almeno fino a metà ottobre è possibile andare in spiaggia.

 

Se siete sdraiati al sole, mentre chiacchierate con i vostri nuovi compagni di Erasmus a Lisbona, non fatevi scappare l’occasione di assaggiare la Bola de Berlim, una sorta di bombolone fritto e zuccherato che racchiude una crema pasticcera ghiotta e buonissima. Sulla spiaggia vedrete alcuni venditori ambulanti che ve le porgeranno con tanto amore!

 

 

9) Pasteis de Belèm

Nell’omonimo quartiere di Lisbona si trovano le pasticcerie più famose della capitale. Anche se turistiche, vi consigliamo di fare una visita in questa zona piena di botteghe, che sfornano pasteis de nata caldi a ogni minuto della giornata.

 

 

Un piccolo suggerimento: fornitevi di queste pasterelle da asporto e sdraiatevi nel parco che dà verso il fiume e il mare per un pomeriggio all’insegna del relax e della dolcezza!

 

 

10) Il tram 28

Forse la linea 28 è la più famosa di Lisbona. Grazie al suo percorso, il tram tocca alcuni dei punti più famosi o importanti della città. Un consiglio? Quando verranno a trovarvi i vostri amici, parenti e conoscenti e tutti vi chiederanno di visitare le zone di maggiore interesse, portateli su questa linea: in poche ore avranno un assaggio della capitale e saranno molto soddisfatti.

 

Una soluzione ottima anche per chi (come tanti studenti Erasmus) si è immerso nell’esperienza Erasmus a Lisbona soprattutto dopo il tramonto e ha visto ben poco della città oltre ai locali notturni!

 

ERASMUS: CONSIGLI PER L’USO – SCOPRI TUTTE LE GUIDE PER L’ERASMUS NELLE CITTA’ EUROPEE

 

 

 

  •