Magazine

Come scrivere un curriculum vitae perfetto in Inglese

Redazione


È una delle domande che più spesso si pongono le persone alla ricerca di un posto di lavoro.



Come faccio a scrivere un curriculum vitae perfetto?

Si tratta di un’esigenza di molti, perché il CV è un vero e proprio biglietto da visita.



Posto che in rete è possibile trovare moltissimi consigli per realizzare il miglior curriculum vitae, cerchiamo di riassumere quelli che sono i punti essenziali per non esagerare o sottostimare le proprie esperienze professionali e competenze quando andrete a compilare il vostro nuovo CV in Inglese.


Metti in risalto abilità ed esperienza


Se vuoi colpire, devi essere in grado di mettere in risalto quelle competenze che potrebbero fare ottima impressione sul tuo prossimo datore di lavoro.

Descrivi bene le posizioni lavorative passate, specificando bene i tuoi compiti.


Anche il dettaglio più insignificante per te, può essere di vitale importanza per chi sta cercando un nuovo collaboratore. Se puoi, utilizza parole chiave, meglio se in grassetto (ma senza esagerare) per far cadere subito l’occhio del tuo reclutatore sulle tue abilità e conoscenze.


È sempre fondamentale ricordare un aspetto: chi organizza colloqui di lavoro, magari per posizioni prestigiose, legge centinaia di curricula ogni giorno.


Per questo motivo devi fare in modo che tutte le informazioni essenziali – e quelle che reputi più rilevanti – siano facilmente identificabili da chi legge.


Un solo CV non basta



Il tuo obiettivo è quello di scrivere il curriculum vitae perfetto, ma non limitarti a quello. Un consiglio che ti suggeriamo di seguire è quello di avere sempre “a portata di mano” un CV più snello, che contenga solo le informazioni essenziali, che può essere utilizzato in combinazione con quello principale.


Quando andrai a candidarti via mail per un’offerta di lavoro, ricordati di allegarli entrambi, specificando al tuo mittente che in calce troverà due versioni di curriculum, una breve e una completa.


Pensa poi al web e alle infinite possibilità di mettere in mostra la propria esperienza lavorativa.

Se vuoi avere più possibilità, crea il tuo curriculum su una delle piattaforme disponibili online (come ad es. LinkedIn): sono sempre di più le aziende che reclutano nuovo personale e dipendenti spulciando profili professionali online.

La parola chiave, quindi, deve essere “varietà”.



Lungo, ma non troppo



Alcuni studi recenti sostengono che la lunghezza ideale per un curriculum vitae perfetto non supera una cartella editoriale.

Questo significa che dovrete essere bravi a compilare un CV lungo una pagina e non di più.


Si tratta di un’impresa piuttosto semplice per chi è alle prime esperienze lavorative, mentre per chi ha già alle spalle diverse occupazioni, magari anche in posizioni professionali differenti, può essere piuttosto arduo.

Non ci sono consigli particolari, purtroppo, per non sforare: adoperatevi per migliorare il più possibile le vostre capacità di sintesi.

Sii onesto



È essenziale: quando compili il tuo curriculum vitae devi scrivere solo ed esclusivamente la verità.

Non esistono bugie a fin di bene, perché le informazioni che inserisci sono perlopiù facilmente verificabili.

Non scrivere che il tuo livello di inglese è ottimo se non ti spingi oltre a “the cat in on the table”.


Meglio essere onesti sin dal principio, piuttosto che fare pessime figure a posteriori. La sincerità paga anche quando si cerca lavoro.



Va bene voler impressionare, ma solo elencando capacità ed esperienze professionali vere. Insomma, mettersi in mostra sì, ma senza esagerare.