Magazine

Vivere e lavorare in Polonia

Redazione

Ecco per voi una guida fatta ad hoc da Scambieuropei per vivere e lavorare in Polonia. Leggi tutti i nostri consigli per iniziare la tua nuova vita all’estero!

 

 

Capitale: Varsavia

Lingua: Polacco

Valuta: Złoty polacco

Abitanti: 38.485.779

Fuso orario: UTC+1 (CET) – UTC+2 (CEST) in ora legale

Festa Nazionale: 11 novembre

 

 

Chiamata ufficialmente Repubblica di Polonia (Rzeczpospolita Polska), la Polonia fa parte dell’Unione Europea dal 2004 e fa parte anche degli Accordi di Schengen.

 

È un paese molto sviluppato, e la qualità della vita è migliorata molto, occupa infatti il 6° posto della classifica delle economie europee.

 

La capitale, Varsavia, conserva ancora la sua struttura medievale, e gli edifici barocchi si alternano con quelli più moderni. Altra città molto grande e sviluppata è Cracovia, con una grande tradizione artistica e culturale. Danzica è invece considerata la più bella città portuale del mar Baltico

 

Visto per la Polonia

I cittadini dell’Unione Europea non hanno bisogno di un visto per questo paese. Anche se dovrai lavorare in Polonia, non avrai bisogno di un permesso di lavoro.

 

Come trovare casa in Polonia

Il mercato immobiliare polacco è cresciuto molto negli ultimi anni, e continua a crescere. Ovviamente la domanda più alta è per le proprietà di medio prezzo, e qui la concorrenza è molto alta.

 

Ovviamente tutto dipende dalla città in cui ti vorresti trasferire. Ad esempio nella capitale Varsavia i costi sono i più alti di tutto il paese.

 

Trovare un appartamento in affitto in Polonia non è molto difficile. La prima soluzione potrebbe essere quella di cercare nei giornali nazionali. Ogni quotidiano contiene una sezione dedicata agli annunci immobiliari. Ad esempio la “Gazeta Wyborcza” pubblica il supplemento dedicato nella giornata di mercoledì, il ” Dziennik Gazeta Prawna” il martedì e il Rzeczpospolita il lunedì.

 

Un’altra soluzione potrebbe essere Internet, come ad esempio il portale Rent Flat Poland. Infine ci si può recare anche in agenzia, però bisogna tenere conto anche delle spese aggiuntive.

 

Lavorare in Polonia

In Polonia ci sono molte opportunità per gli stranieri. Come prima cosa, potresti consultare il portale del servizio nazionale di occupazione (Urzad Pracy), anche se le informazioni e le offerte sono tutte in polacco.

 

Per trovare lavoro su Internet, alcuni siti utili possono essere: Pracuj, Gazeta Praca, Info Praca, Praca e Monster Polska purtroppo tutti in polacco. In lingua inglese è disponibile solo Work Express,

 

Avrai sicuramente più chance se conosci la lingua locale, ma se sai anche l’inglese e il tedesco, ti potrebbe risultare più facile.  La possibilità di trovare un lavoro full-time dipende anche da quanta esperienza hai e da che qualifiche hai.

 

Solitamente si lavora circa 40 ore alla settimana, distribuite nei cinque giorni, per un massimo di 8 ore al giorno.

 

SCOPRI TUTTE LE GUIDE PER VIVERE E LAVORARE IN EUROPA

 

Corsi di lingua in Polonia

Il polacco è la lingua ufficiale del paese. Tra tutte le lingue slave, è la seconda lingua più parlata, dopo il russo.

 

Alcune sfumature della lingua riprendono gli idiomi dei paesi vicini, come lo slovacco, il ceco, l’ucraino e il bielorusso. E anche se geograficamente lontana, possiede qualche somiglianza con il serbo.

 

Una volta che avrai acquisito una buona padronanza del polacco, ti sorprenderà trovare circa 7 dialetti nelle diverse regioni della Polonia. Il polacco standard è ovviamente compreso in tutto il paese, ma potrai notare sicuramente delle differenze in base al luogo in cui ti trovi.

 

Ovviamente se prevedi di rimanere in questo paese per un periodo più lungo, ti consigliamo di imparare la lingua, frequentando qualche corso di lingua in Polonia. Ti risulterà molto comodo conoscere la lingua locale, specialmente per la vita di tutti i giorni o se sogni di lavorare in Polonia. Le scuole di lingua si possono trovare nelle città più grandi  e sviluppate, e solitamente offrono corsi individuali o in gruppo, in base al livello.

 

Assicurazione sanitaria in Polonia

Il sistema sanitario in Polonia è finanziato dallo Stato attraverso il Fondo Sanitario Nazionale (Narodowy Fundusz Zdrowia – NFZ) e chi decide di lavorare in Polonia, deve dare un suo contributo.

 

Chi contribuisce all’assicurazione sanitaria in Polonia, sarà automaticamente coperto gratuitamente per i servizi di salute primari. Inoltre, essendo un cittadino dell’Unione Europea, con la tessera sanitaria europea puoi godere dei servizi sanitari dello stato. Ogni trattamento ti sarà offerto alle stesse condizioni dei cittadini polacchi, quindi se è prevista una tassa da pagare, dovrai provvedere al pagamento.

 

Sistema bancario in Polonia

Per i pagamenti in Polonia, dovrai cambiare gli Euro in Złoty perché è l’unica valuta accettata nel paese. Vengono fatte solo delle eccezioni ai confini con la Germania, ma ad ogni modo di consigliamo di avere sempre la valuta locale anche in queste occasioni, poiché spesso i tassi di cambio utilizzati in questi casi sono sbagliati.

 

Specialmente se la tua intenzione è lavorare in Polonia, ti consigliamo di aprire un conto in banca, perché ti potrà ritornare utile per pagare l’affitto o le bollette, e anche per ricevere lo stipendio. Per aprire un conto, dovrai fornire il tuo passaporto e il tuo indirizzo, non per forza polacco.

 

In questo paese potrai anche trovare molto facilmente sia banche nazionali che  banche internazionali, come BIG Bank Gdanski, Citibank, Deutsche Bank Polska, ING Barings, Millennium Bank, National Bank of Poland, Nordea Bank, PKO BP, Bank Przemyslowo-Handlowy, Raiffeisen Bank, Bank Slaski e Wielkopolski Bank Kredytowy.

 

Operatori di telefonia mobile in Polonia

I principali operatori di telefonia mobile in Polonia sono:

  • T-Mobile
  • Orange
  • Play
  • Plus

 

SCOPRI TUTTE LE GUIDE PER VIVERE E LAVORARE IN EUROPA

 

  • comments powered by Disqus