Magazine

Video curriculum: i consigli per piacere alle aziende

Redazione

Sapevi che oggi i video curriculum sono diventati una pratica molto diffusa e sempre più richiesta dalle aziende? Se ti è stato chiesto un video resume e non sai da dove cominciare, questa guida farà sicuramente al caso tuo.

 

La qualità del video

Il primo aspetto su cui focalizzare l’attenzione del tuo video-curriculum è la qualità di immagini e audio che darà di te un’idea positiva e curata.

 

 

 

Per questo non ti servirà ingaggiare una troupe di professionisti ma, semplicemente, imparare ad usare il tuo smartphone e qualche software di editing ideato appositamente per questo genere di esigenze.

 

Per esempio con Movavi selezioni i file audio, ovvero puoi tagliare registrazione audio da un filmato.

 

Questa funzione è utilissima se non disponi di un microfono e vuoi eliminare i rumori di fondo per migliorare la qualità del parlato.

 

Chiaramente associare il video alla traccia audio non è un giochino da ragazzi ma con un po’ di pratica vedrai che riuscirai a capire come tagliare un file audio.

 

Se non sai come tagliare traccia audio e come sovrapporla al girato video non preoccuparti perché moltissime app di editing video permettono di compiere questa operazione in modo del tutto automatico.

 

 

Ricorda anche di controllare che le luci valorizzino il tuo volto, per cui evita di riprenderti al buio.

Cerca di prestare attenzione anche all’inquadratura, assicurandoti che non ci siano elementi sullo sfondo imbarazzanti o decisamente fuori luogo.

 

In fin dei conti il video dovrà essere focalizzato su di te e su ciò che racconti sul tuo conto, per cui qualsiasi altro elemento sarebbe solamente di distrazione.

 

 

I contenuti contano

Il video curriculum dovrebbe essere conciso, naturale ed interessante.

Magari ti sembrerà più facile a dirsi che a farsi ma non è affatto così complicato come pensi. Scrivi un discorso di due minuti al massimo che parli di te, seguendo una scaletta ordinata e di facile comprensione.

 

Allenati a parlare guardando l’obiettivo e fatti aiutare da un amico o da un parente al quale ti rivolgerai con maggior naturalezza per provare il discorso.

 

Dopotutto le aziende chiedono spesso di parlare di te e di raccontare qualcosa che vada oltre l’elenco della formazione e del background lavorativo.

 

 

Infine, cerca di risultare interessante, senza forzare troppo la descrizione delle tue capacità né inventare o mentire.

 

Non ce n’è alcun bisogno. Sforzati di caprie cosa ti rende unico agli occhi degli altri e concentrati sulle qualità, sulle esperienze che ti hanno segnato di più e su cosa potresti apportare di positivo in azienda.

Tuttavia presta attenzione a non scendere troppo nel personale perché non c’è alcun bisogno di riferire dettagli sulla tua vita privata, sulla tua situazione sentimentale o su quella familiare.

 

Inoltre, cerca di prestare attenzione alla tua immagine, proponendoti con un aspetto curato e che ti caratterizzi, magari scegliendo gli indumenti in cui ti senti più a tuo agio e che ti rappresentano davvero.

 

 

Di cosa parlare nel video curriculum?

Per prima cosa dovrai presentarti indicando nome e cognome e provenienza, aggiungendo dettagli sulla tua attuale condizione di lavoro o di studio.

 

Questo servirà a sciogliere il ghiaccio e ad introdurre la tua persona per la posizione per cui intendi candidarti.

 

Poi passerai alle tue esperienze più rilevanti per la posizione per cui ti candidi, specificando cosa hai potuto trarre da un corso di studio o da un particolare impiego.

 

Infine potrai passare alle tue caratteristiche personali e alle tue ambizioni per il futuro, indicando come ti vedi tra dieci anni, descrivendo in che modo ti approcci al lavoro e, sì, anche qualche piccolo difetto per il quale ti sei impegnato a migliorare.

 

Infine, puoi dedicare qualche secondo ai tuoi hobby e ai tuoi interessi, per far capire agli esaminatori qualcosa in più di te.

Il modo in cui trascorri il tuo tempo libero, infatti, sarà utile a capire il tuo animo e la tua propensione a determinate skills richieste per la posizione. Non vergognarti di far vedere il lato di te di cui vai più fiero!

 

 

Occhio al destinatario

Il video CV nasce per mettere alla prova i candidati e per andare oltre un riepilogo scritto, molto spesso privo di personalizzazione e di informazioni utili a scegliere chi sia il migliore.

 

Per questo ti sconsigliamo di realizzarne uno da inviare in modo massiccio ad una lista di aziende perché ogni CV, che sia esso scritto o in formato video, andrebbe sempre personalizzato.

 

Quindi ricorda sempre chi è il destinatario e cosa sta cercando ma, soprattutto, informati sull’azienda, sui valori e sulla mission che persegue sul piano lavorativo. Vedrai che i tuoi sforzi saranno presto ripagati!

 

 

Digital Strategist e Marketing Manager di Scambieuropei; con una grande passione per la musica, il cinema, i viaggi e i Podcast.

  • 
  •