Magazine

11 cose da sapere prima di fare un viaggio in India

Redazione

Questo vasto paese dell’Asia meridionale è pieno di sorprese. Ecco alcune cose da sapere prima di intraprendere il tuo viaggio in India

 

Per organizzare un viaggio in India è importante essere ben informati prima della partenza. La cosa più importante è verificare le condizioni di ingresso e soggiorno per turisti stranieri (visto per l’India etc.) e la situazione sanitaria (quali vaccinazioni fare prima della partenza; l’assicurazione sanitaria etc.). Per questi dettagli pratici, è bene consultare il sito della Farnesina viaggiare sicuri.

 

 

Ma un viaggiatore preparato lo è anche sul piano culturale. Per prepararti a questo aspetto fondamentale per qualsiasi viaggio in India, ecco 11 cose da sapere prima di partire.

 

 

Viaggio in India consigli e cose da sapere pt.1:

1) L’India è un paese incredibilmente diversificato, sia a livello geografico che culturale

viaggio in india consigli

 

L’India è probabilmente uno dei paesi internamente più diversificati al mondo. Geograficamente, il potente Himalaya, a nord, non potrebbe essere più diverso dagli aridi deserti del nord-ovest o dalle spiagge assolate lungo la costa occidentale.

 

Storicamente, il paese ha assistito a una serie di migrazioni da diversi angoli del mondo, dando così origine a una popolazione etnicamente diversificata. Il primo consiglio per un viaggio in India è: dimentica gli stereotipi e lasciati sorprendere da quello che vedrai.

 

 

2) In India ci sono 22 lingue ufficiali

iscrizione in hindi

 

Quando si viaggia in un nuovo paese, si consiglia spesso di imparare alcune parole e frasi comuni nella lingua locale. Ma cosa succede se il paese visitato non ha una sola lingua nazionale, ma ben 22 lingue ufficiali e 1.721 altre lingue parlate?

 

Nel nord, riuscirai a cavartela con poche parole in hindi, ma non tanto negli stati meridionali e nord-orientali, quindi è meglio attenersi all’inglese, che è ampiamente parlato in queste zone.

 

 

3) La sensibilità culturale varia da Stato a Stato

donna indiana con velo

 

L’India, nel complesso, è costituita da 29 stati, ciascuno con la propria storia e cultura unica. Mentre alcuni, come Goa e gli stati nord-orientali, sono abbastanza liberali, altri come Rajasthan e Haryana sono molto più conservatori.

 

Il modo in cui ti vesti e interagisci con le persone sarà percepito in modo molto diverso da un luogo all’altro. E’ consigliabile fare un po’ di ricerca sulla regione che intendi visitare già prima della partenza, o chiedere consiglio a qualcuno che abbia viaggiato lì in precedenza.

 

 

4) Durante un viaggio in India, porta sempre con te del contante

rupie indiane

 

I bancomat sono diffusi in tutte le principali città del Paese, ma è comunque necessario portare con sé dei contanti. I risciò (un mezzo di trasporto comune in India), i piccoli venditori e la maggior parte dei servizi e delle imprese in aree remote come le città rurali e i villaggi dell’Himalaya accettano solo contanti.

 

Gli sportelli automatici del paese hanno anche la famigerata reputazione di essere fuori servizio e persino di rimanere senza contanti, quindi assicurati di avere abbastanza valuta cambiata in anticipo.

 

 

5) Non farti intimidire dal caos

folla viaggio in india consigli

 

L’India è il secondo paese più popoloso del mondo dopo la Cina, quindi aspettati molte folle, specialmente nelle grandi città come Mumbai, Delhi e Calcutta.  È facile essere sopraffatti dall’enorme numero di attività che vengono svolte contemporaneamente.

 

Mantieni la calma quando visiti attrazioni turistiche o nelle stazioni ferroviarie, perché le guide turistiche e i tassisti potrebbero “perseguitarti” – se non ti interessano, sii risoluto e faglielo capire chiaramente. Solo se sei disposto ad adattarti a questo caos potrai davvero goderti il viaggio.

 

 

6) Una SIM locale con accesso a internet è fondamentale per qualsiasi viaggio in India

 

La maggior parte delle città in India, compresa la capitale Delhi, non sono così ben organizzate. Quando ti muovi, è sempre utile avere Google Maps sul telefono, così puoi assicurarti che il tassista o il conducente del risciò si trovi sul percorso corretto e non stia cercando di fregarti.

 

Ottenere una scheda SIM locale con dati 4G è il modo migliore per avere un accesso costante a Internet sul tuo telefono o tablet. A causa dell’elevata concorrenza tra vari fornitori di servizi, i piani dati in India sono piuttosto economici. Attualmente, puoi ottenere fino a 10 GB di dati per un mese per soli ₹ 250 (€ 2,84).

 

 

Viaggio in India consigli e cose da sapere pt.2:

7) Parti leggero e indossa abiti comodi

ragazza viaggio in india

 

A causa della sua diversità geografica, le regioni dell’India hanno climi diversi. Mentre Delhi deve affrontare estati torride, con temperature che raggiungono i 40 ° C, nello stesso periodo il Kashmir gode di un clima piacevole, intorno ai 20 ° C. Assicurati di controllare in anticipo il tempo dello stato in cui viaggerai e fai le valigie di conseguenza.

 

È sempre meglio non portare troppo, indossare abiti larghi e avere un foulard o uno scialle addosso nel caso in cui sia necessario coprirsi mentre si visitano i templi o le aree più conservatrici. Le donne possono anche optare per un salwar kameez di cotone, un abito indiano molto comodo da indossare, soprattutto nel caldo afoso.

 

 

8) Fai attenzione ai tentativi di frode

 

Contrariamente a quanto si è soliti pensare, tutte le parti del paese sono piene di truffatori. Tuttavia, è meglio prendere precauzioni indipendentemente dalla città in cui stai viaggiando.

 

Fai attenzione alle guide turistiche non ufficiali, alle truffe sui servizi di accesso rapido ai luoghi di interesse, alle SIM non valide e alle tariffe dei taxi gonfiate. È meglio evitare di sembrare ingenui, in quanto ti renderà un bersaglio facile, quindi fai una ricerca anche su consigli di sicurezza che possono tornarti utili prima del tuo viaggio in India.

 

 

9) Contratta sul prezzo senza timore

mercato india

 

Che tu stia prendendo un taxi o facendo acquisti per souvenir, in India contrattare è quasi obbligatorio. Agli stranieri vengono spesso proposti prezzi gonfiati perché il valore della valuta indiana è inferiore a quello della maggior parte dei paesi occidentali. Anche se le tariffe possono sembrarti convenienti, la contrattazione è comunque incoraggiata.

 

I venditori indiani sono molto bravi a negoziare e cercheranno di giocare con le tue emozioni. Se non vuoi contrattare, puoi acquistare souvenir da empori di artigianato di proprietà del governo.

 

 

10) Rendi il tuo viaggio in India un viaggio culinario

cibo indiano

 

La cucina indiana è uno dei tratti più raffinati che caratterizzano il paese. È piuttosto un peccato che, nella maggior parte dei paesi stranieri, il pollo tikka masala e il pane naan siano considerati piatti indiani di base.

 

Che si tratti di maiale affumicato con germogli di bambù del Nagaland, irachi ishtu (spezzatino di carne) del Kerala, daab chingri (gamberi al curry) del Bengala occidentale o liti chokha (palline di grano ripiene) del Bihar; prova a esplorare la cucina indiana quando viaggi tra città e città.

 

 

11) Non esitare ad interagire coi locali

persone indiane sorridono

 

Non esitare a interagire con la gente del posto per saperne di più sulla cultura indiana. I viaggiatori spesso pensano che la gente del posto che cerca di essere amichevole lo fa solo per truffarli, ma la maggior parte delle volte questo non è certamente il caso.

 

Nelle piccole città e nei villaggi, lo stile di vita è molto diverso da quello delle grandi città del mondo. Le storie che ascolterai e le tradizioni che imparerai a conoscere sono informazioni non sempre disponibili nelle guide. Questa è la tua occasione per approfondire davvero la tua conoscenza del paese.

 

 

Fonte: The Culture Trip

  • 
  •