Scambi Culturali

Training course a Bucarest sulla tutela dei diritti umani dal 16 al 23 giugno 2020

Redazione

Scambieuropei ricerca partecipanti per bellissimo Training course a Bucarest sulla tutela dei diritti umani dal 16 al 23 giugno 2020

 

Dove: Romania, Bucarest

Quando: dal 16 al 23 giugno 2020

 

 

Destinatari: 3 partecipanti over 18

Titolo del progetto: Pale Blue Dot

Paesi partecipanti: Italia, Romania, Georgia, Paesi Bassi, Ucraina, Polonia, Armenia, Turchia

 

Descrizione del progetto

Il primo articolo della Dichiarazione universale dei diritti umani sancisce che tutti gli esseri umani sono nati liberi e pari in dignità e diritti; ma è davvero così? Nel mondo moderno e in rapida evoluzione, l’odio e la discriminazione possono e sembrano diffondersi ad un ritmo sempre più veloce.

 

 

Alla luce dei recenti eventi europei, in particolare il dibattito sulla questione migratoria e le sue sfide, è diventato sempre più difficile garantire a tutti gli stessi diritti e combattere forme di sfruttamento e discriminazione a causa dell’origine etnica, del colore della pelle, del credo religioso e delle scelte di vita personali. Ecco perché, in termini di lotta all’intolleranza e all’odio, c’è ancora molto da fare.

 

Il progetto di training course Pale Blue Dotm, che coinvolgerà 24 giovani provenienti da Italia, Romania, Georgia, Paesi Bassi, Ucraina, Polonia, Armenia, Turchia, mira infatti a promuovere buone pratiche, competenze e conoscenze per promuovere forme di cooperazione a tutela dei diritti umani, supportare lo scambio di esperienze interculturali e identificare le cause delle odierne discriminazioni per combatterle e distruggerle

 

Obiettivi del progetto

  • Permettere ai partecipanti di sviluppare conoscenze specifiche in materia di discriminazione nei vari Paesi coinvolti nel progetto
  • Far conoscere ai partecipanti nuove metodologie e strumenti non formali per promuovere campagne di sensibilizzazione
  • Rafforzare il partenariato tra Paesi UE e non EU
  • Promuovere le opportunità di Erasmus +
  • Contribuire alla lotta alla discriminazione e alla tutela dei diritti di tutti

 

Metodologia

Durante lo scambio di giovani verranno utilizzate metodologie quali: gruppi di lavoro, teambuilding, attività, giochi di ruolo, workshop creativi, gruppi di riflessione.

 

Destinatari

  • Operatori giovanili, leader giovanili,volontari di ONG e/o giovani interessati a lavorare nel settore del no profit e dell’educazione giovanile, cooperazione internazionale e tutela diritti umani
  • Pronto a prendere parte all’intero corso di formazione;
  • Essere in grado di comunicare discretamente in lingua inglese
  • Essere maggiorenni

 

NOTA BENE: E’possibile arrivare fino a 1/2 giorni prima e ripartire fino a 1/2 giorni dopo. Nei giorni fuori dal progetti, e pensati per fare del turismo, i costi vivi (vitto-alloggio) saranno a carico dei partecipanti. I voli A/R saranno comunque rimborsati a fine progetto secondo le regole Erasmus +

 

Maggiori informazioni

COSA SONO GLI SCAMBI CULTURALI/TRAINING COURSE

 

I giovani che partecipano al corso riceveranno il Certificato Youthpass

 

Segui le esperienze di chi è partito su INSTAGRAM

 

Condizioni economiche

  • Vitto (colazione-pranzo e cena) e alloggio sono coperti al 100% dall’associazione ospitante
  • trasporti  verranno rimborsati a fine progetto su un massimale (indicativamente) di 275 euro. Spese superiori saranno a carico dei partecipanti. Il massimale verrà confermato il prima possibile
  • Quota Scambieuropei:  65 euro di cui: 40 come Tesseramento Scambieuropei 2020 e assicurazione infortuni  (+ borsetta scambieuropei e guida cartacea  alla mobilità 2020) e 25 come quota progetto. (La quota progetto si riferisce al contributo di partecipazione, che serve per coprire spese gestionali e amministrative relative alla durata totale del progetto (processo di selezione, formazione pre-partenza, coordinamento del gruppo, supporto durante e dopo la mobilità).

 

Nota Bene: La quota va pagata solo se selezionati e disposti a partire

 

Il progetto è co-finanziato dal programma Erasmus Plus della Commissione Europea.

 

Guida alla candidatura

Per candidarsi inviare cv in italiano o inglese e lettera motivazionale in inglese attraverso il form di candidatura arancione

 

 

Nota bene: La scrittura della motivation letter, nell’application form, deve rispecchiare la vostra curiosità in merito al tema trattato e preferibilmente sottolineare esperienze pregresse e/o volontà a lavorare nel campo trattato. Inutile scrivere motivation letters in cui si sottolinea la volontà di voler partire perché il progetto si terrà in un determinato luogo o perché si vuole migliorare la lingua inglese

 

Scadenza

Il prima possibile

 

  • 
  •