Scambi Culturali

Scambio culturale a Vienna sulla costruzione della pace dal 15 al 19 ottobre 2018

Redazione

Per conto di un’associazione ospitante austriaca, l’associazione Scambieuropei è alla ricerca di partecipanti per uno Scambio culturale a Vienna sulla costruzione della pace dal 15 al 19 ottobre 2018

 

Dove: Vienna, Austria

Titolo del progetto: Volunteering as a tool for peace

Quando: dal 15 al 19 ottobre 2018 (esclusi giorni di arrivo e partenza)

 

Paesi partner: Italia, Ungheria, Grecia, Turchia, Bulgaria, Slovenia, Estonia, Austria, Francia

Destinatari: 1 (di 3 totali) partecipante over 18  (youth workers, giovani con esperienza di lavoro (volontariato) con altri giovani e in generale tutti i potenziali partecipanti interessati al tema e con discreta conoscenza dell’inglese

 

Descrizione dell’associazione ospitante

Fondato nel 1949 come istituzione pacifista volta alla promozione della tolleranza e riconciliazione tra culture diverse, Grenzenlos è un’organizzazione senza scopo di lucro e non governativa, che mirare a promuovere la pace e l’integrazione culturale attraverso l’educazione non formale al livello internazionale. Situata nel 9 ° distretto di Vienna, l’associazione presenta 10 membri effettivi, oltre a volontari e collaboratori austriaci ed internazionali, provenienti da tutto il mondo

 

Descrizione del progetto

L’Associazione Scambieuropei è alla ricerca di un partecipante interessato a prendere parte ad un progetto di training course dal suggestivo titolo Volunteering as a tool for peace. Il progetto, che avrà luogo a Vienna dal 14 al 20 ottobre, riguarderà il tema dei diritti umani e dei doveri civili per la promozione della pace e della tolleranza

 

Obiettivi

  • comprendere il concetto di “Cos’è la pace?”
  • trarre ispirazione da vari punti di vista per acquisire le best practices per vivere pacificamente
  • capire il nostro ruolo come individui ed organizzazioni no profit nella costruzione della pace
  • combattere le manifestazioni di odio
  • promuovere la costruzione della pace all’interno di progetti di volontariato internazionale
  • costruire dibattiti fruttuosi fra giovani europei

 

Profilo dei partecipanti

  • preferibilmente operatori giovanili, volontari o ex volontari in organizzazioni giovanili e in generale tutti gli interessati al progetto
  • essere maggiorenne 
  • in grado di lavorare in inglese
  • interessato al lavoro sulla costruzione della pace

Si incoraggia la partecipazione anche di giovani con disabilità fisiche. La struttura è accessibile a partecipanti che necessitano di una sedia a rotelle

 

 

Condizioni economiche

  • Vitto (colazione-pranzo e cena) e alloggio sono coperti al 100% dall’associazione ospitante
  • trasporti acquistati dai partecipanti verranno rimborsati a fine progetto all’ 100% su un massimale di 275 euro.  Spese superiori saranno a carico dei partecipanti (il massimo del rimborso è sempre riferito a quella quota)
  • Quota progetto Associazione Scambieuropei: 40 euro: di cui 40 euro come  tesseramento Scambieuropei 2018  e copertura assicurativa
  • FEE richiesta dai partner stranieri: 50 euro. I ragazzi con disabilità fisiche non dovranno pagare la fee. La quota richiesta dai partner andrà pagata in loco o sarà detratta dai rimborsi di viaggio

 

Maggiori informazioni

COSA SONO GLI SCAMBI CULTURALI

Scarica l’INFOPACK del progetto. Candidarsi solo tramite form arancione sottostante. Pena l’esclusione dal progetto.

 

Solo i candidati selezionati dovranno successivamente compilare l’application form online

 

Guida alla candidatura

Per candidarsi inviare CV in italiano o inglese e una breve lettera motivazionale in inglese tramite il form arancione qui sotto.

 

 

 

NELLA LETTERA MOTIVAZIONALE EVITATE DI SCRIVERE CHE VOLETE VIAGGIARE O CHE VIENNA E’ UNA BELLA CITTA’. LE MOTIVAZIONI DEVONO ESSERE ATTINENTI ESCLUSIVAMENTE AI CONTENUTI E AGLI OBIETTIVI DEL PROGETTO.

 

Scadenza

1 settembre 2018

 

In caso di interesse, vi invitiamo a candidarvi il prima possibile per non far aumentare i prezzi dei voli

 

 

  • comments powered by Disqus
  •