Scambi Culturali

Scambio culturale in Polonia a tema integrazione ed inclusione sociale dall’1 al 14 settembre 2021

Redazione

Candidati per partire a settembre 2021 per uno scambio culturale in Polonia sull’inclusione delle disabilità con partecipanti di altri 5 paesi. Scopri come volare a Wrocław!

MOMENTANEAMENTE SOSPESO

 

Dove: Wrocław (Breslavia), Polonia

Titolo del progetto: Breaking The Wall

 

 

 

 

 

Quando: 1 – 14 Settembre 2021

Destinatari: 8 partecipanti tra 18 e 22 anni + 1 group leader over 18

Paesi Partner: Croazia, Italia, Spagna, Polonia, Turchia, Bulgaria

 

 

Descrizione del progetto

L’associazione Scambieuropei, in qualità di associazione partner del progetto, è alla ricerca di giovani interessati a prendere parte a questo interessante scambio culturale in Polonia volto a migliorare i processi di integrazione sociale delle persone con disabilità.

 

 

Operare a favore dell’inclusione sociale e culturale delle persone con disabilità non significa solo offrire loro rispetto o pari opportunità ma anche, e forse soprattutto, conoscere e capire il loro mondo. È la capacità di cooperare allo stesso livello, di considerare le persone per la loro competenza ed esperienza, da cui è possibile anche attingere e imparare.

 

Conoscere e comprendere il mondo delle persone disabili, nonché le competenze e l’esperienza acquisite attraverso lo scambio culturale, offre l’opportunità di costruire una cooperazione realmente efficiente con persone con disabilità nella futura vita professionale, sociale e personale.

 

 

Caratteristiche del progetto

I partecipanti svolgeranno delle attività di simulazione delle condizioni delle persone con disabilità, sperimentando in prima persona le difficoltà e le limitazioni a cui sono sottoposte quotidianamente nello svolgimento delle attività giornaliere e professionali.

 

 

 

Al fine di consentire ai partecipanti di sperimentare sia affrontare le sfide quotidiane dei disabili che collaborare con loro, ogni giorno saranno sorteggiate delle persone che simuleranno diversi tipi di disabilità, ad es. cecità, sordità, mutismo, essere su una sedia a rotelle o con le stampelle, paralisi degli arti, ecc. Queste persone svolgeranno i loro ruoli durante l’intera giornata, pasti e tempo libero compresi, indipendentemente dai compiti svolti e dalla configurazione dei gruppi.

 

Tutte le attività saranno quindi orientate verso l’educazione e la responsabilizzazione delle nuove generazioni all’inclusione delle persone con disabilità per favorire una società sempre più integrata e inclusiva per tutti.

 

 

 

Obiettivi del progetto

  • Acquisire nuove abilità, conoscenze ed esperienze preziose riguardo al mondo delle persone con disabilità psico-fisiche, e alle strategie con cui può essere realizzata una maggiore inclusione sociale e professionale.
  • Avere una esperienza formativa di apprendimento e di immersione nella bellissima città di Wrocław e nella cultura polacca.
  • Fare rete con più di 40 partecipanti da 6 paesi europei interessati all’assistenza alle persone disabile e all’inclusione socio-culturale.
  • Scoprire innovativi metodi di lavoro e pratiche inclusive attraverso la visita di centri specializzati nel lavoro con diverse disabilità.
  • Acquisizione di competenze trasversali come: teamworking, pianificazione, gestione del tempo e delle dinamiche di gruppo, risoluzione di problemi organizzativi e interpersonali.

 

 

Metodologia

Tutte le attività saranno svolte utilizzando metodi educativi non formali, legati all’apprendimento attraverso la pratica e la comunicazione anche non verbale e la simulazione. 

 

 

Tra gli strumenti educativi non formali che verranno utilizzati: presentazioni, simulazioni, lavori di gruppo, workshop, giochi, ruolo, attività creative e così via. Il progetto sarà realizzato nel rispetto delle vigenti misure di prevenzione e contenimento del contagio da COVID-19.

 

 

 

Lingua del progetto

La lingua di lavoro sarà l’inglese

 

 

NOTA BENE: In alcuni casi, previa approvazione dei partner, è possibile arrivare fino a 2/3 giorni prima e ripartire fino a 2/3 giorni dopo. Nei giorni fuori dal progetti, e pensati per fare del turismo, i costi vivi (vitto-alloggio) saranno a carico dei partecipanti. I voli A/R saranno comunque rimborsati a fine progetto secondo le regole Erasmus+.

 

 

 

Maggiori informazioni

COSA SONO GLI SCAMBI CULTURALI/TRAINING COURSE

 

 

Segui le esperienze di chi è partito su INSTAGRAM

 

 

Profilo dei partecipanti

  • I partecipanti devono avere tra 18 e 22 anni, over 18 per il group leader
  • Conoscenza discreta dell’inglese (letto, scritto e parlato)
  • Esperienza o comprovato interesse nell’ambito dell’assistenza e delle disabilità, della cooperazione internazionale verso l’inclusione sociale.

 

 

Condizioni economiche

  • Vitto (colazione-pranzo e cena) e alloggio sono coperti al 100% dall’associazione ospitante
  • trasporti verranno rimborsati a fine progetto su un massimale di 275 Euro. Spese superiori saranno a carico dei partecipanti
  • Quota Scambieuropei: 65 euro di cui 40 come Tesseramento Scambieuropei 2021 comprensiva di assicurazione infortuni e 25 euro di quota progetto come contributo di partecipazione, che serve per coprire spese gestionali e amministrative relative alla durata totale del progetto (processo di selezione, formazione pre-partenza, coordinamento del gruppo, supporto durante e dopo la mobilità).

 

 

Al group leader sarà richiesto soltanto il versamento della quota per il tesseramento Scambieuropei 2021.

 

 

IMPORTANTE: Salvo controindicazioni, il governo polacco richiede obbligatoriamente un test PCR negativo – Test diagnostico per  COVID-19 –  da effettuare entro 48 ore (2 giorni) prima dell’arrivo in  Polonia e che sarà a carico del partecipante o aver completato da 14 giorni la vaccinazione contro il Covid-19.

 

Il progetto è co-finanziato dal programma Erasmus Plus della Commissione Europea.

 

 

Guida alla candidatura

Per candidarsi inviare cv in italiano o inglese e lettera motivazionale in inglese attraverso il form di candidatura arancione. Specificare se ci si candida come group leader

 

 

 

 

Scadenza

il prima possibile

 

 

Nota bene: La scrittura della motivation letter, nell’application form, deve rispecchiare la vostra curiosità in merito al tema trattato e preferibilmente sottolineare esperienze pregresse e/o volontà a lavorare nel campo trattato. Inutile scrivere motivation letters in cui si sottolinea la volontà di voler partire perché il progetto si terrà in un determinato luogo o perché si vuole migliorare la lingua inglese.

 

 


  •