Volontariato

Partecipa al progetto “Scrivi a un condannato a morte” con la Comunità di Sant’Egidio

Lettere scritte a mano
Redazione

Lo scambio epistolare è spesso il solo barlume di speranza per un condannato a morte. Scopri come fare del bene con questo progetto della Comunità di Sant’Egidio

 

Descrizione ente

Sant’Egidio è una Comunità cristiana nata nel 1968 e attiva in settanta paesi del mondo. Attenta soprattutto alle zone periferiche e ai loro abitanti, i riferimenti fondamentali dell’ente sono: preghiera, poveri e pace.

 

Descrizione progetto

Il progetto Scrivi a un condannato a morte mira a restituire dignità e dare conforto a migliaia di prigionieri che, in ogni parte del globo, vivono nel braccio della morte.

La Comunità Sant’Egidio si offre da tramite per mettere in contatto i volontari con i detenuti desiderosi di avere un amico di penna.

Lo scambio epistolare è spesso l’unico sostegno e il solo barlume di speranza per un condannato a morte.

 

Condannato a morte sorride

 

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni su questo progetto, visita il sito della Comunità Sant’Egidio.

 

Per partecipare

Se vuoi prendere parte a questa iniziativa, compila l’apposito form sotto all’articolo, indicando le lingue in cui preferiresti corrispondere: ti verrà inviato il profilo di un detenuto che ha aderito al progetto e potrai scegliere se procedere.

 

 

  •