Concorsi

Premio del Volontariato Internazionale 2020 con FOCSIV

Redazione

Al via il Premio del Volontariato Internazionale 2020 con 4 categorie in gara: Volontario Internazionale, Volontario dal Sud, Volontario SCU in Italia durante l’emergenza COVID-19 e quella Volontario per l’emergenza COVID-19

 

 

Descrizione del concorso

FOCSIV ha pubblicato il bando della 27° edizione del Premio del Volontariato Internazionale, promosso dal 1994 in occasione della Giornata Mondiale del Volontariato indetta dalle Nazioni Unite, che ricorre il 5 dicembre.

 

Il premio è dedicato a quanti si contraddistinguono nell’impegno contro ogni forma di povertà ed esclusione e per l’affermazione della dignità e dei diritti di ogni donna e uomo, dimostrando così sostegno costante a favore delle popolazioni del Sud del mondo.

 

 

Obiettivi del concorso

Il concorso nasce con l’obiettivo di rilanciare il ruolo ed il senso dell’impegno internazionale dei volontari come soggetti capaci di costruire storie di pace e di giustizia e ponti di solidarietà in una società sempre più globalizzata e multietnica.

 

Oltre alle due storiche categorie del Volontario Internazionale e del Volontario dal Sud, se ne sono aggiunte altre due quella Volontario Servizio Civile Universale in Italia durante l’emergenza COVID-19 e quella Volontario per l’emergenza COVID-19.

 

In particolare, queste due ultime categorie sono state create per dare valore e premiare il grande lavoro solidale svolto dai tanti volontari, giovani e meno giovani, impegnati in prima linea, nel nostro Paese, sin dai primi momenti nei quali si è manifestata la pandemia.

 

 

Categorie a concorso

CATEGORIA VOLONTARIO INTERNAZIONALE:

Per volontario internazionale, FOCSIV intende “una risorsa umana impegnata in un’esperienza di lunga durata in progetti di cooperazione internazionale, indipendentemente dalla forma contrattuale che lo lega all’organizzazione di invio e dal tipo di contributo economico percepito”.

 

Un termine inclusivo che intende comprendere dunque cooperanti e personale espatriato di diverse forme, ponendo l’accento sulle motivazioni etiche che spingono alla scelta di un impegno professionale nei Sud del mondo e nella attività di Cooperazione Internazionale.

 

 

CATEGORIA VOLONTARIO DAL SUD:

Volontario locale proveniente dal resto del mondo, figura che si sia distinta in attività di cooperazione e costruzione di valore sociale nel proprio Paese.

 

In continuità con le edizioni precedenti, si vuole promuovere l’importanza del contributo che i cittadini del resto del mondo (Africa, Asia, America Latina, Medio Oriente), danno ai processi di crescita della società civile e del proprio Paese, sensibilizzando i giovani in particolare sull’importanza e il ruolo del volontariato internazionale nella costruzione di relazioni di pace e giustizia sociale, di solidarietà internazionale.

 

 

CATEGORIA VOLONTARIATO SCU IN EMERGENZA COVID-19

Secondo l’ultimo sondaggio dell’Osservatorio Giovani di MTV con l’emergenza è tornata in molti under 30 “la voglia di mettersi al servizio della comunità. Un segnale positivo che riflette l’interesse di molti giovani di impegnarsi e di vivere l’esperienza del Servizio Civile Universale.

 

Questo anno era previsto che prendessero servizio circa 40.000 giovani, gran parte dei quali almeno per alcuni mesi non ha potuto realizzare il progetto scelto, poiché era impossibile a svolgersi a causa delle restrizioni messe in atto dall’emergenza COVID 19. Molti di questi giovani, tuttavia, durante il periodo dell’emergenza, sono stati impegnati o presso le stesse organizzazioni, nelle quali avrebbero dovuto svolgere il proprio servizio o presso altre organizzazioni, del proprio territorio, in nuove attività inerenti l’emergenza stessa. Questa capacità di sentirsi parte integrante della propria comunità e la volontà di essere presenti nell’aiuto verso l’altro che viene premiato da questa nuova categoria: Volontario SCU in Italia durante l’emergenza COVID 19.

 

 

CATEGORIA VOLONTARIO PER EMERGENZA COVID-19

Questa categoria vuole premiare lo slancio di molti volontari che da subito si sono messi in gioco a servizio delle proprie comunità e territori per rispondere in modo adeguato alle diverse esigenze che emergevano durante l’emergenza provocata dal COVID 19.

 

 

Premi e menzioni speciali

Per questa edizione 2020, previsto anche il Premio Difensore dei diritti Umani, un riconoscimento voluto per valorizzare il primo corso di Laurea in Italia di “Scienze politiche, relazioni internazionali, diritti umani” dell’Università di Padova.

 

Il vincitore di tale Premio sarà esclusivamente individuato su segnalazione dal Presidente e del Consiglio FOCSIV, della Giuria di esperti nella comunicazione del volontariato e del Terzo Settore e del Presidente del Corso di Laurea di “Scienze politiche, relazioni internazionali, diritti umani” dell’Università di Padova.

 

 

Non mancheranno, inoltre, la consegna delle Menzioni speciali consegnate nelle mani di chi si è prodigato per salvare la vita dei migranti e per costruire una società più inclusiva e accogliente.

A differenza delle passate edizioni, i vincitori di ciascuna delle 4 categorie non saranno più votati online, ma individuati

 

 

Giura e premiazione

A differenza delle passate edizioni, i vincitori di ciascuna delle 4 categorie non saranno più votati online, ma individuati unicamente dalla Giuria

 

Maggiori informazioni

Scarica il REGOLAMENTO

 

Guida alla candidatura

Per conoscere le modalità di candidatura e i dettagli del progetto, cliccare sul form arancione di candidatura

 

 

Scadenza

15 ottobre 2020

 

 

  • 
  •