Magazine

Natale in Europa: 7 città europee che prendono vita in inverno

Redazione

Natale in Europa: 7 città europee che prendono vita in inverno. Comincia ad organizzare le tue vacanze natalizie!

 

L’alta stagione per i viaggi in Europa va da Giugno ad Agosto, ma ciò non significa che non si possa vagare per il continente durante il resto dell’anno. Città come Vienna e Berlino meritano molta attenzione durante le vacanze invernali, in gran parte grazie ai loro famosi mercatini di Natale, ma tutto il territorio è reso ancora più affascinanti da coperte di neve tra Novembre e Febbraio.

 

 

 

Quest’anno, scambia un Aperol spritz per un riscaldante caffè espresso in Italia o scegli di non abbronzarti sulla costa croata in favore di un’accogliente vacanza a Zagabria. Che tu sia uno sciatore, un turista o un buongustaio, quest’inverno troverai qualcosa che ti piace in queste sette città europee.

 

 

1) Venezia, Italia

 

Per molti, Venezia evoca immagini di romantiche gite in gondola lungo canali e bambini che inseguono i piccioni in Piazza San Marco sotto cieli senza nuvole. Ma qualcosa di speciale accade durante la bassa stagione: i veneziani riprendono la loro città. I gondolieri galleggiano avvolti nella nebbia argentata, i monumenti storici famosi rimangono in piedi come hanno fatto per secoli, ora liberi dalla folla dei turisti estivi, e quasi tutti i giorni, i cieli sereni si allungano ancora sopra la testa.

 

Cammina lungo i canali, giù per i vicoli di ciottoli e attraverso ponti come l’iconico Ponte di Rialto nella fredda aria invernale. Più tardi, entra nella Basilica di San Marco per ripararti dal freddo o assisti a uno spettacolo al teatro La Fenice. Ma la cosa migliore, immergersi nella cultura del caffè italiano significa non andare mai in giro senza una bevanda calda in mano. Tappe come il Caffé Florian, operativo dal 1720 e riconosciuto come la più antica caffetteria del mondo, sono attrazioni a sé stanti.

 

 

2) Braşov, Romania

 

Incorniciato dai Carpazi meridionali, la medievale Braşov è la porta per la Transilvania, la cui atmosfera mistica si intensifica nelle lunghe ore buie della stagione invernale. In inverno, i campanili gotici si ergono sui tetti spolverati di neve e i caffè bohémien che fiancheggiano la piazza centrale Piaţa Sfatului accolgono i visitatori con caffè caldo e dolci come la torta al krantz al cioccolato.

 

Copriti bene per un tour a piedi gratuito per la città, ammirando meraviglie architettoniche come Biserica Neagră (la Chiesa Nera) e Braşov Citadel. In alternativa, avventurati fuori città per una corsa in slitta attraverso le foreste innevate o visita le piste di Poiana Braşov, la più grande stazione sciistica della Romania. Prima di lasciare la città, assicurati di prendere una funivia per Tampa Mountain fino al punto panoramico dove si trova il nome della città scritto in “stile hollywoodiano”, per una vista impareggiabile della città d’inverno.

 

 

3) Zagabria, Croazia

 

Durante l’estate, la Croazia attira grandi folle di “cercatori di sole” sulle sue spiagge di ciottoli, ma la capitale nell’entroterra Zagabria è l’ideale per un ritiro invernale lontano dalla costa dalmata. Lo spirito natalizio colpisce fortemente la città quando le festività dell’Avvento sono in pieno svolgimento. Le festività natalizie sono un turbinio di mercatini natalizi che odorano di cannella, presepi allestiti tra alberi illuminati da luci scintillanti, concerti all’aperto in piazza Ban Jelačić e persino piste di pattinaggio sul ghiaccio.

 

Gli sciatori possono raggiungere la vicina Medvednica e la vetta più alta dello Sljeme per un weekend o una gita di un giorno. Gli amanti dell’aria aperta alla ricerca di paesaggi ma non di pendii, non sono lontani dal Parco Nazionale dei laghi di Plitvice, le cui cascate creano un’atmosfera da sogno quando sono congelate. Di ritorno in città, finisci ogni giorno con un bicchiere di vin brulè e fritule, ciambelle riempite di liquore e frutta secca.

 

 

4) Edimburgo, Scozia 

 

Edimburgo non sembra mai così bella come quando è coperta di neve. Ammira i monumenti storici come il Edinburgh Castle e l’Holyrood Palace ricoperti di neve fresca, poi vai a Princes Street per acquistare souvenir per le vacanze e rilassati nei pub intorno al centro storico. Ma soprattutto, pianifica di visitare la città intorno a Capodanno per non perderti l’indimenticabile evento lungo giorni noto come Hogmanay.

 

I Celebranti inaugurano i prossimi 12 mesi con fiaccolate, discoteche silenziose e altri eventi per le strade, mentre altri ballano per tutta la notti in locali dall’altra parte della città. Altrove, i falò bruciano, si suona la tradizionale musica scozzese e i più festaioli si tuffano in costume nel gelido estuario di Firth of Forth, secondo la tradizione nota come Loony Dook. Immergiti se hai il coraggio.

 

 

5) Breslavia, Polonia

 

Nonostante sia la quarta città più grande della Polonia e la Capitale Europea della Cultura 2016, Breslavia (o Wroclaw) è rimasta piacevolmente al di fuori del radar, in particolare tra i viaggiatori invernali. Forse la sua più grande attrazione è che la città ha una grande popolazione studentesca e energia giovanile, che in gran parte ruotano attorno ai caffè in Piazza del Mercato dove puoi concederti un paczki o ciambella polacca.

 

Ci sono diversi tour a piedi gratuiti, tra cui tour gastronomici che ti introdurranno al resto delle prelibatezze locali e tour dedicati alla scoperta delle numerose statue di nani in bronzo che sono nascoste in tutta la città. Se hai bisogno di scappare dal clima freddo (è d’inverno, dopotutto) puoi anche fare un salto alla Wroclaw Opera per un po ‘di balletto.

 

 

6) Tallinn, Estonia

 

Dimentica il Natale a Vienna. Dirigiti a Tallinn quest’anno. La medievale piazza del Municipio ospita uno dei migliori mercatini di Natale del continente. Lì, troverai un Babbo Natale del luogo e giostre per i più piccoli, spettacoli di canto e danza, uno dei più antichi alberi di Natale pubblici del mondo e prelibatezze come biscotti di panpepato e vin brulè, conosciuti localmente come hõõgveini.

 

Oltre ad immergersi nell’allegria natalizia, i visitatori possono riempire le giornate invernali con escursioni su slitte trainate da cani appena fuori città e gite alla sala del Museo di Marzapane in città, che racconta la storia del dolce del Medioevo e mostra di tutto, dalle torte alle statuine commestibili. Ammira la città dai tetti rossi dipinta di bianco da nuovi strati di neve dalla cima di Toompea, o Collina della Cattedrale, e poi goditi una delle saune pubbliche che si trovano in tutta la città di Tallinn.

 

 

7) Bled, Slovenia

 

Tra il suo castello arroccato sulle montagne sopra il lago di Bled e la magica chiesa galleggiante dell’isola, visitare Bled è come entrare in un film della Disney. Ovviamente meno persone visitano la città in inverno che in estate, permettendo a coloro che la conoscono di visitare la città idilliaca in pace. Goditi la vista migliore della città dal Castello di Bled, ritenuto il più antico della Slovenia, che ospita anche un museo e una cantina dove gli ospiti possono fermarsi per degustazioni. Più tardi, passeggia per la città alla ricerca della torta alla crema perfetta, un dolce così amata che è diventato un simbolo di Bled.

 

Ci sono anche diverse stazioni sciistiche nelle Alpi Giulie, appena fuori dalla città, dove gli sciatori e gli snowboarder possono trovare molte piste. Cosa migliore di tutte, la maggior parte degli hotel della zona sono dotati di saune e vasche idromassaggio, promettendo una fine accogliente ad ogni giornata incantevole.

 

 

 

Fonte: MATADOR Network

 

 

  • 
  •