Magazine

Musei di Londra: 10 musei della capitale inglese da visitare gratis

musei di londra tate britain
Redazione

I musei di Londra sono dei centri culturali imperdibili quando si visita la capitale inglese – soprattutto perché gratuiti! Scopri in questo articolo 10 musei da visitare a Londra

 

La cultura non deve per forza essere a pagamento nel Regno Unito. Dal 2001, l’ingresso ai musei statali è gratuito e in nessun luogo ce ne sono più che a Londra, la capitale. I musei di Londra ospitano, chiaramente, una varietà di mostre diverse, dalle gallerie d’arte ai musei di storia e di scienza.

 

 

1) Musei di Londra: il British Museum

british museum

 

Con oltre 92mila metri quadrati di cultura, questo è il museo più grande e più potente della Gran Bretagna. I marmi del Partenone, acquistati dal governo britannico nel 1816, costituiscono delle attrazioni di grande richiamo per il pubblico, ma il Museo ha molto altro da offrire. Il British Museum ha ben otto milioni di oggetti da curare, tra cui la stele di Rosetta del 196 a.C., che fu fondamentale per decifrare i geroglifici egizi antichi, e importanti collezioni egiziane e cinesi.

 

Meno visitata, ma che vale la pena cercare, è la collezione di disegni del museo, tra cui quelli di Raffaello e Gainsborough. Lo spazio riservato alle mostre temporanee può sembrare limitato, ma ciò diventa subito perdonabile se si considerano le dimensioni della collezione principale.

 

 

2) La National Gallery

museo di londra national gallery

 

In pole position tra i musei di Londra troviamo la National Gallery, al centro di Trafalgar Square. Iniziata nel 1824 e regolarmente rinnovata nel corso dei secoli grazie ad acquisti strategici e donazioni, la National Gallery ospita opere d’arte databili fino al 1900 (per vederne di più recenti è necessario visitare il Tate Modern o il Tate Britain).

 

Tuttavia, ci sono moltissime opere veramente apprezzabili, tra cui un gruppo di Leonardo Da Vinci, Botticelli e un’eccezionale collezione di postimpressionisti, tra cui Monet, Cezanne, i girasoli di Van Gogh e i bagnanti di Seurat ad Asnieres.

 

 

3) Musei di Londra: Museo di Storia Naturale

museo di storia naturale londra

 

Un tempio vittoriano per l’apprendimento, il museo di storia naturale è stato costruito da Alfred Waterhouse e ora ospsita scheletri e fossili insieme a mostre temporanee e conferenze di esperti presso il Centro Darwin. Nella sala centrale, uno scheletro di 25 metri di una balena blu trovata vicino a Wexford, in Irlanda, aleggia sopra i visitatori.

 

Il classico museo perfetto per i giorni di pioggia, spesso pieno di ragazzini in gita scolastica – è meglio visitarlo un po’ prima dell’orario di chiusura per goderselo con più tranquillità. Gli eventi a tarda notte animano il museo anche per gli adulti con silent disco mescolate a forme di apprendimento “leggero”.

 

 

4) V&A

Musei di londra V&A

 

Uno dei musei di Londra più seducenti, vicino al museo di storia naturale. È sempre stato il più radicale dei principali musei vittoriani, installando l’illuminazione a gas in modo che le classi lavoratrici potessero visitarlo durante l’orario serale.

 

Le gallerie più popolari includono l’arte islamica e asiatica, con la tigre di Tipu tra le attrazioni principali: un automa del 18 ° secolo quasi realistico realizzato per un monarca di Mysore, che rappresenta una tigre che uccide un ufficiale della East India Company.

 

 

5) Museo della Scienza di Londra

musei di londra scienza

 

Un museo testato per mantenere i bambini tranquilli. Le mostre includono Puffing Billy, la più antica locomotiva a vapore sopravvissuta al mondo, così come il razzo di Stephenson, un esempio funzionante della macchina differenziale di Charles Babbage e un modello dell’elica del DNA di Francis Crick e James Watson; più un cinema IMAX.

 

La galleria più recente è Wonderlab, inaugurata nel 2016, per la quale è richiesta una tassa d’ingresso (adulti £ 8, bambini £ 6) per usufruire del suo mix di esperimenti dal vivo e macchinari interattivi, che suscitano entusiasmo per le abilità matematiche tra i giovani. Si trova a South Kensington.

 

 

6) Musei di Londra: il Tate Modern

arte tate modern

 

Una ex centrale elettrica sulla South Bank, vicino al Globe Theatre e al National Theatre, quando fu aperto divenne rapidamente il museo più visitato del Regno Unito. Ospita artisti apprezzati dalla folla come Picasso, Miro, Roy Lichtenstein, Rothko, ma i dipinti sono raggruppati tematicamente più che per artista.

 

Nel 2016 è stata aperta la Switch House, con più spazio espositivo, ma è la Turbine Hall che attira maggiormente l’attenzione: uno spazio altissimo che un tempo ospitava la gru della centrale elettrica e che oggi ospita grandi opere d’arte pensate apposta per questo sito. Gli artisti che troviamo nel museo includono Ai Weiwei, Louise Bourgeois e Olafur Eliasson. Un buon museo per mostre di grandi nomi, che però costano di più.

 

 

7) Tate Britain

musei di londra tate britain

 

Fino al 2000, questo museo sulla riva del Tamigi ospitava collezioni d’arte contemporanea del Regno Unito. E’ sempre stato un museo interessante, ma le gallerie sono molto strette e col tempo aveva accumulato troppe opere per lo spazio a disposizione.  L’apertura del Tate Modern ha risolto il problema, lasciando l’edificio originale dedicato all’arte britannica.

 

La collezione permanente comprende un trio di dipinti di Whistler, una collezione senza pari di dipinti di Turner, oltre a Stanley Spencer, Francis Bacon e Henry Moore.

 

 

8) Musei di Londra: Wellcome Collection

wellcome collection museo

David Samuel, Wikimedia Commons (CC BY-SA 3.0)

 

Inaugurato nel 2007 vicino alla stazione di Euston, questo museo è di proprietà del Wellcome Trust ed esiste per esplorare le connessioni tra medicina, vita e arte. Le mostre sono sempre stimolanti e c’è un ricco programma di eventi, che di solito sono a loro volta gratuiti, tra cui sessioni a tarda notte il venerdì sera, in cui il caffè-bar Wellcome si anima.

 

 

9) Sir John Soane Museum

sir john soanes museum

Rory Hyde (cc-by-sa-2.0)

 

Nel bel mezzo del cuore legale di Londra, le case del 17 ° secolo che compongono la Lincoln’s Inn, questo museo è la testimonianza del suo fondatore – deliziosamente eccentrico, architetto e collezionista ossessivo. È pieno di sarcofagi egiziani, vetrate del palazzo medievale di Westminster, vasi greci e bronzi romani, ma l’ambiente è importante quanto le opere esibite.

 

Sebbene Soane morì nel 1832, il suo testamento imponeva che la collezione rimanesse intatta e che l’ingresso fosse libero. I tour serali mensili sono molto popolari: arriva presto per essere tra i 200 ammessi. Se vai di giorno, però, potrai fare un’esperienza più “contemplativa”.

 

 

10) Musei di Londra: la Wallace Collection

wallace collecrtion musei londra

M.chohan (CC BY-SA 4.0)

 

Questo museo venne fondato dal figlio illegittimo del 4º Marchese di Hertford, che, alla sua morte, lasciò la sua dimora e la sua collezione alla nazione, a condizione che nulla fosse mai venduto o prestato per un’esibizione. Puoi stare tranquillo, quindi: i dipinti di Tiziano, Rembrandt e Velazquez se ne staranno sempre lì ad aspettarti.

 

Altri pezzi forti sono le porcellane di Sevres, il mobilio, le armature francesi e le statue di cera. Anche la posizione è vincente: centrale, nelle vicinanze di Oxford Street e Selfridges, con un delizioso caffè che attira la gente del posto.

 

Fonte: Forbes

 

LEGGI ANCHE:

 

 

 

 

  • 
  •