Magazine

I 10 migliori Pub storici di Londra

Redazione

Non solo sono i più grandi soggetti di esportazione di successo del Regno Unito, ma sono anche un luogo di rifugio popolare in qualsiasi momento dell’anno, giorno e notte: i pub.

 

 

Ci sono poche altre esperienze tipicamente inglesi come sorseggiare una pinta di birra in una public house (da cui “pub”) vecchia di secoli, dove chissà quali storie potrebbero raccontare i muri, se parlassero. Londra è piena zeppa di posti simili, per certi versi straordinari, vista la distruzione provocata dal Grande Incendio di Londra, dalle bombe della Seconda Guerra Mondiale e dai pianificatori del dopoguerra.

 

Alcuni erano in giro prima di Shakespeare; altri sono aggiunte vittoriane relativamente recenti – ma tutti hanno una storia affascinante dietro di loro.

 

Scopriamo insieme i 10 migliori pub storici di Londra.

 

 

1) The Star Tavern

 

La Star Tavern di Belgravia, costruita all’inizio del XIX secolo, ha visto un buon numero di visitatori benestanti. Tuttavia, è più nota per il suo ruolo in uno degli episodi più colorati e famosi nell’Inghilterra del 20 ° secolo.

 

La grande stanza al piano di sopra era presumibilmente il luogo in cui i Great Train Robbers avevano escogitato il loro piano per attaccare gli uffici della Posta nel 1963. Secondo quanto riferito, Bruce Reynolds, il capobanda, si sarebbe ripetutamente diretto in questo luogo dal sud-ovest di Londra in un’Aston Martin per definire i dettagli della rapina da 2,3 milioni di sterline. Oggi è un luogo grandioso e accogliente con una buona selezione di birre Fuller’s.

6 Belgrave Mews W, SW1X 8HT 

 

 

2) The Nag’s Head

 

Questo piccolo e meraviglioso pub è a breve distanza dal quartiere dello shopping di Harrods e Knightsbridge, ma è un mondo completamente diverso. Il solo raggiungerlo sembra una scoperta, con la sua posizione in mezzo a tranquille piccole scuderie. Una volta che sarai all’interno, troverai un’assurda collezione di ritratti, cianfrusaglie, tazze di peltro e curiosità e Adnams alla spina.

 

Qui si arriva ad avere un’idea della public house com’era secoli fa – e guai a chi ignora il divieto di utilizzare cellulari. Come si addice alla natura “vecchia scuola” del luogo, non sembra esserci alcun sito ufficiale.

53 Kinnerton St, SW1X 8ED

 

 

3) The Grenadier

Costruito nel 1720, il Granadier (Granatiere) fu originariamente usato come mensa degli ufficiali per il reggimento delle Guardie a Piedi. Divenne un pub nel 1818 e si dice che il Duca di Wellington fosse solito farci un salto per rinfrescarsi. Alcuni dicono anche che è infestato dal fantasma di un ex soldato che è stato ucciso dopo aver barato in una partita a carte.

 

In anni più recenti, Madonna ha scelto di venire qui per una festa post-concerto, e l’accogliente interno del pub rimane il ritrovo di molti esponenti dell’alta società che cercano una tradizionale pinta inglese e un pranzo al pub.

18 Wilton Row, SW1X 7NR 

 

 

4) The French House

Questa istituzione di Soho ha svolto un forte ruolo storico, sebbene, come suggerisce il nome, la sua influenza sia stata avvertita più dall’altra parte del Canale. Ironia della sorte, il primo padrone di casa noto era un tedesco, Herr Schmidt, ma fu deportato dopo lo scoppio della prima guerra mondiale. Durante la seconda Guerra Nondiale, il pub fu utilizzato come luogo di incontro per i membri della Resistenza francese, tra cui il generale de Gaulle.

 

Successivamente, la sua clientela bohémien comprese il giornalista Jeffrey Bernard e Suggs della band Madness. Il pub conserva oggi un sapore decisamente gallico, che serve alcolici nelle misure francesi. I tradizionalisti dovrebbero approvare l’assenza di una televisione e il suo divieto di utilizzare cellulari.

49 Dean St, W1D 5BG

 

 

5) The Dog and Duck

Foto: timeout.com

 

Un’altra bettola di Soho con grandi associazioni letterarie, The Dog and Duck era il luogo in cui George Orwell era solito bere. Ha un interno ornato in stile vittoriano – il pub è classificato Grade II (secondo un sistema di valutazione degli edifici di Inghilterra e Galles ciò significa che viene riconosciuto come luogo di interesse e da preservare) ed è noto per le sue lussuose piastrelle e grandi specchi.

 

Nella sua precedente versione (l’attuale pub fu costruito nel 1897), John Constable e Dante Gabriel Rossetti erano apparentemente clienti regolari,  e i proprietari si vantano anche di una visita di Madonna: chiaramente la cantante ha buon gusto quando si tratta di pub inglesi tradizionali.

18 Bateman Street, London, W1D 3AJ 

 

 

6) The Cross Keys

 

Uno dei luoghi più caratteristici di Covent Garden, spesso noto per il fogliame che colpisce intorno alla sua facciata. All’interno, è ben lontano dalla catena omogenea di pub tutti uguali tra loro, con un fantastico cumulo di ornamenti e cimeli – c’è persino un tovagliolo che si dice sia stato firmato da Elvis. È un pub tradizionale, che tende a essere usato dalla gente del posto.

31 Endell Street, Covent Garden, London, WC2H 9BA 

 

 

7) The Lamb & Flag

Questo ha una buona reputazione come pub più storico di Covent Garden, e conserva molto del suo fascino tradizionale. Nascosto in un vicolo – un tempo famoso come luogo di combattimenti a mani nude – si tratta di un pub enormemente popolare, dove tra i bevitori abituali ricordiamo Dickens e il poeta del 17 ° secolo John Dryden.

 

In realtà, quest’ultimo fu apparentemente vittima di un tentato omicidio nelle vicinanze. A titolo di consolazione, la stanza al piano superiore oggi porta il suo nome. Potresti trovarti a doverla raggiungere salendo la stretta scala di legno per sfuggire alla folla del piano terra. Il pub si dedica spesso all’intrattenimento e, il giorno di San Giorgio, viene decorato con tante bandierine.

33 Rose Street, London WC2E 9EB

 

 

8) The Seven Stars

Uno dei pochi luoghi nella zona sopravvissuti al Grande Incendio di Londra, il piccolo pub Seven Stars ora ha più di quattro secoli di storia alle spalle. Situato proprio dietro le Royal Courts of Justice, è un terreno naturale per le toghe del settore legale. Senza pretese dall’esterno, è un pub tradizionale in tutto e per tutto, e ha una buona gamma di birre. Date le sue dimensioni, non aspettarti di trovare molto spazio – cercadi evitare l’ora di pranzo e post-lavoro.

53-54 Carey St, London WC2A 2JB

 

 

9) The Cittie of Yorke

 

l pub di Sam Smith (con un ottimo rapporto qualità-prezzo, ma una limitata selezione di birre), il Cittie of York risale al 1430, anche se l’attuale edificio fu costruito negli anni Venti. E che edificio! Ci sono tre diversi bar, anche se quello sul retro è forse il più sorprendente: una grande sala con un lungo bancone, soffitti altissimi e tinozze di scorta nascoste da un lato. E’ classificato Grade II e raccomandato da CAMRA (The Campaign for Real Ale).

22 High Holborn, London, WC1V 6BN

 

 

10) The Lamb

Questo pub ha un interno in stile vittoriano – anche se in realtà è molto più vecchio – e molte relazioni con il gruppo di artisti Bloomsbury. Si pensa che anche Dickens abbia bevuto qui (tra molti altri posti). Sorprendentemente, i suoi “snob screens” (specchi che permettevano ai clienti della borghesia di osservare gli operai in altri bar senza essere visti) sono ancora al loro posto; c’è un bar a forma di ferro di cavallo verniciato, così come un polifono (il predecessore del grammofono) in mostra.

 

L’ English Heritage descrive il pub come “un pezzo eccezionale di edificio Vittoriano”. È un pub che serve Young’s, e il suo carattere è magnificamente mantenuto.

94 Lambs Conduit Street 

 

 

 

Fonte: Telegraph 

 

 

Digital Strategist e Marketing Manager di Scambieuropei; con una grande passione per la musica, il cinema, i viaggi e i Podcast.