Magazine

Matrimonio Indiano: le 15 tradizioni di questo giorno di festa

Matrimonio Indiano: le cerimonie e riti della cultura indiana
Redazione

Tre giorni di festa pieni di abiti dai colori sgargianti, mani dipinte, musica e danze. Scopri le tradizioni del matrimonio indiano

 

In India il matrimonio può essere celebrato in tanti modi, a seconda della regione, della religione e delle preferenze degli sposi. Si tratta, in ogni caso, di giorni di grande festa, celebrati con vaste decorazioni, tantissimi colori, musica, costumi e rituali. In India vengono celebrati circa 10 milioni di matrimoni all’anno e, nell’80% dei casi, il tipico matrimonio indiano è quello Indù.

 

E’ sempre affascinante scoprire come diverse culture e religioni celebrano i vari momenti della vita di una comunità. Scopriamo insieme, allora, 15 tradizioni del matrimonio indiano.

 

matrimonio indiano 2

 

Matrimonio indiano: tre giorni di festa

I matrimoni indiani si svolgono tradizionalmente per tre giorni e sono composti da tre cerimonie principali: il Misri, il Sangeet e il Mehendi.

 

1) Misri

La cerimonia di Misri si tiene pochi giorni prima del matrimonio ed è il momento in cui i futuri sposi si scambiano preghiere, ghirlande di fiori e anelli d’oro.

 

I genitori dello sposo portano anche un cesto di regali per la sposa, dove il regalo fondamentale è proprio il Misri (cristalli di zucchero), come un augurio di dolcezza nella vita coniugale degli sposi.

 

2) Sangeet

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da INDIAN BEST DANCERS (@indianbestdancers_) in data:


Questa festa può essere un evento indipendente o essere collegata alla cerimonia Mehendi.

Il Sangeet è una celebrazione in cui entrambe le famiglie si riuniscono per cantare e ballare. Ciò può essere un’esclusiva delle donne oppure aperto a tutti.

 

 

3) Mehendi

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Henna Spring (@henna_spring) in data:

 

Solo le donne delle famiglie frequentano il Mehendi, che è probabilmente la tradizione del matrimonio indiano più conosciuta.

 

È la cerimonia in cui alla sposa vengono decorate mani e piedi con intricati disegni all’henné, che indicano il legame tra lei e il suo futuro marito. Una volta terminata la cerimonia, i genitori “cedono” la sposa e non mangiano più prima del matrimonio per rimanere puri.

 

mani dipinte henné

Photo by Jonalyn San Diego on Unsplash

Altre cerimonie e tradizioni del matrimonio indiano

 

4) Haldi

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WedMeGood Brides Of Bengal (@bridesofbengal_wmg) in data:

 

Prima che la coppia si sposi, passano attraverso la cerimonia Haldi, che è quando le loro famiglie si riuniscono per spargere olio, acqua e curcuma sulla coppia.

 

La miscela va ovunque, sulla pelle e sui vestiti, e si ritiene che benedica la coppia. Ha anche il doppio effetto di idratare la pelle prima del matrimonio, che si terrà più tardi quel giorno.

 

 

5) Abiti tradizionali

Non c’è niente di bianco quando si tratta di spose indiane, che tendono a favorire varietà di  rosso, giallo e l’arancione molto accese. Questo è tipico della tradizione indù, in cui il sari dovrebbe essere colorato e abbellito con elementi d’oro per simboleggiare impegno, spiritualità e fertilità.

 

Una sposa indiana aderente alla tradizione indosserà un abito composti di 16 pezzi che includono trucco, gioielli e vestiti. Il più riconoscibile è il Mangtikka, un gioiello indossato sulla fronte.

 

I colori del tessuto del suo sari e l’abbigliamento dello sposo sono in gran parte dettati dalla regione di provenienza. Lo sposo indossa tradizionalmente un turbante ornato di fiori per allontanare i cattivi spiriti e un tipo speciale di scarpe chiamate Sherwani e Mojari.

 

Sposa indiana

Photo by Naveen Kumar on Unsplash

 

LEGGI ANCHE: Feste indiane – Diwala, la festa della luce

 

6) Mandap

Quando arriva il grande momento, la coppia si sposa sotto un Mandap, un baldacchino a quattro colonne, che è decorato con colori vivaci che spesso si abbinano agli splendidi abiti scelti dalla coppia.

 

Il Mandap è costruito la mattina stessa della cerimonia nuziale.

 

 

7) Il furto delle scarpe

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nidji Photography (@nidjiphotography) in data:


Ne avevamo già parlato a proposito delle più strane tradizioni nuziali dal mondo. La mattina del matrimonio, lo sposo visita la casa dei suoi futuri suoceri, dove la madre della sposa gli laverà i piedi e gli offrirà latte e miele.

 

Mentre questo avviene, la sua futura cognata proverà a rubargli le scarpe! Se ha successo in questo gioco, detto Jutti Chupai, lo sposo deve pagarla per riottenere le scarpe in tempo per la cerimonia.

 

 

8) Il fuoco sacro

L’agni, o fuoco sacro, è al centro del matrimonio indiano. Il fuoco funge da testimone ed è il fulcro della giornata. Durante la cerimonia, la coppia compie sette passi attorno al fuoco e recita l’impegno indù del matrimonio.

 

matrimonio indiano 4

 

9) Laja homa

La Laja homa viene eseguita durante la cerimonia ed è il momento in cui il fratello della sposa versa del riso sulle sue mani.

 

Lo sposo ha le mani a coppa sotto quelle della sposa e parte del riso si riverserà nelle sue mani prima di scivolare nel fuoco sacro.

 

 

10) Mangalsultra

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da JS_Boutique (@_jsboutique_) in data:


Per le coppie indiane che si sposano secondo la tradizione indù, invece di scambiarsi anelli, lo sposo lega un mangalsultra (collana con due pendenti d’oro) al collo della sua sposa con tre nodi.

 

Questo per rappresentare un’unione forte, lunga un secolo e, come gli anelli nel mondo occidentale, la collana è il simbolo dello stato civile di una donna indiana.

 

 

11) Mangal pheras

Una cerimonia divertente si chiama Mangal pheras.

 

E’ il momento in cui gli sposi fanno il giro del fuoco sacro quattro volte per rappresentare i quattro scopi della vita – dharma (il dovere), artha (il benessere), kama (il piacere) e moksha (la libertà) – e poi corrono ai loro posti: chi arriva primo governerà la famiglia.

 

sposa indiana

 

LEGGI ANCHE: Campi di Volontariato in India aperti tutto l’anno

 

12) Saptapadi

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Patil Brothers Photography (@patilbrothers_gaurank) in data:


In questa parte della cerimonia, lo sposo assiste la sua sposa nel toccare sette noci di betel (considerata una pianta sacra in India) con la punta del piede destro, mentre recitano sette voti.

 

Una volta completato, sette donne sposate della famiglia della sposa si avvicinano alla coppia e sussurrano benedizioni nell’orecchio destro della sposa, che viene poi portata via dai suoi fratelli.

 

 

13) Il commiato dalla famiglia

Anche se la sposa potrebbe aver appena sposato l’amore della sua vita, il completamento della cerimonia di nozze è un momento emozionante per le spose indiane anche perché è il momento in cui lasciano ufficialmente la loro famiglia.

 

La cerimonia Vidaai è il momento in cui ciò accade e la sposa prende manciate di riso per gettarle sopra la testa in segno di ringraziamento ai suoi genitori.

 

 

14) L’inizio di una nuova vita

La sposa viene portata a casa del suo nuovo marito, ma prima che la coppia entri vengono spruzzati con acqua salata per bandire il male. Successivamente, i primi passi della sposa in casa vengono fatti dopo che aver immerso i suoi piedi in una miscela di latte e vermiglio.

 

Camminando, la sposa lascia impronte rosse sul pavimento e questo serve a invocare la dea indù di amore, bellezza e fortuna: Lakshmi.

 

Infine, la sposa versa una scodella di riso con il piede destro per attirare ricchezza e dimostrare di essere pronta ad assumersi le sue nuove responsabilità.

 

dea indiana lakshmi

 

15) Chi sarà il capo famiglia?

Nella varietà di cerimonie e tradizioni che si possono trovare a un matrimonio indiano, alcune famiglie includono un altro gioco per determinare chi, nella coppia, sarà il vero “capo” della famiglia: Aeki Beki.

 

Quando gli sposi tornano a casa, viene preparata un’altra ciotola piena di latte e vermiglio in cui vengono nascosti un anello e delle monete.

La coppia deve cercare l’anello e chi lo trova per primo quattro volte su sette diventerà il capofamiglia.

 

Esistono anche altre versioni di questo gioco, ad esempio che prevedono una sola ricerca (e non 7), oppure con due anelli anziché uno, per cui se gli sposi trovano gli anelli insieme entrambi avranno lo stesso “potere” in famiglia.

 

Il giorno del matrimonio è concluso con preghiere in cerca di amore e felicità per gli sposi.

 

 

 

Fonte: easyweddings

 

  • 
  •