Magazine

Le 10 cose strane da fare a Bruxelles: una guida alternativa

Redazione

Bruxelles viene considerata da tanti una città un po’ fredda, sede degli uffici di organizzazioni internazionale, ma in realtà può offrire molto: ecco una guida alternativa alle 10 cose strane da fare a Bruxelles.

 

 

1. Entra in un mondo di fumetti


 

A meno che tu non sia un grande appassionato di fumetti, non saprai che Bruxelles in realtà è famosa per la sua cultura dei fumetti. I Puffi e Tin Tin, ad esempio, sono nati qui, per cui non poteva mancare in città un centro dedicato ai fumetti: il Belgian Comic Strip Centre.

Sia che tu sia un appassionato sfegatato (in questo caso scegli il tour guidato) o un semplice curioso, segui il percorso e non rimarrai deluso.

 

 

2. Fai un tuffo nella piscina coperta più profonda al mondo

 

All’inizio degli anni 90 il subacqueo John Beernaerts decise di costruire una piscina coperta fatta apposta per gli aspiranti sub, che in qualche modo ricreasse un mondo subacqueo simile a  quello reale.

Nacque così Nemo 33, che con 33! metri di profondità è la piscina coperta più profonda al mondo. Per gli appassionati di immersioni è un vero paradiso: all’interno si trovano finte grotte, diverse piattaforme e tutto il necessario per far divertire sia i veterani che i novizi.

L’entrata costa 25 euro per chi ha la certificazione PADI e 35 per chi non la possiede.

 

 

3. Bevi sangue di vampiro su una bara

 

Soltanto per stomaci forti.

Il bar Le Cuercueil è stato fondato nel 1974 dopo l’uscita del film horror “L’Esorcista”: gli interni sono decorati con scheletri e mietitori, contribuendo così ad un’atmosfera decisamente macabra.

L’unica cosa ancora più raccapricciante delle bare che vengono utilizzate come tavoli è il nome dei cocktail: siediti e assapora sangue di vampiro, sperma di diavolo e succo di liquidi corporei. Il bar offre anche un servizio di speed dating… a tuo rischio e pericolo!

 

 

4. Fai festa fino all’alba a Tomorrowland

 

Se passi per il Belgio a luglio e ti piace fare festa, non puoi perderti il Tomorrowland.

Questo festival di musica elettronica dura 2 settimane e attrae dj del calibro di David Guetta, Avicii e tutti i nomi più famosi.
Controlla il sito a ottobre perchè i biglietti vengono esauriti con largo anticipo.

Oltre alla musica, puoi aspettarti di trovare esplosioni di colore, giostre e migliaia di altre persone pronte a fare festa con te. Il divertimento è garantito!

 

 

5. Rilassati sulla terrazza al Musical Instruments Museum

 

Il Musical Instruments Museum (MIM) è considerato uno degli edifici in stile art nouveau più belli di Bruxelles, e a ragione.

Dopo aver visitato il museo, sali sulla terrazza sul tetto: se compri da bere la vista è gratuita! Un luogo molto rilassante dove bere qualcosa e guardare i passanti.

Se hai uno smartphone ed un’app per leggere i codici QR, inoltre, puoi scannerizzare il codice a barre e ascoltare gratuitamente un concerto dello strumento del mese.

 

 

6. Mescolati ai locali al Cafè Belga

 

Se vuoi mescolarti agli abitanti di Bruxelles e ai tanti espatriati, fai una capatina al Café Belga, che tutti a Bruxelles conoscono.
Puoi andare per colazione, brunch, pranzo, merenda, aperitivo o dopo cena: lo troverai pieno ad ogni ora del giorno.

Il Cafè Belga, dalle cui finestre c’è una fantastica vista sui laghi, si trova a Place Fogey, in un quartiere multiculturale che è stato recentemente riqualificato. Se passi di sabato o domenica mattina, non perderti una capatina al mercato del cibo che si trova poco distante. Non è esattamente in centro, ma vale la pena venire qui se vuoi sperimentare in prima persona la vita di tutti i giorni a Bruxelles.

 

 

7. Visita un tempio aperto solo un’ora al giorno

 

Il Tempio delle Passioni Umane ospita al suo interno una scultura considerata da alcuni “scandalosa”, ma è aperto soltanto un’ora al giorno.

Questo tempio che ricorda l’antica Grecia fu costruito nel 1889 e si trova nel Cinquantenaire Park; la struttura fu costruita per ospitare l’opera di Jef Lambeaux, che appunto si chiama “Human Passions“, che rappresenta guerra, stupri e violenza.

Ci sono stati lunghi dibattiti sulla sua apertura al pubblico, e finalmente i visitatori possono visitarlo…ma solo un’ora al giorno, e non il lunedì.

 

 

8. Scopri la Bruxelles più cool a Sainte Catherine & Antoine Dansaert

 

Se sei alla ricerca di un quartiere dall’atmosfera amichevole ed alternativa, e sei stufo di ritrovarti sempre circondato da altri turisti, dirigiti verso il quartiere di Sainte Catherine & Antoine Dansaert.

In realtà in questo quartiere trendy ma hipster puoi trovare un po’ di tutto: dalle boutique di lusso chic a negozietti vintage e dell’usato, da ristoranti di pesce trendy e costosi a terrazze e bar e ristoranti a poco prezzo. E’ uno dei quartieri più apprezzati dai giovani di Bruxelles che vengono qui per mangiare, bere e fare festa.

 

 

9. Fai un viaggio virtuale per l’Europa

 

Se ti piacerebbe visitare tutta l’Unione Europea ma non ne hai la possibilità al momento, visita Mini-Europe, che come puoi immaginare dal nome è un parco a tema che ripresenta i più importanti monumenti europei in scala 1:25.

Il parco si trova alla base dell‘Atomium, che al contrario è iil modello di un atomo ingrandito 165 milioni di volte; Mini-Europe è stati costruito nel 1989 e permette di vedere 350 monumenti tra cui la Torre di Pisa, il Big Ben eccetera.

L’entrata costa 14,50 euro ed il parco è facilmente raggiungibile in autobus.

 

 

10. Prova una delle 3000 birre offerte al Delirium Café

 

Sei un amante della birra?
Avrai l’imbarazzo della scelta al Delirium Cafè, un pub nascosto in una viuzza nel centro di Bruxelles.

Il nome del pub deriva dalla birra belga Delirium Tremens (quella con il logo di un elefante rosa, per intenderci), che è stata proclamata la migliore birra al mondo. Gli interni sono decorati con poster e segnali al neon, oltre a decine di bicchieri per birra. Questo bar è particolarmente conosciuto tra i giovani universitari, attratti dalla selezione di oltre 3000 birre.

Ma non ti preoccupare se la scelta sembra ardua: i baristi sapranno consigliarti sulla scelta!

 

 

 

  •