Lavoro

Ministero Cultura: Bando per l’assunzione di 518 profili professionali

Redazione

Al via il maxi bando promosso dal Ministero della Cultura e finalizzato all’assunzione di ben 518 profili professionali, tra archivisti, bibliotecari, restauratori, architetto, storici dell’arte, archeologi, paleontologi

Descrizione del bando

E’ stato pubblicato il maxi concorso promosso dal Ministero della Cultura e finalizzato all’assunzione di ben 518 funzionari tra archivisti, bibliotecari, restauratori, architetto, storici dell’arte, archeologi, paleontologi e demoetnoantropologi.


Il concorso mira all’inserimento lavorativo di funzionari, personale non dirigenziale, con contratto di lavoro a tempo indeterminato – Area III, posizione economica F1 in diverse regioni italiane.



Profili professionali


Sono richiesti vari profili professionali, in particolare:


  • 268 per Funzionario Archivista di Stato;


  • 130 per Funzionario Bibliotecario;


  • 15 per Funzionario Restauratore Conservatore;


  • 32 per Funzionario Architetto;


  • 35 per Funzionario Storico dell’Arte;


  • 20 per Funzionario Archeologo;


  • 8 per Funzionario Paleontologo;


  • 10 per Funzionario Demoetnoantropologo.



Requisiti generali

Per partecipare al concorso i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • diploma di laurea nelle classi indicate nel bando iscrizione all’Albo professionale o avere titolo a detta iscrizione.


  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;


  • non essere stato dispensato, destituito o licenziato dall’impiego presso una PA, né dichiarato decaduto da un altro impiego pubblico;


  • non aver riportato condanne penali che possano impedire l’instaurarsi o la prosecuzione del rapporto lavorativo presso la PA;


  • posizione regolare verso gli obblighi di leva (se previsti per legge);


  • godere dei diritti politici e civili;


  • essere idonei fisicamente all’impiego.



Requisiti specifici

  • Funzionario Archivista di Stato:laurea magistrale in Archivistica e biblioteconomia (LM-5) o titoli equiparati secondo la normativa vigente; diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in materie attinenti al patrimonio culturale oppure diploma di una delle scuole di alta formazione e di studio che operano presso il Ministero della cultura.


  • Funzionario Bibliotecario: laurea magistrale in Archivistica e biblioteconomia (LM-5) o titoli equiparati secondo la normativa vigente o diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello, previsti dalla legge per lo svolgimento dei compiti assegnati


  • Funzionario Restauratore Conservatore: laurea magistrale a ciclo unico in Conservazione e restauro dei beni culturali (LMR/02) oppure diploma rilasciato dalle Scuole di alta formazione e di studio che operano presso l’Istituto centrale per il restauro, l’Opificio delle pietre dure, l’Istituto centrale per la patologia degli archivi e del libro oppure qualifica di restauratore di beni culturali riconosciuta.


  • Funzionario Architetto: laurea magistrale in Architettura del paesaggio (LM-3) o Architettura e Ingegneria Edile-Architettura (LM-4) o Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali (LM-10) o Pianificazione Territoriale Urbanistica e Ambientale (LM-48) ovvero Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio (LM-75); diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello, in materie attinenti al profilo professionale.


  • Funzionario Storico dell’Arte; laurea magistrale in Storia dell’arte (LM-89); diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello, in materie attinenti al profilo professionale


  • Funzionario Archeologo: laurea magistrale in Archeologia (LM-2); diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello, in materie attinenti al profilo professionale


  • Funzionario Paleontologo: laurea magistrale in Scienze e tecnologie geologiche (LM-74) o Scienze della natura (LM-60) o Biologia (LM-6) o Conservazione e restauro dei beni culturali (LMR/02); diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello.


  • Funzionario Demoetnoantropologo: laurea magistrale in Antropologia culturale e etnologia (LM-1); diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello, in materie attinenti al profilo professionale.




Maggiori informazioni

Per ulteriori dettagli invitiamo a consultare il Bando completo su Inps.it.



Guida alla candidatura

La procedura selettiva prevede valutazione dei titoli, prova scritta e prova orale (che includerà verifica della conoscenza della lingua inglese e delle tecnologie informatiche più diffuse. Per candidarsi, consultare il sito ufficiale


Scadenza

9 dicembre 2022


Responsabile editoriale di Scambieuropei e coordinatrice delle piattaforme digitali. Da sempre interessata ai viaggi e al mondo della mobilità giovanile