Magazine

l Project Manager dell’Unione Europea

Redazione

Tutti hanno sentito parlare della figura professionale del Project Manager e del suo ruolo nella gestione dei progetti e appalti UE.

 

Ma non tutti sono consapevoli delle sue attività e capacità, oppure delle conoscenze necessarie per avviare tale professione.

 

 

 

Sei tra coloro che sognano di occuparsi di progetti finanziati dalla Commissione europea? Oppure hai già maturato qualche esperienza nella gestione di progetti UE e vorresti che questa diventi la tua professione? Allora dai una svolta alla tua carriera: vieni a Bruxelles e scopri l’IMES – International Master in European Studies!

 

 

La figura professionale del Project manager dell’UE si collocata all’interno delle istituzioni europee, delle società di consulenza, delle imprese, delle ONG e dei think-tanks.

I Project Manager promuovono e sostengono il cambiamento in varie organizzazioni usando abilità di negoziazione, capacità analitiche e di ricerca al fine di motivare lo spirito di gruppo della squadra di progetto, trasmettendo loro la condivisione di un obiettivo.

 

In aggiunta alle citate abilità occorre una profonda conoscenza di termini tecnici e di nozioni per poter monitorare, con ottimi risultati, le politiche e i programmi di finanziamento dell’UE, oltre a identificare gli inviti a presentare proposte e redigere progetti dell’Unione Europea.

 

 

Ulteriori competenze richieste ad un Project Manager dell’UE sono ottime capacità comunicative e di interazione, poiché deve regolarmente gestire e allargare la propria rete di contatti per poter individuare i migliori consorzi di progetto.

Quindi, sono responsabili delle attività di gestione finanziaria, della valutazione di qualità e di amministrazione, della stesura di report, di campagne informative e di organizzazione di eventi.

 

 

Pietre miliari di questa professione sono le capacità di utilizzo degli strumenti del Project Cycle Management, la conoscenza delle regole per la stesura e gestione dei progetti UE e delle procedure di approvvigionamento.

 

Vuoi saperne di più? Iscriviti alla 31° edizione dell’IMES! Un ottimo modo per entrare in questo mondo!

 

Dal 2004, il programma IMES – International Masters in European Studies ha formato gli studenti che hanno voglia di acquisire conoscenze sulla struttura, sul funzionamento e sulle politiche dell’Unione Europea, insieme a competenze pratiche e una solida comprensione dei programmi di finanziamento dell’UE e della scrittura e gestione dei progetti europei.

 

 

Al termine del percorso di formazione, i partecipanti IMES ricevono un certificato in consulenza politica e gestione di progetti dell’UE, che attesta quelle capacità professionali che sono sempre più richieste a livello europeo e non solo.

 

 

Il valore aggiunto del Master, coadiuvato dallo studio a Bruxelles, cuore cittadino dell’Unione Europea, deriva dalla lunga collaborazione tra lo European Desk della Camera di Commercio Belgo-Italiana e l’Istituto degli studi europei dell’Università Cattolica di Louvain-La-Neuve, una delle più prestigiose università in Belgio e in Europa fondata nel 1425.

 

Questa partnership consente agli studenti di ottenere una panoramica dettagliata e approfondita delle istituzioni europee, grazie all’esperienza della UCL e a quella più pratica, garantita dagli esperti coinvolti dalla Camera di Commercio Belgo-Italiana, i quali abitualmente lavorano alla stesura e/o implementazione di progetti e appalti.

 

Grazie alla combinazione dell’approcio learning-by-doing con quello più teorico, il Master rappresenta un’opportunità per i partecipanti di entrare nel mercato del lavoro dell’UE, il quale richiede persone dinamiche e ben preparate.

 

 

Durante tutto il Master, gli studenti sono seguiti da esperti, consulenti e lobbisti che lavorano a Bruxelles e che condividono le loro esperienze per aiutare gli studenti a sviluppare la loro carriera e a cogliere le opportunità offerte a Bruxelles.

Inoltre, le abilità comunicative e interpersonali dei partecipanti, le quali sono competenze chiave per i policy advisor e i project manager, sono testate attraverso lavori di gruppo, work-shop e presentazioni.

 

Durante i tre mesi di formazione, i partecipanti attraverso il Job Link Module hanno accesso a una serie di strumenti pensati per aiutarli a sviluppare un profilo professionale accattivante per entrare a far parte del mondo del lavoro.

 

Durante questo modulo un job recruiter si mette a disposizione per fornire consigli al fine di perfezionare i CV.

 

Inoltre, la Camera di Commercio Belgo-Italiana si impegna concretamente a includere gli studenti all’interno del suo vasto sistema di contatti pubblicando i loro profili sul CV Book, una pubblicazione che viene inviata a centinaia di organizzazioni, società e associazioni europee a Bruxelles e in tutta Europa e consente ai datori di lavoro di selezionare i candidati più adatti per la loro organizzazione.

 

 

Non perdere tempo e aumenta le tue possibilità di divenire il professionista di cui il futuro ha bisogno.

 

 

Per ulteriori informazioni:

Programme Coordinator – Andrea Collavini

collavini@ccitabel.com

0032 2 205 17 93

Avenue Henri Jaspar, 113 – 1060 Bruxelles

 

  • 
  •