Magazine

Insulti in Giapponese: una lista di parolacce da usare con molta cautela!

Insulti in giapponese
Redazione



Gli insulti in giapponese possono riguardare riferimenti scatologici o mirare a sminuire l’ascoltatore commentando negativamente la sua capacità, il suo intelletto oppure l’aspetto fisico.

Inoltre, ci sono diversi livelli di linguaggio giapponese che indicano gentilezza, posizione sociale e rispetto, indicati, semplicemente, come forma onorifica (敬語 keigo).

L’uso della forma errata del giapponese può essere di per sé offensivo per l’ascoltatore.

Nella cultura giapponese, la gerarchia sociale gioca un ruolo significativo nel modo in cui si parla alle varie persone con cui interagiscono quotidianamente.

La scelta del livello del linguaggio, dell’uso della parola e del contenuto appropriato viene valutata in base alla situazione e l’uso improprio intenzionale di questi segnali sociali può essere offensivo.

Ecco una lista degli insulti in giappone da portare sempre con voi, ma da usare con estrema cautela!


Insulti in giapponese per i maschi

  • くそじじい kusojijii – vecchia scoreggia, vecchia strega, vecchiaccio/a

  • どインポ doinpo – impotente

  • ちんぽこ chinpoko – cazzo, pene

  • ちんちん chinchin – pene prepuberale, pisellino

  • ちんぽ chinpo – pene

  • ぽこちん pokochin – pene

  • まら mara – pene

  • 陰茎 (いんけい) inkei – pene

  • ペニス penisu – pene, fallo (termine medico, sarebbe percepito come strano se usato in una conversazione)

  • 男根 (だんこん) dankon – pene (letteralmente, “radice dell’uomo”)

  • 陽物 (ようもの) yōmono – pene


Insulti per le femmine

  • あばずれ abazure – cagna

  • くそばばあ kusobabaa – vecchia megera, vecchia strega

  • まんこ manko – vagina

  • おまんこ omanko – vagina, rapporto vaginale

  • 膣 (ちつ) chitsu – vagina

  • われめ wareme – vagina

  • われめちゃん waremechan – vagina (come wareme con il suffisso carino ‘chan’)

  • おめこ omeko – vagina, rapporto vaginale

  • やりまん yariman – puttana


Insulti neutri

  • 変態 (へんたい) hentai: pervertito, pervertito

  • スケベ sukebe – libertino/a

  • いやらしい iyarashii – disgustoso, osceno, indecente

  • 下衆野郎 (げすやろう) gesuyarou – stronzo


Parolacce comuni in giapponese

  • くたばれ kutabare – muori, vaffanculo

  • しんじまえ shinjimae – muori, vai all’inferno

  • くそくらえ kuso kurae – mangia merda

  • くそったれ kusottare – sacco di merda

  • きさま kisama – pronome maleducato ‘tu’

  • てめえ temee – pronome maleducato ‘tu’

  • 手前 (てまえ) temae – pronome maleducato ‘tu’

  • こいつ、あいつ koitsu, aitsu – espressione scortese, eccessivamente familiare per qualcuno che non è un amico

  • このやろう kono yarou – bastardo (generalmente rivolto agli uomini)

  • やつ, やつめ yatsu, yatsume – persona sgradevole e antipatica

  • ちくしょう chikushō – oh merda, dannazione, cazzo (esclamazione)

  • やかましい, じゃかまし yakamashii, jakamashi – stai zitto

  • うるさい, うざい urusai – stai zitto (letteralmente: rumoroso, fastidioso)

  • 最低 (さいてい) saitei – il peggiore, disgustoso

  • me – suffisso che implica disprezzo

  • 屁こき (へこき) hekoki – scorreggia


Insulti in giapponese sulla stupidità

  • あほ aho – idiota, sciocco

  • 馬鹿 (ばか) baka – idiota, stupido

  • 馬鹿野郎 (ばかやろう) baka yarō – idiota, cretino, deficiente

  • まぬけ manuke – imbecille, matto (letteralmente persona a cui “manca una rotella”, “fuori fase”)

  • のろま noroma – indugiatore, scemo

  • へたくそ hetakuso – goffo, privo di abilità

  • どじ doji – goffo, incapace

  • ぼけ boke – imbecille, inconsapevole, stupido

  • とろい toroi – scemo, sempliciotto


Insulti in giapponese sugli stranieri

  • 異人 (いじん) ijin – straniero, forestiero

  • 異邦人 (いほうじん) ihōjin – straniero

  • 外人 (がいじん) gaijin – straniero

  • 毛唐 (けとう) ketō – straniero, alieno, nuovo arrivato, non nativo

  • 他国人 (たこくじん) takokujin – straniero, alieno

  • チョン chon – Persona coreana

  • キムチ野郎 (きむちやろう) kimuchiyarō – Persona coreana (letteralmente, persona che mangia Kimchi)

  • 特亜人 (とくあじん) tokuajin – abbreviazione di “Tokutei Asian”. Un termine usato per descrivere stranieri provenienti da paesi con un forte sentimento anti-giapponese, in particolare coreani e cinesi.


insulti in giapponese

Insulti contro vari tipi di persone

  • くそがき kusogaki – bambino maleducato, monello

  • わるがき warugaki – monello, bamboccio

  • でぶ debu – grasso, ciccione

  • ぶす busu – brutto

  • ちび chibi – magro, piccolo

  • くちきたない kuchikitanai – sboccato, stronzo

  • けち kechi – avaro, cattivo

  • ずるい zurui – egoista, ingiusto

  • ダサい/ださい dasai – fuori moda, sfigato

  • くそまじめ kusomajime – eccessivamente serio

  • ヲタク otaku – ossessivo inquietante (di solito per fanatici di computer o cultura pop, usato anche per descriversi come un fan sfegatato di anime, giochi e manga)

  • 意地悪 (いじわる) ijiwaru – malizioso, dispettoso, stronzo

  • やぼ yabo – volgare, scortese, irrispettoso

  • 弱虫 (よわむし) yowamushi – debole, codardo (letteralmente “insetto debole”)

  • 腰抜け (こしぬけ) koshinuke – codardo

  • 嘘つき (うそつき) usotsuki – bugiardo

  • キモい/きもい kimoi (abbreviazione di 気持ち悪い, kimochi warui) – disgustoso, zozzo

  • ウザイ uzai (abbreviazione di うるさい, urusai) – fastidioso, rumoroso


Potrebbe interessarti anche: