Magazine

Insegnare inglese online: 5 siti per dare lezioni e requisiti necessari

Insegnare inglese online
Redazione

Se sei un insegnante, un laureato in lingue o una persona con un’ottima competenza linguistica e vuoi insegnare inglese online, questo articolo è scritto apposta per te

 

 

Forse non sapevi che non sempre è necessario essere madrelingua per insegnare inglese online.

 

Inutile specificare che chi insegna lingue o vuole insegnarle deve conoscerle molto bene, preferibilmente a livello C1 o, meglio ancora, C2. Lo specifico livello di competenza per insegnare può essere deciso dalla scuola (o in questo caso dal sito) che seleziona i propri insegnanti (e se non hai una certificazione linguistica, scopri quali sono le certificazioni di inglese).

 

Se ti proponi come tutor privato e dai ripetizioni o lezioni a studenti giovanissimi o principianti, poi, potresti riuscire a svolgere un buon lavoro anche con una solida competenza B2.

 

Se pensi di essere abbastanza qualificato per questo tipo di lavoro online, scopri su quali siti è possibile insegnare inglese online.

 

 

Siti per insegnare inglese online:

1) Preply

logo preply

 

Preply è un sito molto famoso per le lezioni di lingua online dove potrai ricevere richieste direttamente dagli studenti oppure cercare annunci di lavoro da parte di altri utenti alla ricerca di un tutor.

 

Registrati su Preply per iniziare ad insegnare inglese online. Puoi decidere quanto e quando lavorare e anche il prezzo per ogni lezione. Il sito è gratuito e le lezioni si svolgono tramite un sistema di videochiamata offerto dalla piattaforma, che permette anche di chattare e condividere lo schermo.

 

 

2) Superprof

insegnare lingue online

 

Questo sito è perfetto per proporti come insegnante di inglese anche se non sei madrelingua. Se parli molto bene e saresti in grado di dare ripetizioni e lezioni private, qui potrai trovare tanti studenti che hanno bisogno di una mano.

 

Se pensi di poter condividere la tua esperienza e le tue conoscenze con altri, diventa tutor e comincia subito a lavorare!

 

 

3) Italki

italki logo

Logo: italki

Italki è un sito specializzato per le lezioni di lingua e conversazione online uno a uno. Il sito permette a chi vuole insegnare di scegliere tra due tipi di profilo: insegnante professionista e tutor della community.

 

Se sei già un insegnante abilitato e hai dei documenti che lo dimostrino (certificazioni per l’insegnamento o documenti su esperienze professionali nel settore) puoi candidarti come insegnante professionista. Se invece ti piace insegnare, ma non hai abilitazioni specifiche, puoi diventare tutor.

 

Ogni utente può scegliere solo un tipo di profilo (insegnante o tutor) e chi non è madrelingua necessita di una competenza C2 nella lingua di insegnamento (in questo caso l’inglese).

 

Per insegnare inglese online con italki devi registrarti come insegnante e verificare che le candidature per la lingua inglese (come insegnante o tutor) siano aperte. Se non fosse così, non temere: le posizioni aperte vengono aggiornate ogni settimana, quindi basta tenere d’occhio la pagina di riferimento.

 

 

4) Verbling

verbling homepage

Per insegnare inglese su Verbling non è necessario essere madrelingua, ma è richiesta una competenza C2. Un altro requisito per candidarsi come insegnante su Verbling è avere esperienza pregressa, possibilmente documentabile. Non sono necessarie certificazioni per l’insegnamento, anche se potrebbero aiutarti nel processo di selezione.

 

 

5) My Lingo Trip

insegnare inglese online

 

Anche su My Lingo Trip puoi insegnare inglese online. Devi inviare una candidatura in cui specifichi che lingue parli e a che livello, come lavori e se hai esperienze precedenti nell’insegnamento. Se tutto va bene, potrai presto iniziare a insegnare inglese online con Skype.

 

 

Insegnare inglese online e non solo…

Forse non ci hai mai pensato, ma è anche possibile insegnare italiano online.

 

Oltre a insegnare, poi, esistono diversi modi per lavorare in proprio online: scopri 6 professioni freelance per lavorare da remoto.

 

 

 

  • 
  •