Magazine

I 10 film che ti faranno venir voglia di partire immediatamente

Redazione

Luoghi remoti o vicini, storie di viaggi e di persone che vogliono provare nuove esperienze. Ecco 10 film sul viaggio che ti faranno venire voglia di partire

 

Se sei curioso di scoprire dei film sul viaggio, ecco per te qualche suggerimento. Nel nostro elenco trovi sia film su persone che affrontano un viaggio che li segnerà per sempre, sia film che riflettono molto bene usi e costumi di posti “incontaminati”.

 

Un bel film lascia sempre qualcosa a chi lo guarda, e noi vogliamo che ti venga voglia di partire, vedere nuovi posti e vivere una nuova esperienza che possa arricchirti.

 

Ecco dunque un elenco di 10 film sul viaggio che, speriamo, possano esserti d’ispirazione!

 

 

Film sul viaggio 1-5:

1. Baraka (Ron Fricke, 1992)

 

locandina film baraka

 

Baraka è un docu-film che punta tutto sulle meravigliose immagini per riempire i nostri occhi.

 

96 minuti senza dialoghi, ma con una serie di immagini che mostrano scene di vita quotidiana in 152 luoghi di 24 paesi di tutto il mondo: natura, tribù, monaci, balli, feste, vita urbana, fabbriche, lavoro, povertàUn’ora e mezza che ci immerge in diverse culture e costumi del mondo. 

 

 

2. Wild (Jean Marc Vallée, 2014)

 

Tratto dal libro Wild – una storia selvaggia di vita e rinascita, questo film si ispira alla storia vera di Cheryl Strayed. La donna, in seguito a una situazione famigliare difficile, decide di intraprendere un lungo viaggio a piedi lungo il Pacific Crest Trail (sui monti occidentali degli USA) alla ricerca di un nuovo senso per la sua vita.

 

Un film che ha avuto molto successo, ispirando migliaia di persone a intraprendere un viaggio zaino in spalla.

 

 

3. Outsourced (John Jeffcoat, 2006)

 

—What’s with all the tourists?
—Oh, some famous caves.

 

Outsourced è una commedia romantica del 2006. Un film che parla delle difficoltà interculturali che può subire uno straniero in India. Se vedrete questo film vi verrà indubbiamente voglia di andare a visitare questa terra così diversa dalla nostra.

 

 

4. Trilogia: L’appartamento spagnolo (2002) – Bambole russe (2005) – Rompicapo a New York (2013) (Cédric Klapisch)

appartamento spagnolo film sul viaggio

 

“Quando si arriva in una città nuova non ci sono che strade a perdita d’occhio e file di palazzi privi di senso, tutto è misterioso, vergine”.

 

Una trilogia su esperienze all’estero prolungate. La storia inizia in un ostello spagnolo quando Xavier, uno studente francese, lascia la sua ragazza a Parigi, per vivere un entusiasmante Erasmus a Barcellona.

 

Vivrà in un appartamento all’insegna del multiculturalismo. Tutti studenti in Erasmus come lui. Una serie di avventure faranno da cornice a questa sua prima e indimenticabile esperienza.In Bambole russe, si ritroveranno tutti cinque anni dopo in Russia, per andare al matrimonio di uno di loro.

 

In Rompicapo a New York, dieci anni dopo Barcellona, Xavier, ormai padre quarantenne, decide di trasferirsi da Parigi a New York per essere vicino ai suoi figli. Qui trova casa a Chinatown e inizia una nuova vita tra problemi burocratici, lavorativi e sentimentali.

 

 

5. I sogni segreti di Walter Mitty (Ben Stiller, 2013)

 

“Dedicato alle persone che ce l’hanno fatta”.

 

Il film è un remake del film del 1947 Sogni proibiti, prodotto da Samuel Goldwyn.

 

Walter Mitty è un uomo che lavora nella rivista Life e passa la vita a sognare ad occhi aperti. Un giorno, per lavoro, decide di andare in Groenlandia alla ricerca di un negativo fotografico. E da quel momento comincia a vivere la vita che ha sempre sognato.

 

 

Film sul viaggio 6-10:

6. I diari della motocicletta (Walter Salles, 2004)

Uomini su una barca nel film

 

“È possibile avere nostalgia di un mondo che non hai mai conosciuto? È possibile che una civiltà capace di costruire tutto questo, venga distrutta per costruire… questo?”

 

Cosa si può volere di più di un viaggio nel cuore dell’America Latina. I Diari della motocicletta racconta il primo viaggio di Ernesto Che Guevara in Sudamerica, in compagnia del suo amico Alberto Granado.

 

Il film tenta, implicitamente, di spiegare le origini del percorso intellettuale e politico che i due protagonisti avrebbero poi intrapreso per il resto della loro vita.

 

 

7. La ragazza delle balene (Niki Caro, 2002)

 

“My name is Paikea Apirana, and I come from a long line of chiefs.”

 

E’ un film ricco di carica emotiva. La ragazza delle balene racconta la storia di Paikea, una ragazza maori della Nuova Zelanda che si sente nata per essere il nuovo leader della sua tribù.

 

Il problema è che la società in cui vive è patriarcale e, quindi, i leader della tribù sono sempre stati uomini, e suo nonno non accetta la sorte di sua nipote.

 

Le balene del film, invece, sono rappresentate usando una combinazione di modelli a grandezza naturale mossi all’interno da uomini e disegni al computer.

 

 

8. Trilogia: Prima dell’alba (1995) – Prima del tramonto (2004) – Prima di mezzanotte (Richard Linklater, 2013)

 

“Se qualcuno mi facesse scegliere subito tra non rivederti mai più e sposarti, ti sposerei. E forse questa è una grandissima stronzata romantica, ma c’è gente che si è sposata per molto meno”.

 

 Jesse, un viaggiatore americano, e Celine, studentessa francese, si incontrano su un treno in Europa e trascorrono una giornata insieme a Vienna. Percepiscono di provare fin da subito un forte legame, che li porterà a trascorrere l’intera notte in giro per la città, tra dialoghi, poesie, strade e piazze, ma la mattina successiva Jesse deve tornare negli Stati Uniti.

 

Nove anni dopo, si incontrano di nuovo a Parigi, dove Jesse presenta il libro che ha scritto sul loro incontro.

 

Passati altri nove anni, Jesse e Celine si sono sposati, hanno figli e vivono in Grecia. La forza di questi film è il dialogo, le conversazioni con i personaggi, mentre camminano per le strade di città europee.

 

 

9. Il treno per il Darjeeling (Wes Anderson, 2007)

 

Jack: Che ha detto?
Peter: Ha detto che ha perso il treno.
Jack: Come si può perdere un treno? Va sulle rotaie.

 

I film di Wes Anderson sono sempre pregni di colori, hanno un’ottima fotografia e sanno generare sempre un’atmosfera emozionante.

 

Il treno per il Darjeeling racconta la storia di tre fratelli che decidono di fare un viaggio in treno attraverso l’India, un anno dopo la morte del padre.

 

Tutti e tre soffrono di depressione e hanno trascorso l’ultimo anno senza parlare tra loro. Il viaggio servirà a ritrovare se stessi e il legame reciproco che avevano un tempo.

 

 

10. Into the Wild (Sean Penn, 2007): il film sul viaggio per eccellenza 

into the wild film sul viaggio

 

“Quando vuoi qualcosa nella vita, devi solo raggiungerla e afferrarla.

 

Questo film è basato sulla storia vera di Christopher McCandless, uno studente e atleta statunitense che dopo essersi sbarazzato dei suoi beni, dona tutti suoi risparmi e decide di raggiungere in autostop l’Alaska per vivere allo stato brado.

 

Un film emozionante che fa venir voglia di partire appena compaiono i titoli di coda.

 

 

 

 

  • 
  •