Magazine

6 Donne giapponesi che hanno fatto la storia

Donna giapponese di spalle
Redazione

Nella storia di ogni paese possiamo trovare importanti figure femminili, anche se spesso se ne parla poco. In questo articolo ti raccontiamo di 6 donne giapponesi che hanno fatto la storia

 

 

Nell’immaginario occidentale, le donne giapponesi sono spesso associate alla storica figura della geisha, l’elegante artista e intrattenitrice popolarissima nel Giappone del 18° e 19° secolo.

 

Nella storia del Giappone, però, possiamo trovare diverse figure femminili di grande importanza. In questo articolo, te ne presentiamo sei.

 

 

1) Murasaki Shikibu

donne giapponesi murasaki shikibui s

 

Murasaki Shikibu (973-1031 circa) era lo pseudonimo di una misteriosa donna aristocratica che visse durante il periodo Heian.

 

Questo periodo è considerato l’epoca d’oro della corte imperiale, in cui iniziarono molte tradizioni culturali del Giappone.

 

Murasaki ha attinto alle sue esperienze personali e alla vita di corte per scrivere il suo racconto, La storia di Genji (o Genji Monogatari), che è considerato il primo romanzo integrale mai scritto al mondo, nonché un capolavoro della letteratura giapponese.

 

 

2) Tomoe Gozen

statua di tomoe gozen

 

Tomoe Gozen (1157 circa) ha la reputazione di essere la più accanita guerriera giapponese, nota per la sua lealtà e abilità sul campo di battaglia. Combatté al fianco del suo maestro, il samurai Minamoto no Yoshinaka, per molti anni, fino alla sua caduta nella battaglia di Awazu (1184). Gozen fuggì dalla battaglia su richiesta del suo maestro.

 

Nessuno è sicuro di quello che è successo dopo, ma poiché non ci sono ulteriori resoconti su di lei è probabile che si sia suicidata secondo il rituale samurai (seppuku o harakiri) per stare di nuovo con il suo maestro.

 

 

3) Hibari Misora

Foto hibari misora

 

Hibari Misora (1937-1989) è stata un’icona della cultura pop giapponese. Era un’attrice abile, ma è stata la sua musica enka a spianarle la strada verso il successo.

 

Misora è stata la prima donna a ricevere il People’s Honor Award, un riconoscimento ufficiale da parte del governo giapponese, e ha anche ricevuto una Medaglia d’Onore per il suo contributo alla scena musicale giapponese.

 

 

4) Akiko Yosano

Donne giapponesi Akiko Yosano

 

Akiko Yosano (1878-1942) è stata una poetessa, scrittrice e una delle prime femministe del Giappone. La sua poesia tanka (la forma più antica di poesia giapponese), che era sia famosa che denunciata per il suo individualismo, divenne rapidamente fonte d’ispirazione per i suoi contemporanei.

 

Durante la sua carriera, il lavoro di Yosano è stato attaccato per il suo caratterre pacifista e contro la guerra. Quando invecchiò non ebbe paura di criticare la società e di esprimere la propria opinione riguardo allo status delle donne giapponesi.

 

 

5) Misako Shirasu

 

Misako Shirasu (1910-1998) fu un saggista i cui scritti aiutarono a definire i concetti di arte, bellezza e design nel Giappone postbellico. Shirasu apprezzava l’estetica semplice e vide una forte relazione tra natura e arte.

 

Inoltre, era una sostenitrice del concetto giapponese di wabi-sabi, che descrive la bellezza dell’imperfezione. Le sue idee continuano a influenzare l’estetica moderna anche oggi. (In foto, un esempio di arredamento wabi-sabi moderno).

 

6) Sadako Sasaki

foto di sadako sasaki donne giapponesi

 

La storia tristissima di Sadako Sasaki (1943-1955) ci ricorda non solo la tragedia della guerra, ma anche la forza dello spirito umano.

 

Dopo che le viene diagnosticata la leucemia – causata dalle radiazioni atomiche per via del bombardamento di Hiroshima –  Sadako, a nove anni, inizia a piegare mille origami a forma di gru, poiché, secondo la credenza, raggiunta questa cifra viene concesso un desiderio. Il suo desiderio era quello di sopravvivere.

 

Purtroppo, non ha raggiunto il suo obiettivo ed è deceduta all’età di dodici anni. Un monumento è stato eretto in suo onore nel Parco del Memoriale della Pace di Hiroshima.

 

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo sulle donne giapponesi, leggi anche:

 

Fonte: The Culture Trip

 

 

  • 
  •