Magazine

Donne che viaggiano da sole: Le migliori destinazioni per il solo travel 2020

donne che viaggiano da sole
Redazione

Sempre più spesso le donne stanno uscendo dalla propria comfort zone per mettersi in gioco e vivere a pieno un’esperienza di viaggio in solitaria. Ecco 8 mete per donne che viaggiano da sole

 

Viaggiare da soli aumenta la fiducia in se stessi, concede totale libertà di fare ciò che si vuole, senza dover scendere a compromessi, e garantisce un’immersione totale in un ambiente e una cultura diversi, dando la preziosa possibilità di entrare in connessione con la gente del posto e conoscere viaggiatori da tutto il mondo. Le donne che viaggiano da sole l’hanno capito e non intendono rinunciare a tutto questo.

 

Se vuoi partire per un viaggio in solitaria, puoi scegliere tra un’infinità di destinazioni a seconda delle tue esigenze e gusti personali. Qui troverai una serie di spunti, che spaziano da paesaggi accattivanti, a città antiche, a immersioni in scenari culinari vivaci e saporiti.

 

Ecco qui una lista delle migliori mete per donne che viaggiano da sole. 

 

 

Mete per donne che viaggiano da sole, pt.1: 

1. Per chi è alle prime armi: Islanda

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giada Zhang (@giadazhang) in data:

 

L’attrazione per l’Islanda come meta turistica sta diminuendo per via dell’aumento dei prezzi dei biglietti; ma questa può essere una buona notizia per chi vuole intraprendere un viaggio in solitaria attraverso i meravigliosi paesaggi islandesi.

 

Reykjavik, città cosmopolita, ricca di comfort ed eventi culturali, è un ottimo campo base per i viaggiatori che da qui si possono facilmente spostare con le auto a noleggio, da soli o in gruppo.

 

Mete vicine alla capitale sono la Laguna Blu, la spiaggia di sabbia nera e il sud dell’isola, ma da quest’anno l’ente turistico ha migliorato le infrastrutture promuovendo nuove destinazioni meno note come i fiordi occidentali e le regioni settentrionali.

 

Non preoccupatevi per la lingua, gli islandesi parlano fluentemente l’inglese e sono solitamente amichevoli. Inoltre è interessante sapere che viaggerai in un paese che è al primo posto per la parità di genere.

 

Tuttavia durante le escursioni ci si può trovare in situazioni pericolose a causa delle condizioni meteorologiche e della scarsa presenza di centri abitati; per questo bisogna prestate sempre attenzione.

 

 

2. Per le buongustaie: Messico

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Revista GE Oficial (Bimestral) (@revista_ge_oficial) in data:

 

Città del Messico è una delle grandi città gastronomiche del mondo; qui è possibile trovare le più svariate pietanze per soddisfare ogni palato. Culla di alcuni dei migliori ristoranti al mondo, qui troverai anche lo street food, che gode di un’ottima fama. Di sera, invece, potrai inoltrarti tra cantine storiche e bar all’ultima moda.

 

Oltre al cibo, il Messico è noto per le sue bellezze sia artistiche che paesaggistiche e qui troverai sicuramente il tempo per passeggiare tra i vivaci barrios cittadini con negozi locali, musei e gallerie.

 

Oaxaca è la patria del famoso mezcal; qui puoi visitare i palenques, dove viene prodotto il noto liquore. Anche a Oaxaca City avrai modo di immergerti nella particolare gastronomia del posto, che è nota per il pozol, la salsa mole e le chapulines (cavallette).

 

Poco importa la meta, il Messico è una destinazione dove il buon cibo non manca mai!

 

 

3. Per paesaggi marziani: Giordania

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Federica Cristina 💫 (@federicacristina) in data:

 

Nonostante i conflitti nei paesi limitrofi, grazie al suo sistema di sicurezza serio ed efficiente e ad una cultura aperta ed accogliente, la Giordania è diventata una meta imperdibile per i viaggiatori in solitaria.

 

Questo paese multiculturale è un must per gli amanti della cultura: Petra è il sito più famoso, ma ricche di storia sono anche Bethany Beyond the Jordan, dove si dice che Gesù fu battezzato, o l’antico anfiteatro e le colonne di Jerash.

 

La capitale, Amman, è una città in cui troverai musei, vita notturna e ottima gastronomia, e da qui potrai intraprendere una gita nel Mar Morto anche solo di un giorno.

 

Mete turistiche sono anche il deserto e le montagne di roccia rossa. Molto apprezzato dagli escursionisti è il Jordan Trail, percorso nel quale, attraversando la cultura beduina, si può ammirare il meglio della Giordania, come i paesaggi marziani del Wadi Rum, le scintillanti rive del Mar rosso e Petra.

 

La Giordania è un paese liberale nei confronti dei diritti femminili, e ciò la rende una meta molto apprezzata dalle donne che viaggiano da sole.

 

Per informazioni sul visto per entrare in Giordania, leggi il nostro articolo dedicato.

 

 

4. Per le amanti della natura: Cile

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Coni ✨ (@quieroconocerelmund0) in data:

 

Il Cile è diventato negli ultimi anni una delle principali destinazioni turistiche ed è ormai pronto ad accogliere anche i viaggiatori solitari. Spostarsi nel paese a basso costo è semplice e, da nord a sud, vi è turismo internazionale. Sebbene i cileni che non vivono nelle grandi città non conoscano molto l’inglese, sono un popolo molto accogliente.

 

Sia d’estate che d’inverno, il Cile offre un’infinità di esperienze: dalle escursioni in Patagonia; al rafting nei vulcani nel Distretto dei laghi; al deserto dell’Atacama e, non per ultime, le città turistiche come la costiera Valparaiso, Casablanca, famosa per i vini e la capitale, e Santiago. Le viaggiatrici più sportive possono anche praticare, non lontano da quest’ultima, lo sci e lo snowboard.

 

 

Mete per donne che viaggiano da sole, pt.2: 

5. Per le instagrammer: Marocco

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Francesca Ruvolo ⨺ (@wildflowermood) in data:

 

Il Marocco è molto apprezzato per la sua cultura e per le splendide e variopinte città, con eleganti architetture e mercati labirintici. Destinazione tra le più sicure dell’Africa, in Marocco bisogna però vestirsi in modo rispettoso della cultura locale, in quanto è un paese per gran parte musulmano.

 

A Marrakech, città ricca di cultura, ci sono gli imperdibili giardini Majorelle, il museo in onore di Yves Saint Laurent (che visse qui per anni) e il quartiere di medina, dove vi è il famoso mercato. Casablanca, Tangeri e Chefchaouen (con edifici interamente blu) sono delle mete caratteristiche per i viaggiatori che amano scattare foto.

 

Vale la pena allontanarsi dalle città per esplorare i deserti attraverso le dune di Erg Chigaga. La cima del Monte Toubkal è la vetta più alta dell’Africa e si può raggiungere facilmente. Se vorrai, potrai farti guidare da Hafida Hdoubane, la prima guida alpina donna del Marocco, che conduce tour di trekking anche per tour operator come Wild Women Expeditions, e con lei accedere ai villaggi berberi per ammirare la loro antica cultura.

 

 

7. Per staccare la spina: Cuba

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Spiagge da Sogno (@spiagge.da.sogno) in data:

 

Cuba è famosa per le scene di festa a base di rum dell’Avana, città ricca di vivaci bar, gallerie d’arte e club di salsa. Durante il giorno puoi affittare un’auto d’epoca e vedere i numerosi edifici storici e quartieri come l’Avana Vecchia, certificata dall’UNESCO; visitare le mura marine di Malecon, i negozi locali, le botteghe d’artigianato, e una fabbrica di sigari.

 

Spostarsi per l’isola è facile ed economico ed è possibile raggiungere anche i luoghi più lontani, come la spiaggia di Playas del Este, le grotte di Bellamar, le case colorate di Trinidad e le verdi foreste del Viñales.

 

Nelle zone rurali dell’isola potrai prender parte a gite in barca con avvistamento di animali selvatici e sport all’aria aperta. Anche la gastronomia cubana è ricca di tipicità come la ropa vieja.

 

Se desideri disconnetterti letteralmente per un po’, Cuba è l’ideale in quanto il WiFi è controllato dallo stato e quindi non sempre disponibile. Per questo motivo, se hai bisogno di internet dovrai organizzarti in anticipo o affidarti ai locali. Un altro buon motivo per viaggiare da sole a Cuba è la possibilità di soggiornare in case di famiglie del posto ed entrare quindi a stretto contatto con la loro cultura, ma anche con altri viaggiatori.

 

 

8. Per andarsene lontano: Nuova Zelanda

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da JOHANNA | Fitness & Motivation (@johanna_liana) in data:

 

Se sei una tipa avventurosa che vuole immergersi in paesaggi spettacolari e variegati, la Nuova Zelanda è il posto che fa per te!

 

Questo paese affascina anche gli amanti della cultura, che possono ammirare città come Rotorua, guardare spettacoli, provare il cibo tradizionale e osservare artisti di intaglio e tessitura.

 

Nelle famose città di Wellington, Auckland e Queenstown si possono degustare i piatti tipici della cucina autoctona, mentre nelle regioni vinicole vi è la possibilità di andare in bici e assaggiare i vini dell’isola come il pinot noir e il sauvignon blanc. La lunghissima costa è ricca di spiagge incantevoli dove poter nuotare o fare surf; famosa è la Ninety Mile Beach.

 

Anche la Nuova Zelanda, logisticamente parlando, è facile da percorrere e, nonostante il trasporto pubblico sia quasi ovunque, risulta conveniente anche noleggiare un’auto, in modo da avere maggiore libertà per raggiungere ogni luogo.

 

FONTE: matadornetwork.com

 

 

  • 
  •