Magazine

Cosa scrivere nel curriculum: se ti mancano le idee, inizia da qui

cosa scrivere nel curriculum
Redazione

Per ogni lavoro e ogni contesto esistono diversi tipi di CV. Se non sai cosa scrivere nel curriculum, ecco alcune linee guida

 

 

Cosa scrivere nel curriculum è una domanda che ci poniamo in continuazione: sia quando ci troviamo alle prese con il primissimo cv della nostra vita sia dopo anni di esperienze diverse e svariate candidature.

 

E se è così difficile rispondere a questa domanda, un motivo c’è: ogni azienda/recruiter/contesto lavorativo ha esigenze diverse ed è  impossibile definire un unico modello che vada bene per tutti.

 

Il trucco, però, è proprio questo: capire esattamente che cosa, tra le tue varie qualità ed esperienze, è più rilevante per la posizione per cui intendi candidarti – e metterlo in rilievo.

 

Ma procediamo con ordine: cosa non deve assolutamente mancare in un curriculum? Cosa, invece, dipende dalla posizione per cui ci candidiamo?

 

curriculum esperienza all'estero

 

Cosa scrivere nel curriculum: informazioni fondamentali e non

In un curriculum accettabile, non possono assolutamente mancare le seguenti informazioni:

  • Informazioni personali
  • Esperienza professionale
  • Educazione e formazione

 

Altre informazioni da scrivere nel curriculum, per arricchirlo, sono:

  • Competenze linguistiche
  • Competenze informatiche
  • Attestati e certificazioni
  • Esperienze all’estero
  • Soft skills o qualità personali

 

Vediamole una a una e cerchiamo di capire in che contesti inserirle.

 

 

1) Informazioni Personali

Dedica una sezione del tuo cv alle informazioni personali:

  • Nome e cognome
  • Telefono
  • Email
  • Indirizzo

 

A questi dati fondamentali, è una buona idea aggiungere i contatti social – in particolare il proprio profilo linkedin – e, se presente, un link al proprio blog o sito web.

 

Le informazioni personali possono essere inserite a inizio pagina accanto o sotto la foto, o in alto al centro sotto il nome se decidi di fare un cv senza foto.

 

 

2) Esperienza Professionale 

Di norma, le esperienze professionali vengono inserite in ordine inverso – dalla più recente alla più vecchia. Si tratta di una sezione molto importante, probabilmente quella che interessa di più al tuo recruiter.

 

È importante decidere cosa scrivere nel curriculum e cosa tralasciare: metti in risalto le esperienze professionali che sono più in linea con la posizione per cui ti candidi, dedicando a queste alcune informazioni più dettagliate sulle tue responsabilità, mansioni e sugli strumenti utilizzati per svolgere il tuo lavoro.

 

Se hai già svolto diversi lavori, non inserire le esperienze che sono poco rilevanti per la posizione per cui ti candidi. Oppure, per evitare di creare un buco temporale nel cv (ad esempio quell’anno in cui hai lavorato come cameriere tra la fine degli studi e l’inizio del tuo penultimo lavoro come social media manager), inseriscile in modo molto sintetico.

 

Il tuo cv dovrebbe essere lungo idealmente una pagina, massimo due (salvo indicazioni diverse dal recruiter), quindi non dilungarti con esperienze lontane rispetto alla posizione che ti interessa ora.

 

Se invece hai il problema contrario, ossia non sai cosa scrivere nel curriculum perché hai poca o nessuna esperienza lavorativa, ti consigliamo di dare un’occhiata ai nostri consigli per un Curriculum senza esperienza professionale.

 

cosa scrivere nel curriculum esperienza professionale

 

3) Educazione e Formazione

Come per le esperienze professionali, anche la sezione dedicata alla tua educazione e formazione dovrebbe includere i titoli di studio/diplomi in ordine cronologico inverso.

 

Se hai una laurea, includi data del conseguimento, il nome del corso e dell’università, il voto (consigliabile specialmente dal 100/110 in su), e, se rilevante, il titolo della tesi. Ricorda di specificare se è una laurea triennale, magistrale o a ciclo unico.

Aggiungi anche Master, corsi professionalizzanti e qualsiasi altra esperienza formativa riconosciuta e di valore per la posizione per cui ti candidi (workshop, corsi online certificati etc.).

 

Se hai fatto esperienze di studio all’estero, inseriscile in questa sezione! Valorizza il tuo soggiorno Erasmus o quel corso di lingua intensivo che hai seguito in UK o in Germania: dimostrerà il tuo spirito di intraprendenza, adattabilità e indipendenza.

 

Inoltre, qui trovi alcuni consigli per valorizzare le tue esperienze all’estero nel CV.

 

 

4) Altre competenze: cosa scrivere nel curriculum?

Arrivati a questo punto, tutte le informazioni più importanti sono state incluse. È il momento di mettere in risalto cosa ti distingue dagli altri candidati.

 

Le competenze linguistiche e informatiche oggi sono sempre apprezzate ed è quasi limitante non averne: inserisci le lingue da te parlate e il livello di competenza (meglio seguendo la scala del Quadro Comune Europeo: A1, A2, B1, B2, C1, C2) – ma sii onesto! Durante un colloquio potrebbero chiederti di dimostrare le conoscenze che dichiari.

 

A questo proposito, potrebbe rivelarsi molto utile ottenere una certificazione linguistica ufficiale in modo da poter dimostrare in maniera oggettiva la tua preparazione linguistica.

 

Lo stesso vale per le competenze informatiche: qualsiasi certificazione specifica, anche il completamento di un corso online di informatica è un valore in più che può arricchire il tuo cv (per non parlare delle competenze in programmazione e sviluppo, wordpress o digital marketingoggi sempre più richieste!)

 

 

Europass: si o no?

Oltre a cosa scrivere nel curriculum, un’altra domanda persistente riguarda la scelta del modello: meglio usare il formato europeo oppure no? Di questo, ti parliamo nel nostro articolo sul curriculum Europass – formato Europeo.

 

 

Scrivere un curriculum originale

Se vuoi dare nell’occhio, poi, e colpire i recruiter, ti consigliamo di realizzare il tuo cv con Canva – o altri programmi che offrono template colorati e intuitivi.

 

Con un po’ di colore e il layout giusto, il tuo CV saprà distinguersi nel mare di piatti documenti word in bianco e nero.

 

 

Scrivere un curriculum in inglese

Se vuoi candidarti per un lavoro all’estero o in un’azienda internazionale, abbiamo anche dei consigli e regole per scrivere il cv in inglese. E non dimenticarti di scaricare Grammarly, il correttore di testi in inglese più completo del momento.

 

 

  •