Magazine

Come trovare un buon lavoro all’estero, se hai più di 20 anni?

Redazione

E magari trovare anche un datore di lavoro che paghi le spese del volo e dell’alloggio per il primo periodo.



Ci si può trasferire all’estero a qualsiasi età.

Molti pensano che trovare lavoro in un altro paese sia impossibile.

A volte immaginiamo tanti ostacoli che pensiamo siano impossibili da superare: non conosco la lingua, non ho abbastanza soldi, dovrei lasciare gli amici e la famiglia. Sono solo scuse.

Se vuoi davvero fare qualcosa, troverai il modo. Se non trovi il modo, troverai una scusa.

Per esempio, se devi migliorare l’inglese, puoi farlo con lezioni intensive alla scuola di inglese online Skyeng.

Spiega che il tuo obiettivo è trovare un lavoro all’estero, e l’insegnante creerà il programma di studio perfetto per te.

Clicca subito per iscriversi ad una lezione di prova gratuita
e usa il codice SCAMBI30 durante la lezione per ricevere anche uno sconto del 30% per pacchetti a partire da 8 lezioni e tre mesi di Speaking Club gratis. E, già che ci sei, comincia subito a cercare lavoro. 

FAI UNA LEZIONE DI PROVA GRATUITA

Se non hai più 20 anni, forse pensi che ormai sia troppo tardi. Certo, è molto più facile cambiare tutto e cominciare con uno stage quando sei più giovane e non hai troppe responsabilità.

Dopo i 30, però, hai molte più competenze ed esperienza da offrire. E anche quelle sono importanti.


Una storia motivante

Ecco la storia di una ragazza che vive e lavora a Singapore.

Mi chiamo Inessa. Ho 24 anni e lavoro come web designer a Singapore. Vengo da Ussuriysk, una piccola città nel Territorio del Litorale in Russia.

Dopo la scuola, sono andata all’università nel sud della Cina, a Shenzhen.



Ho studiato con altri studenti stranieri, il ché mi ha aiutato molto a migliorare l’inglese. Mi piaceva molto quell’atmosfera internazionale e già allora pensavo di cercare un lavoro all’estero.

Dopo la laurea ho avuto la fortuna di avere una borsa di studio per uno stage a San Francisco, negli Stati Uniti. Ho dovuto cercare io l’azienda giusta e chiedere di poter lavorare. Sono rimasta per dieci mesi. Lo stipendio era molto basso, ma l’esperienza è valsa la pena.

Alla fine dello stage, ho iniziato a cercare un lavoro fisso. Ho preso in considerazione Hong Kong e Singapore. Non ero mai stata a Singapore, ma ne avevo sentito parlare bene e volevo vedere con i miei occhi.


Ho cercato un lavoro sui siti di lavoro locali e, naturalmente, su LinkedIn. Il vantaggio di LinkedIn è che puoi comunicare direttamente con l’azienda e vedere subito le nuove offerte di lavoro.

Non ho trovato il lavoro che faccio al primo tentativo. Dato che mi trovavo in Russia, ho fatto un colloquio su Skype.



In genere la procedura di selezione prevede 3-4 colloqui, e nelle grandi aziende possono esserci anche più di 10 fasi di selezione. Ho avuto quattro colloqui personali e un test di progettazione.

Dopo aver firmato il contratto, tutto è diventato più facile. L’azienda si è occupata del mio visto per lavoro: io ho dovuto solo presentare i documenti.

Oltre allo stipendio, il contratto prevedeva che l’azienda pagasse il mio volo e due settimane di alloggio in albergo. Dopo il periodo di prova, come bonus, i dipendenti ricevono anche un contributo per fare sport e per lo sviluppo professionale. Non è una grande cifra, ma è bello.

Dove cercare lavoro?

Indeed.com

Un sito che aggrega offerte di lavoro da tutto il mondo. Utile anche per capire in quali paesi le tue competenze sono più richieste. Puoi anche confrontare gli stipendi e il tipo di esperienza richiesta.

monster.be

Il più grande sito per la ricerca di lavoro in Europa, USA e Canada. Oltre alle offerte dirette di lavoro, trovi anche molti articoli utili.

learn4good.com

Una società internazionale di recruitment online. Qui puoi trovare lavoro anche in paesi esotici come il Perù, la Corea del Sud o la Giamaica.

roberthalf.com

Un sito web dove puoi trovare lavoro in molti paesi, tra cui Singapore, Cile e Nuova Zelanda.

jobs.euractiv.com

Questo portale è specializzato nei paesi europei. Vale la pena dare un’occhiata se sei interessato a lavorare nel Liechtenstein, in Islanda o a Malta.

Ricorda di controllare i siti nazionali dei paesi dove vorresti trasferirti.

Qualche altro consiglio


Manda il curriculum ovunque.

Oltre ai siti di annunci, vale anche la pena di controllare i siti delle aziende che ti interessano.

Quasi tutte le aziende hanno una sezione We hire o Careers sul loro sito web, dedicata al reclutamento. In genere trovi un annuncio standard come “Stiamo cercando nuovi talenti; invia il tuo curriculum”. Le possibilità sono poche, certo.

Ma a volte anche un curriculum inviato così può portare a qualcosa. Più curriculum invii, maggiori le possibilità di trovare lavoro.


Fai rete

Comunica e fai networking il più possibile. Solo attraverso la comunicazione personale puoi creare contatti davvero utili ed evitare situazioni impersonali. Aggiungi tutti i tuoi amici a Linkedin. Non si sa mai quale contatto ti aiuterà a trovare un lavoro.

Pianifica per tempo

Trovare lavoro all’estero è la parte finale del percorso. Ma prima c’è tanto lavoro da fare: devi ottenere un colloquio e poi riuscire a superarlo. Niente paura.  Presto pubblicheremo degli articoli per aiutarti a scrivere un CV, capire a cosa serve la lettera di motivazione e come affrontare il colloquio.



Intanto, ricorda che non puoi andare all’estero senza sapere l’inglese. Vieni a studiare a Skyeng.

Possiamo aiutarti a risolvere i tuoi problemi con l’inglese. Anche se già conosci l’inglese a livello avanzato, gli insegnanti madrelingua di Skyeng possono aiutarti a mantenere il tuo livello e continuare a migliorarlo.
 

Fai la prima lezione di prova gratis e scopri la nostra piattaforma interattiva in un tour virtuale.