Studio

Borse di studio per finanziare Master o corsi post-laurea in Interpretariato

Redazione

Stai per iscriverti a un master in interpretazione? Approfitta delle Borse di studio per finanziare Master o corsi universitari post-laurea promosse da DG Interpretazione

 

Descrizione dell’Ente

La Direzione Generale per l’interpretazione (DG Interpretazione, conosciuta anche come SCIC) è il servizio di interpretariato della Commissione Europea. DG Interpretazione gestisce la distribuzione delle sale riunioni della Commissione e fornisce supporto per un ottimo svolgimento dei meeting nelle diverse lingue. 

 

 

Inoltre, organizza conferenze per la Direzione Generale e i dipartimenti della Commissione e, generalmente, arriva a gestire circa 40 eventi all’anno.

 

Descrizione dell’offerta

La Direzione Generale per l’Interpretazione dell’Unione Europea ha promosso un bando per l’assegnazione di borse di studio destinante a studenti iscritti a Master o corsi di formazione post-laurea a tempo pieno in Interpretazione e Conferenze offerto da un’università riconosciuta o da un istituto a livello universitario

 

Condizioni economiche

I vincitori del bando riceveranno 2.400 €

 

N.B. Nell’assegnazione delle borse di studio verrà data preferenza a candidati che offrono una combinazione linguistica più congeniale alle esigenze della DG

 

 

Requisiti

Possono richiedere la borsa di studio della DG per l’Interpretazione:

  • cittadini di uno degli Stati Membri dell’UE
  • cittadini di uno degli Stati Candidati per l’UE (Albania, Nord Macedonia, Montenegro, Serbia e Turchia)
  • cittadini in possesso di un diploma universitario o di una qualifica equipollente, oppure frequentare l’ultimo anno di un corso che offra un diploma universitario o qualifica equipollente.
  • aver fatto richiesta di ammissione (o aver intenzione di fare richiesta) a un corso di master/post laurea in interpretariato di conferenza per l’anno 2019/2020, presso un’università riconosciuta o un istituto a livello universitario.
  • essere registrati al corso con una delle seguenti lingue attive (lingua madre): bulgaro, croato, ceco, danese, olandese, inglese, finlandese, francese, tedesco, greco, irlandese, italiano, lituano, maltese, portoghese, sloveno, o svedese.
    oppure:
  • essere registrati al corso con una delle seguenti passive (o retour) da inglese, francese o tedesco: estone, ungherese, lettone, polacco, rumeno, slovacco o spagnolo.
  • avere come lingua passiva (o retour) una delle lingue indicate nel bando

 

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni consultare il bando 

Scopri di più sulle Borse di studio DG

 

Guida alla candidatura

Per candidarsi è necessario seguire le direttive della call ufficiale

 

Scadenza

17 Settembre 2019

 

 

 

  • 
  •