Studio

Borse di studio per l’Inghilterra con la University of Salford di Manchester

http://www.exeter.ac.uk/studying/funding/award/?id=2031
Redazione



Sei interessato a svolgere parte della tua formazione accademica all’estero, ma non sai da dove iniziare? Potresti cominciare con il candidarti per queste borse di studio per l’Inghilterra promosse dalla University of Salford di Manchester

 

Dove: Manchester, Regno Unito

EnteUniversità pubblica di Salford

 

Descrizione dell’offerta

Il nuovo programma Salford International Excellence Award intende sostenere attivamente studenti internazionali di talento, dalle menti creative, le nuove promesse della leadership.

La domanda presentata da ogni candidato verrà valutata dal Comitato per le borse di studio internazionali, che deciderà di scontare dalla quota d’iscrizione da un massimo di £ 1.000 fino a £ 5.000.

 

Requisiti richiesti

  • Ottenere un’offerta di ammissione all’Università di Salford
  • Avere talenti che combacino con la strategia della International Collaboration Zone dell’Università
  • Avere precedenti esperienze professionali

 

Condizioni economiche

Il valore di ogni borsa di studio va da £1,000 a 5,000.

 

Guida alla candidatura

Una volta ottenuta l’ammissione ad un programma di studio, i candidati devono compilare il MODULO di domanda di borsa.

E’ inoltre richiesto ai candidati di scrivere un saggio breve, diviso in due parti, in cui lo studente ha l’occasione di presentare la propria posizione e motivazioni.

Nella prima parte andranno descritte le proprie precedenti esperienze e traguardi, mentre nella seconda andranno identificate le qualità del programma di studi dell’Università di Salford utili alla propria formazione.

 

Maggiori informazioni

Per ottenere maggiori informazioni su offerta e candidatura, potete cliccare sul form arancione qui sotto e accedere alla pagina dedicata.

 

 

Scadenza

1 giugno 2018

 

 

 

LEGGI ANCHE:  2 Borse di studio per studenti di ingegneria informatica della Regione Lazio
  • comments powered by Disqus