Studio

Borse di studio Fulbright-ETHENEA per programmi MBA negli Stati Uniti. Per Italiani

Redazione


Fai domanda per una delle Borse di studio Fulbright-ETHENEA per programmi MBA e vola in una delle tante università negli Stati Uniti

 

Dove: Stati Uniti

Durata: 18 mesi ( 2 anni accademici).

N° Borse: 2

Destinatari:  laureati italiani

 

Descrizione dell’offerta

Il concorso Fulbright – ETHENEA offre ai laureati italiani l’opportunità di frequentare corsi di Master in Business Administration presso Università negli Stati Uniti.

 

Il concorso si rivolge a laureati che abbiano presentato domanda di ammissione ai campus statunitensi per intraprendere il proprio MBA.

 

Destinatari

Le borse di studio Fulbright – ETHENEA sono offerte ai cittadini italiani in possesso dei seguenti requisiti:

 

  • Titolo di laurea triennale e/o laurea magistrale/specialistica (nuovo ordinamento) o laurea vecchio ordinamento, conseguito preferibilmente in materie scientifiche e tecnologiche;

 

  • I candidati devono essere in possesso di almeno un titolo accademico rilasciato da un’università italiana;

 

  • Aver presentato autonomamente domanda di ammissione ad università statunitensi per l’anno accademico 2018-19;

 

  • Conoscenza della lingua inglese comprovata dalla certificazione linguistica TOEFL

 

Condizioni economiche

Il concorso Fulbright – IIE Placed offre 2 borse di studio fino a 50,000 $/anno per la frequenza del primo e del secondo anno del programma MBA.

 

Ciascuna borsa di studio comprende inoltre un contributo

  • di 1.100 Euro a copertura delle spese di viaggio tra Italia e Stati Uniti,
  • l’assicurazione medica finanziata dallo U.S. Department of State
  • sponsorizzazione del visto di ingresso J-1.

 

Maggiori informazioni

Scarica il BANDO

 

Guida alla candidatura

Per conoscere i dettagli della borsa e per fare domanda, seguire le indicazioni nel sito ufficiale Fulbright

 

Scadenza

12 dicembre 2017

LEGGI ANCHE:  Junior Fellowship Programme: Borse di studio in Svizzera offerte dal CERN

 

 

  • comments powered by Disqus