Concorsi

Bando Unlocking Youth Potential per finanziare progetti contro la disoccupazione giovanile

Redazione

Credi che per i giovani non ci siano abbastanza possibilità? Partecipa anche tu al bando Unlock Youth Potential per combattere l’esclusione sociale e la disoccupazione giovanile

 

Descrizione dell’ente

Uno dei lasciti più pesanti della crisi economica in Europa è stata la disoccupazione, soprattutto fra i soggetti più giovani. In Europa infatti, si possono contare più di 4,6 milioni di giovani disoccupati (15-24 anni).

 

Questo dato esclude però coloro che oltre a non avere un lavoro, non partecipano a corsi di istruzione o formazione. Per questo è nato il concetto di NEET (“Not in Employment, Education or Training”), e utilizzando questo standard il numero sale a 6,6 milioni.

 

 

La EEA and Norway Grants ha per questo motivo fondato il Fund for Youth Employment, che mira al supporto di progetti internazionali che promuovano l’occupazione giovanile sostenibile e di qualità.

 

Il Fondo opera sulla base di bandi ideati e lanciati dagli Stati donatori (Norvegia, Islanda e Liechtenstein) che puntano alla collaborazione transnazionale in modo da lavorare insieme contro sfide comuni ed imparare gli uni da gli altri attraverso il dialogo e lo scambio di pratiche di apprendimento.

 

 

Descrizione del bando 

Il Fondo ha ora lanciato il bando Unlocking Youth Potential, per finanziare azioni che prevedono il coinvolgimento di giovani dai 15 ai 29 anni, con particolare attenzione a quelli fra i 25 e i 29 residenti in aree rurali o piccole città, giovani madri e giovani poco qualificati, che hanno abbandonato la scuola e si trovano ad affrontare molteplici ostacoli per riuscire ad entrare nel mercato del lavoro.

 

 

Unlocking Youth Potential è un bando che ha come obiettivi principali:

  • il miglioramento della situazione occupazionale dei NEETs
  • una maggiore partecipazione all’istruzione e alla formazione degli ex NEETs
  • un aumento del numero di NEETs che vive in una situazione di inclusione sociale
  • lo sviluppo di approcci innovativi per ridurre la disoccupazione giovanile
  • una maggiore cooperazione transnazionale sulle questioni relative al mercato del lavoro
  • una maggiore consapevolezza degli effetti dell’occupazione sui NEETs
  • un maggiore ricorso agli studi d’impatto tra i responsabili politici
  • un aumento della consapevolezza degli effetti della pandemia COVID-19 sui
    NEETs

 

 

I progetti possono appartenere a tre diverse aree di supporto:

  • Innovazione ed esplorazione: progetti che si concentrano su soluzioni sperimentali per combattere la disoccupazione tra i gruppi target e aumentare il numero di posti di lavoro sostenibili per i giovani
  • Passaggio del know-how e delle buone prassi: progetti che si concentrano sul passaggio di know-how e buone prassi per l’occupazione giovanile in tutti i paesi europei, con l’obiettivo di creare più posti di lavoro di qualità e di ridurre i tassi di disoccupazione tra i giovani
  • Analisi e ricerca: studi che possano valutare queste nuove iniziative, nonché la necessità di aumentare la capacità delle agenzie di ricerca e delle istituzioni nazionali di effettuare studi d’impatto

 

Regolamento 

Per presentare il proprio progetto è necessario che questo coinvolga entità di almeno due paesi, che possono essere enti pubblici o privati, organizzazioni commerciali o non commerciali e organizzazioni non governative.

 

Ogni progetto deve comprendere almeno un lead partner e un beneficiary partner. Il lead partner deve provenire da: Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Estonia, Grecia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia e Slovenia; mentre il beneficiary partner da: Irlanda, Italia o Spagna.

 

 

Il finanziamento non può costituire più dell’85% del costo del progetto e il budget va presentato usando l’euro come valuta. In più ogni progetto può focalizzarsi su una sola area di supporto.

 

 

Finanziamento

Il Fondo metterà a disposizione un totale di 11.5 milioni di euro. Ad ogni progetto spetterà un finanziamento che andrà da un minimo di 1 milione a un massimo di 2 milioni di euro.

 

 

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni consultare il sito ufficiale il bando e la pagina EEA and Norway Grants

 

 

Guida alla candidatura

La candidatura va presentata online tramite la pagina EGREG entro le ore 12:00 del 5 Gennaio 2021. La possibilità di iscrizione per i partner aprirà quattro settimane prima della scadenza.

 

 

Scadenza

05 Gennaio 2021

 

 

 

  • 
  •