Magazine

Animali verdi: ecco le dieci specie più curiose e inaspettate

animali verdi
Redazione

Avrete sicuramente notato che non ci sono molte specie di animali verdi tra i mammiferi, ma vi siete mai chiesti il perché?


Considerato che gran parte del mondo naturale è verde e il camuffamento è così importante per la sopravvivenza, la risposta non è così semplice.


Molti animali sono verdi, ad esempio serpenti, rane, molti insetti e alcuni uccelli, ma molti mammiferi non lo sono, perché hanno trovato altri modi per proteggersi dai predatori.


Ad esempio, molti sono notturni o vivono sottoterra in tane al buio, quindi il colore non è una necessità per mimetizzarsi.


Altri animali più grandi, come le zebre, preferiscono vivere nell’erba alta, dove è molto meglio avere una colorazione capace di confondere la forma del corpo degli animali ed essere equipaggiati per essere molto agili in caso di una minaccia.


Molti mammiferi non distinguono i colori quindi non importerebbe se fossero verdi o marroni.

Inoltre come umani, vediamo il colore in modo diverso dagli animali, quindi ciò che percepiamo come un buon mimetismo in realtà potrebbe non esserlo per loro.



Ecco 10 esempi di animali verdi presenti in natura:




API DEL SUDORE (Agapostemon texanus)


Chiamate così in quanto sono spesso attratte dalla sudorazione, sono di aspetto verde e blu sulla testa e sul torace.

Si possono trovare in tutto l’emisfero occidentale ovunque ci sia una scorta di fiori ricchi di nettare e polline.

Questa ape è facilmente riconoscibile per la sua colorazione verde metallizzata e brillante.

Le api del sudore sono api solitarie, il che significa che nidificano da sole. La femmina scava una tana in profondità nel terreno per deporre le uova e prendersi cura delle api.



RANA VOLANTE DI MULU (Rhacophorus kajau)



Questa minuscola rana, con i maschi grandi 3,5 cm, è verde solo la metà del tempo.

La rana volante di Mulu ha la pelle verde brillante di notte, ma cambia colore per mostrare una tonalità marrone durante il giorno.

È stata trovata a 1.650 m sul livello del mare nel Parco Nazionale Gunung Mulu in Malesia.


CAVALLETTA (Caelifera)


Ci sono oltre 12.000 specie di cavallette nel mondo. Le cavallette svernano come uova nel terreno ed emergono come ninfe da maggio a giugno. Immediatamente dopo essere emerse, iniziano a nutrirsi delle risorse circostanti.

Una delle caratteristiche più notevoli del cavalletta è la sua capacità di saltare.

Poiché la cavalletta ha zampe posteriori forti, può saltare 20 volte la lunghezza del suo corpo.


POSSUM DALLA CODA AD ANELLO VERDE (Pseudochirops archeri)


Questi opossum australiani hanno in realtà una pelliccia grigio-olivastra con peli neri, gialli e bianchi che la fanno apparire verdognola.

Questa tinta verde fornisce mimetismo tra le foglie della foresta e li protegge dai predatori.


TARTARUGA VERDE (Chelonia mydas)


La tartaruga verde è una delle più grandi tartarughe marine e l’unico erbivoro tra le diverse specie. Le tartarughe verdi prendono il nome dal colore verdastro della loro cartilagine e grasso, non dai loro gusci.


Classificate come in via di estinzione, le tartarughe verdi sono minacciate dalla raccolta eccessiva delle loro uova, dalla caccia, dalla cattura con attrezzi da pesca e dalla scomparsa dei siti di nidificazione delle spiagge.


Le associazioni ecologiste affrontano questi problemi istituendo aree marine protette, tracciando le tartarughe via satellite e incoraggiando l’uso di attrezzi da pesca che prevengano la cattura di animali non destinati all’alimentazione umana.



TANGARA TESTAVERDE (Tangara seledon)


Questo piccolo uccello dai colori vivaci vive nel Sud America centro-orientale nelle foreste umide.

La sua colorazione stravagante lo mimetizza tra gli alberi.


Il nome Tangara deriva dal vocabolo in lingua tupi «tangara», che significa «ballerino» ed era originariamente usato per designare una varietà di uccelli dai colori vivaci.

Il nome specifico “seledon” deriva invece dal francese “céladon” che significa verde chiaro.



Leggi anche: Animali Strani dal Mondo, quali sono e dove trovarli




CAMALEONTE AFRICANO (Chamaeleo africanus)


Questa specie è solitamente verde, ma, come altri camaleonti, ha la capacità di cambiare rapidamente colore.

I camaleonti cambiano colore per la segnalazione sociale, in reazione a diverse temperature e condizioni, e per mimetizzarsi.

Di solito assumono colori più scuri quando sono arrabbiati o cercano di spaventare gli altri, e i maschi diventano più chiari e multicolori quando cercano di corteggiare le femmine.


PITONE VERDE (Morelia Viridis)


Questo pitone è lungo fino a due metri e si trova in Australia, Nuova Guinea e Indonesia.

Solo i pitoni verdi adulti sono verdi; i giovani pitoni verdi sono di colore giallo brillante o rosso mattone.


Vivendo sugli alberi, il pitone verde caccia e mangia piccoli rettili e mammiferi. È divenuto popolare come animale domestico e la sua presenza è diminuita con il contrabbando su larga scala in Indonesia.



COLIBRI’ GOLARUBINO  (Archilochus colubris)


A parte la macchia di piume rossa sulla gola e le piume bianche grigiastre sotto, il colibrì golarubino maschio presenta una brillante tonalità di verde.


Questo minuscolo uccello misura 7,5 centimetri dalla punta del becco alla punta della coda. Nonostante la sua statura il colibrì golarubino attraversa l’intera distesa di 800 chilometri del Golfo del Messico durante la migrazione.



BRADIPO (Bradypus tridactylus)


Il bradipo a prima vistanon dovrebbe entrare nella lista degli animali verdi, ma c’è un motivo davvero particolare perché la sua pelliccia sembra verde.


La pelliccia di un bradipo non è in realtà verde, ma i bradipi hanno spesso alghe e muschi verdi che crescono su di loro, producendo una sfumatura verde sul pelo.


I bradipi, le falene e le alghe costituiscono una relazione simbiotica che forma un ecosistema. Le falene mature volano sugli alberi per trovare un ospite bradipo e le alghe si affidano ai batteri delle falene per sopravvivere.