Stage

80 Stage retribuiti alla Corte di Cassazione per laureati e laureati in giurisprudenza

concorso giurisprudenza
Redazione

E’ uscito il bando per fare domanda per uno degli 80 80 Stage retribuiti alla Corte di Cassazione per laureati e laureati in giurisprudenza


Dove: Roma, Italia

Quando: dal 1 ottobre 2024 al 1 aprile 2026

Durata: 18 mesi


Descrizione dell’ente

La Corte di Cassazione è il più alto organo giurisdizionale italiano, il cui compito principale è garantire l’uniformità e la corretta interpretazione del diritto in tutto il territorio nazionale. La sua funzione principale è di verificare la corretta applicazione delle leggi da parte dei giudici di grado inferiore. Tra i punti chiave riguardanti il lavoro della Corte di Cassazione:

  • Funzione di controllo: La Corte di Cassazione non si occupa di riesaminare i fatti, ma verifica se le leggi sono state applicate correttamente nei casi che le vengono sottoposti. Può annullare sentenze di tribunali inferiori se trova che vi siano stati errori di diritto.


  • La Corte di Cassazione esamina i ricorsi presentati contro le sentenze delle corti d’appello o dei tribunali di grado inferiore. I ricorsi possono essere di tipo civile, penale, amministrativo, ecc.


  • Le decisioni della Corte di Cassazione non riguardano la colpevolezza o l’innocenza degli imputati (nel caso penale) o la veridicità dei fatti (nel caso civile), ma piuttosto se la legge è stata correttamente applicata e interpretata.


Descrizione dell’offerta

Pubblicato il bando per la selezione di 80 posti per tirocinanti presso la Corte di Cassazione. Possono fare domanda esclusivamente i laureati in Giurisprudenza al termine di un corso di almeno 4 anni.


Il tirocinio avrà una durata complessiva di 18 mesi (dal 1 ottobre 2024 al 1 aprile 2026). Non potrà essere espressa preferenza sul servizio civile o penale


Requisiti

  • essere in possesso dei requisiti di onorabilità;


  • essere laureati in Giurisprudenza al termine di un corso di almeno 4 anni.


  • aver riportato una media di almeno 27/30 negli esami di diritto costituzionale, privato, processuale civile, commerciale, penale, processuale penale, amministrativo e del lavoro;


  • aver conseguito la laurea con un voto superiore a 105/110;


  • non aver compiuto i trent’anni d’età alla scadenza del bando



Maggiori informazioni

Leggi il BANDO




Guida alla candidatura

La domanda dovrà essere presentata tramite la piattaforma dedicata sul sito del Ministero della Giustizia, entro il 15 luglio 2024.



Entro il 25 luglio 2024 dovrà essere inviata all’indirizzo mail [email protected] l’attestazione dell’Università contenente il voto di laurea e i voti degli esami richiesti, precisando la data e il numero ID identificativo dell’inserimento della domanda sulla Piattaforma.

Scadenza

15 luglio 2024


Presidente dell’Associazione Scambieuropei, youth worker, esperto di programmi europei. Ama il mare (e le sue storie), lo sport all’aperto, i viaggi zaino in spalla. Volendo anche tutti e tre insieme. E naturalmente un sacco di altra roba, avendo più righe.