Magazine

7 tra le valute più belle e colorate del Mondo

Redazione


Il tempo è denaro! E se è vero, prendetevi un attimo per scoprire e conoscere 7 tra le valute più belle e colorate del Mondo

 

 

Che tu lo faccia in banca prima di un viaggio o in un bancomat quando sei a destinazione, osservare da vicino le monete e le banconote insolite è il primo passo per conoscere la cultura del luogo che stai visitando.

Le banconote e le monete stanno lentamente, ma sicuramente, diventando obsolete.

Prima che ciò accada, assicuriamoci di dare un’occhiata a 7 tra le valute più belle in giro per il mondo, e alle particolarità che le rendono così uniche.

 

 

#1 – Il dollaro delle Isole Cook

 

Le Cook sono un gruppo di 15 isole remote nell’Oceano Pacifico meridionale. Data la loro origine di colonia neozelandese, la valuta utilizzata nelle Isole Cook è il dollaro neozelandese.

Detto questo, le Isole Cook hanno anche le proprie banconote e monete, entrambe conservabili come fantastici souvenir. Ci sono due diversi design per la banconota da $ 3.

Questa qui sopra è una rappresentazione della leggenda di Ina, una giovane donna dell’isola di Rarotonga, che si dice abbia cavalcato uno squalo per visitare il suo fidanzato a Mangaia.

 

 

#2 -Il fiorino di Aruban

 

Aruba è un’isola caraibica olandese indipendente, al largo delle coste del Venezuela.

La valuta di Aruban, l’Aruban Florin, ha sostituito il fiorino olandese nel 1986, ma il dollaro americano è ampiamente accettato.

La cartamoneta di Aruba è colorata e profondamente rappresentativa della cultura e della vita naturale del paese.

Hanno tutti le stesse forme geometriche su un lato, ma ogni denominazione ha un colore diverso e un animale visualizzato sull’altro lato.

LEGGI ANCHE:  Erasmus: Istruzioni per chi è in procinto di avventurarsi nel mondo

Secondo la Banca centrale di Aruba, questa combinazione aveva lo scopo di enfatizzare la relazione tra passato e presente.

 

 

#3 -Rand del Sudafrica

 

Il Rand sudafricano è in circolazione dal 1961, l’anno in cui il paese è diventato una repubblica, prima di allora, i sudafricani usavano la sterlina inglese.

Il nome della valuta sudafricana proviene da Witwatersrand (“Ridge of White Waters”), una cresta di 56 km famosa per i suoi enormi giacimenti d’oro situati nella regione di Johannesburg.

Ogni banconota del Rand sudafricano presenta uno dei “big five”, i cinque animali selvatici associati alla natura selvaggia del Sudafrica: leone, elefante, rinoceronte, leopardo e bufalo) da un lato e onora Nelson Mandela dall’altra parte.

 

 

#4 – Il franco del Pacifico di Tahiti

 

Le isole di Tahiti, o Polinesia francese, sono una raccolta di 118 isole da sogno situate nel Pacifico meridionale.

Poiché Tahiti è un paese autonomo d’oltremare della Repubblica francese, si potrebbe pensare che usino l’euro. Invece la valuta utilizzata qui è il franco del Pacifico.

Ogni banconota ha una parte dedicata a una delle quattro regioni in cui viene utilizzata, e ogni disegno presenta fauna e flora importanti nell’area, nonché elementi della cultura polinesiana.

Per quanto riguarda le monete, per ciascuna (7 in tutto), una parte è dedicata alla Repubblica francese e l’altra parte è dedicata alla Polinesia francese o alla Nuova Caledonia.

 

 

#5 – Il franco delle Comore

 

La Francia ha anche fatto incetta di molti paesi africani, incluse le Comore. Ciò si riflette nella valuta in uso nel paese ora indipendente.

LEGGI ANCHE:  10 divertenti espressioni idiomatiche da tutto il mondo

Dopo l’indipendenza delle Comore nel 1975, fu emessa una nuova serie di banconote e monete per riflettere il cambiamento politico.

Tuttavia, il franco delle Comore è rimasto parte della comunità del franco africano, che è ancorato all’euro e regolato dalla Banque de France.

Le banconote e le monete comoriane emesse dalla Banque Centrale des Comores sono state recentemente cambiate. Sono colorate e rappresentative della cultura, la storia, la fauna e la flora della Comore.

 

 

#6 – Il Colón costaricano

 

Le monete costaricane sono piuttosto ordinarie, ma le banconote sono alcune delle più belle valute del mondo.

Ognuna di esse rende omaggio agli uomini e alle donne che hanno dato un contributo significativo alla storia della Costa Rica, su un lato.

Il rovescio di ciascuna banconota è diverso e si concentra sulla biodiversità della Costa Rica, con rappresentazioni di piante, ecosistemi e animali come bradipi, colibrì e squali.

Alcune delle precedenti banconote della Costa Rica erano anche molto pulite, ma molto meno colorate e non così sicure contro la contraffazione.

 

 

#7 – La Króna islandese

 

Sebbene l’Islanda sia generalmente inclusa in Europa per questioni che toccano la storia e la geografia, non fa parte dell’UE e non utilizza l’euro, ma l’islandese Króna (Krónur al plurale).

Ci sono cinque banconote e cinque monete in uso in Islanda: la banconota da 5000 Króna è particolarmente interessante.

Il lato dritto di ogni moneta presenta i quattro spiriti guardiani dell’Islanda (un toro, un gigante di montagna, un uccello e un drago) mentre i lati opposti mostrano la fauna marina.

Ogni moneta ha una creatura marina diversa: un lompo, un granchio, un capelin, delfini e un merluzzo.

LEGGI ANCHE:  Erasmus: Istruzioni per chi è in procinto di avventurarsi nel mondo

Le banconote invece si concentrano principalmente su personaggi e artisti islandesi storici, oltre a famose opere d’arte.

 

 

 

 

 

 

FONTE Matador Network

 

 

  • comments powered by Disqus